Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2019

Shabtay Bendet Opinion I Was a Settler. I Know How Settlers Become Killers

I left the West Bank settlement of Rehelim about nine years ago. Since then, I have gone through a profound process of change with regard to my ideology and faith, and today I am a vocal critic of the settlement projectBut still, Rehelim is significant to me as a place I helped establish initially as an illegal outpost, and where some of my children were born and raised. The knowledge that the youths studying in the yeshiva in Rehelim are accused of murdering nearby a 47 year-old Palestinian woman, Aisha al-Rabi, rattles me deepl>> What Do You Call a Rabbi Who Protects and Defends Jewish Terrorists? >> Their Pretense Is Over. The Settler Leadership Is a Violent, Racist Gang of Vigilantest is important to note at the outset that despite the settler leadership's response, which has ranged from shameful silence, to apologetics, even to an outright defense of the suspects, residents of Rehelim - as far as I know them - are the settler mainstream, opposed to harming human l…

Emergenza Freddo, la Comunità Islamica apre le porte ai senza tetto - Comunità Islamica di Piacenza

Immagine
“Muddathir” (che in arabo significa avvolto nel mantelloè il nome del progetto lanciato dalla Comunità islamica di Piacenza per contrastare l’emergenza freddo. Il progetto è aperto a tutti i senza tetto, senza distinzioni di provenienza o fede.Le porte si apriranno già da domani 31 gennaio presso la sede della stessa. Questo progetto è promosso dal dipartimento sociale della Comunità e che vedrà svolgersi in questi giorni altre importanti attività presso la sua sede, come il corso di pronto soccorso organizzato in collaborazione con la Croce Rossa sede di Piacenza e l’evento “Donatori di vita” assieme ad AVIS, ADMO e AIMO. Il progetto durerà 15 giorni e consiste nel mettere a disposizione la struttura di via Caorsana 43/A dando la possibilità ai senza fissa dimora di pernottare, fare la doccia, accedere ai servizi igienici e usufruire della prima colazione.
Sono state informate anche le altre strutture attive della città per un miglior coordinamento e offrire un servizio più efficien…

Gideon Levy : Benvenuti al Circo Palestina.

Immagine
INVICTAPALESTINA.ORG L'opinione // Benvenuti al Circo Palestina. - Invictapalestina A Gaza il domatore israeliano e i suoi assistenti del Qatar e dell’Egitto lanciano alcune ossa e l’animale in gabbia si arrende. Gideon Levy – 27 gennaio 2019 Foto di copertina: Palestinesi in fila fuori dall’ufficio postale per ricevere l’aiuto finanziario dal Qatar. Gaza. 26 gennaio 2019...



A Gaza il domatore israeliano e i suoi assistenti del Qatar e dell’Egitto lanciano alcune ossa e l’animale in gabbia si arrende. Gideon Levy – 27 gennaio 2019 Benvenuti a tutti al Gaza Circus, lo spettacolo più eccitante di qualsiasi cosa abbiate mai visto! Il palco è un’enorme gabbia, chiusa da sbarre di ferro e da barriere di cemento posizionate sia sopra che sotto terra, con navi da guerra posizionate nelle vicinanze.. È la più grande prigione della Storia, il più grande spettacolo della Storia, l’esperimento più lungo e più esteso condotto su esseri umani. Più di 12 anni, 2 milioni di persone e una gabbia. I …

Amnesty International ha respinto con forza l'accusa di "antisemitismo" da parte di funzionari israeliani

Immagine
Sintesi personale
Israele-Palestina: Amnesty, “le agenzie turistiche on line alimentano violazioni contro i palestinesi” Amnesty International ha respinto con forza l'accusa di "antisemitismo" da parte di funzionari israeliani in risposta a un nuovo rapporto sul turismo e gli insediamenti illegali nel territorio palestinese occupato (oPt). Il rapporto, pubblicato martedì, esorta quattro principali siti di prenotazione online - Airbnb, Booking.com, Expedia e TripAdvisor - a boicottare le inserzioni in alberghi, noleggi e siti turistici in insediamenti illegali. Come riportato dal Jerusalem Post , il ministro degli affari strategici Gilad Erdan ha twittato che Amnesty "è diventata un leader nella campagna antisemita #BDS", descrivendo il nuovo rapporto come "un oltraggioso tentativo di distorcere i fatti, negare l'eredità ebraica e delegittimare Israele  . Come la decisione della Florida re @Airbnb mostra, arrendersi a BDS ora ha un prezzo", ha aggiunto…

Noa Landau : Gantz non è di sinistra - Lui è la vecchia destra

Noa Landau Analysis No, Netanyahu, Gantz Is Not Left-wing – He's the Old RightSintesi personale
Di solito, dopo un'attesa troppo lunga per qualcuno o qualcosa - nella vita politica o nella vita reale - è difficile superare le aspettative, ed è molto facile essere delusi . Eppure, nel caso del nuovo leader del partito Hosen L'Yisrael e candidato per il primo ministro,   Benny Gantz , una volta finito il lungo silenzio e i soliti cliché , c'è stato un primo, serio e dettagliato discorso dove Gantz ha esposto la  sua chiara visione del mondo  su argomenti importanti. La risposta pappagallata   del primo ministro Benjamin Netanyahu e del suo partito Likud ,ossia che Gantz è di sinistra , è apparsa superficiale e incredibilmente infantile martedì sera, datoquello che ha detto Gantz . Inoltre, la risposta è semplicemente non corretta (non che a qualcuno importi oggi), se si approfondiscono le osservazioni di Gantz ,in particolare quelle relative alla diplomazia e a…

Noa Landau Analysis No, Netanyahu, Gantz Is Not Left-wing – He's the Old Right

Immagine

L'Osservatorio Romano : una foto per capire l'inferno libico per i migranti

Immagine

Afghanistan, pace difficile senza apporto negoziale delle donne

Immagine
Afghanistan, pace difficile senza apporto negoziale delle donne28 Gennaio 2019

Brasile, Bolsonaro fa guerra all’ambiente in nome del progresso25 Gennaio 2019

Seychelles, quando un paradiso tropicale nasconde l’inferno23 Gennaio 2019

Terrorismo, tattica di guerra che offre solo risultati parziali21 Gennaio 2019
Traduzione a cura di Elena Intra dall’articolo originale di Quhramaana Kakar pubblicato su Open Democracy.] I recenti sviluppi nel processo di pace in Afghanistan, in particolare l’annuncio di colloqui tra il Governo e i Talebani, sono stati ben accolti in questo violento conflitto di lunga durata.
Il Governo afgano e la comunità internazionale sono entrambi desiderosi di cambiare l’attuale situazione e avviare colloqui che portino a dei risultati concreti con i Talebani. Tuttavia, se si vuole raggiungere e mantenere la pace, vanno affrontate le preoccupazioni riguardanti la parità dei diritti delle donne e il rafforzamento del loro ruolo nella società afgana.
L’inclusione delle donn…