Post

Visualizzazione dei post da Giugno, 2012

La Terza Intifada è inevitabile.

Immagine
The New York Times – Sunday Review22.06.2012
http://www.nytimes.com/2012/06/24/opinion/sunday/the-third-intifada-is-inevitable.html?_r=4

La Terza Intifada è inevitabile. Il catalizzatore del momento potrebbero essere gli atti di vandalismo su di un’altra moschea da parte di coloni ebrei o la costruzione di nuove unità abitative nelle colonie. di Nathan Thrall All’inizio di questo mese, ad un incontro privato con il primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu e i suoi consiglieri sulla sicurezza, un gruppo di esperti del Medio Oriente ed ex funzionari dell’intelligence hanno avvertito sull’imminenza di una terza Intifada. Il catalizzatore del momento, hanno riferito, potrebbe essere la devastazione di un’altra moschea da parte di coloni ebrei, come quella incendiata giovedì, o la costruzione di nuove unità abitative nelle colonie. Qualsiasi sia la miccia, la fonte implicita dello stato di agitazione nella West Bank è data dall’opinione generale che il presidente dell’Autorità Palestinese, …

Annullato incontro Abbas e Mofaz Manovre di Netanyahu?

Immagine
1 Il  primo ministro Benjamin Netanyahu  ha incaricato il suo consigliere, l'avvocato Yitzhak Molho, di chiedere al presidente dell'Autorità Palestinese Mahmoud Abbas (Abu - Mazen) di  annullare l'  incontro con il Vice Primo Ministro, Shaul Mofaz, fissato  per domani - così affermano i collaboratori di  Mofaz .Secondo loro  la tensione  creatasi tra i due in seguito al fallimento dell'incontro  avente come oggetto la  legge Tai , ha spinto il Primo Ministro a tentare  di sabotare  tale evento politico. .  Benjamin Netanyahu ha respinto  tali accuse definendole assurde .  Fonti  palestinesi hanno  riferito  ad Haaretz " che la riunione , prevista per domani, è stata rinviata a causa della pressione dell'opinione pubblica  palestinese  su Abbas . I  palestinesi chiedono la fine  dell'espansione degli insediamenti  come precondizione per la ripresa dei negoziati tra le parti.          Netanyahu torpedoed Abbas-Mofaz meeting, claim sources close to vice PM��…

La Basilica della Natività patrimonio dell’Umanità, delusi Usa e Israele

Immagine
La domanda palestinese faceva infatti riferimento alla mancanza di un'adeguata manutenzione e salvaguardia del sito a causa della situazione politica con l'occupazione israeliana e per le limitazioni alla libertà di movimento. Pertanto il sì alla procedure d'urgenza implica che a mettere a rischio la Basilica sia l'esercito

L’Unesco ha incluso la Basilica della Natività di Betlemme e la via del pellegrinaggio tra i siti patrimonio dell’umanità. Una decisione che ha “profondamente deluso”, l’ambasciatore statunitense presso l’agenzia Onu, David Killion. Nessun sentimento anticristiano. Il malcontento americano e israeliano ha ragioni geopolitiche. La Basilica è il primo sito palestinese a diventare patrimonio tutelato da quanto l’Unesco ha ammesso la Palestina come membro a pieno titolo lo scorso ottobre. Già allora Killion definì il voto dell’organizzazione controproducente e prematuro.

Oltre che costoso per l’Unesco che si vide privata di milioni di dollari in finanz…

Israele organizza a Londra un seminario su tematiche legali per fronteggiare le campagne di boicottaggio.

Immagine
http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/faced-with-boycott-campaigns-israel-organizes-legal-seminar-in-london-1.436960

Più di cento avvocati europei riuniti per discutere i vari aspetti legali e del diritto internazionale della difesa pro-Israele in risposta al tentativo dei critici di Israele di intraprendere la cosiddetta “lawfare”
di Anshel Pfeffer
Londra – Domenica, centocinquanta avvocati provenienti da tutta Europa si sono riuniti a Londra per un seminario di due giorni, organizzato dall’ambasciata israeliana in Gran Bretagna, per discutere i vari aspetti giuridici della difesa pro-Israele.
Il seminario si è svolto in risposta alle crescenti preoccupazioni derivate dalle campagne di boicottaggio e come parte di quel risalto che, di recente, gli Affari Esteri di Israele stanno dando all’attivismo giuridico e al tentativo dei critici di Israele di applicare quello che viene soprannominato come “lawfare” [“il costo della legge”].
Il seminario è frutto di un’iniziativa dell’ambasci…

Breaking the Silence:testimonianze di Militari israeliani nei Territori Occupati

Immagine
SINTESI PERSONALEAmit

" Io ero  sicuro  di essere  il capro espiatorio, di essere ucciso, ho visto una realtà che  era l'opposto.  Ho inseguito le persone ,puntato  una pistola su una bimba  ,abbiamo arrestato interrogato ecc. Nella maggior parte dei casi è stato per niente. " 
Yehuda Shaul, uno dei fondatori di Breaking the Silence, dice di aver fatto tutto quello che era tenuto a fare  come combattente": Se la missione era  quella di tenere i bambini fuori dalla scuola,  i bambini non andavano a scuola. Se la missione era quella di disperdere un funerale a causa del coprifuoco, allora la famiglia non seppelliva il proprio morto..  E se non ci ubbidiva, lanciavamo gas e granate assordanti . " Racconta dei palestinesi picchiati a Hebron impunemente perché l'ordine era di non intervenire .Un altro soldato, Sagi, ricorda una processione di bambini israeliani che bruciavano  l'effigie di un membro del movimento per la pace.  Sagi afferma che la gente prefe…

il sionismo obbligatorio di Netanyahu e di Im Tirzu nelle università

Immagine
1 il sionismo obbligatorio di Netanyahu e di Im Tirtzu nelle università

  Sintesi personale  

Il primo ministro Benjamin Netanyahu aveva sostenuto per anni che le istituzioni accademiche in Israele sono influenzate  dai pregiudizi della  sinistra ,determinando  un pensiero unico negli studenti Ora il suo governo ,con l'assistenza di organizzazioni  esterne come Im Tirtzu e l'Istituto per le strategie sioniste, sta  lanciato una campagna mediatica per reprimere coloro che Netanyahu descrive come "un nucleo radicale in mezzo a noi. "Il fine è quello di  limitare la libertà di espressione  e mettere  da parte i sostenitori della sinistra nei  dipartimenti di scienze sociali dell'università. Gideon Sa'ar,  ministro dell'Istruzione e presidente del Consiglio per l'istruzione superiore, in  una seduta alla Knesset  ha parlato di un nuovo codice etico per gli istituti di istruzione superiore  e ha richiesto  che il supporto per il boicottaggio accademico  ,da …