Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2016

Amira Hass : I pastori della Cisgiordania bersaglio di coloni arroganti

Immagine
I pastori della Cisgiordania bersaglio di coloni arroganti
31 ottobre 2016 19:00 Di recente il gruppo di attivisti locali Taayush, che da 16 anni lavora soprattutto nelle colline a sud di Hebron, in Cisgiordania, ha cominciato ad ampliare il suo raggio d’azione. L’anno scorso un attacco feroce da parte della polizia e dei mezzi d’informazione si è rivelato controproducente: invece di indebolire l’organizzazione, ha spinto altri attivisti israeliani a unirsi alla lotta.
Ora gli attivisti passano diversi giorni della settimana nella valle del Giordano, dove gli agricoltori e i pastori palestinesi sono minacciati dalla polizia, che li vuole sfrattare, e dai coloni, che li aggrediscono e vogliono rubargli la terra.
Quando scoprono che Taayush lavora con una comunità di pastori, i coloni usano la vecchia tattica di mettere i pastori uno contro l’altro. “Ti permetteremo di raggiungere il pascolo”, hanno detto a un pastore che vive in un accampamento tra l…

Sergio Della Pergola, risponde a Aryeh Eldad : Israele – Con la demografia non si scherza

Israele - Con la demografia non si scherza - Moked La demografia non è una menzogna o un “demone” – come suggerisce il Prof. Aryeh Eldad sul numero di Venerdì 7 ottobre di Ma-’ariv-Sof-Hashavua sotto il… moked.it

La demografia non è una menzogna o un “demone” – come suggerisce il Prof. Aryeh Eldad sul numero di Venerdì 7 ottobre di Ma-’ariv-Sof-Hashavua sotto il titolo “La grande menzogna della demografia” – ma è una disciplina accademica che richiede conoscenza delle fonti di dati e dei metodi di ricerca, comprensione della teoria e capacità di applicarla. Anche se i risultati della demografia hanno importanti implicazioni per la politica, è necessario innanzitutto conoscere e analizzare i fatti, non nasconderne o ignorarne una parte, e non ridurli a servitori di un’idea politica. Nel suo articolo Aryeh Eldad protesta contro un’intervista a me sul sito Ynet in vista di Rosh HaShanah a proposito della situazione demografica nel mondo ebraico e in Israele, in cui spiegavo co…

Terremoto in Italia: la montagna si spacca

Immagine
#TERREMOTO
#ACCUMOLI LE MONTAGNE SI SONO APERTE



Il geologo Tozzi: «Il Centro Italia si apre in due I terremoti? Non sono finiti» ROMA - "C'è una tensione che apre l'Italia in due. I terremoti continueranno, dovremmo finalmente imparare ad agire per evitare troppi danni: sia alle persone… corriereadriatico.it

Antonella Sinopoli :La tratta arabo-islamica e l’odio per gli africani neri

Immagine
La tratta arabo-islamica e l’odio per gli africani neri | Voci Globali Il termine inglese rende bene, "uncomfortable truth". E di verità sgradevoli, scomode ce ne sono a bizzeffe. Soprattutto le verità storiche. Una di queste vociglobali.it



Il termine inglese rende bene, uncomfortable truth. E di verità sgradevoli, scomode ce ne sono a bizzeffe. Soprattutto le verità storiche. Una di queste riguarda la schiavitù, la tratta degli schiavi.
C’è però una sottile e immensa questione, perché della tratta europea non si fa fatica a parlare mentre molto meno accade per quella perpetrata dal mondo arabo/islamico? Sembra – almeno nella memoria di molti – che addirittura non sia mai esistita. Molti ne ignorano l’entità, le motivazioni, i luoghi. E spesso, appunto, che sia mai avvenuta.
Qualcuno dice che c’entri la religione, appunto, passi del libro sacro dell’Islam – che toccherebbe così disconoscere – ma anche la scarsità di gruppi di opinione e di lobby per la sua condann…

Noam Chomsky, :La Siria: una “difficile” serie di alternative

Immagine
La Siria: una “difficile” serie di alternative La Siria: una “difficile” serie di alternative Di Noam Chomsky, Saul Isaacson e Dan Falcone 28 ottobre 2016 Con il recente inserimento del potere militare znetitaly.altervista.org Con il recente inserimento del potere militare russo in Siria, e l’uso prolungato della potenza aerea americana nella regione, la situazione in Siria è diventata più tesa che mai, specialmente sin dall’attacco, presumibilmente accidentale contro una posizione militare siriana che ha ucciso molte persone, seguito dai commenti  sprezzanti sull’incidente, espressi dall’Ambasciatrice degli Stati Uniti all’ONU, Samantha Power,  a una conferenza stampa dell’ONU il 17 settembre. L’ex  direttore facente funzioni, della CIA, Michael Morell, di recente ha detto: “I russi e gli iraniani devono pagare un piccolo prezzo per le loro azioni a sostegno di Assad.”
Alla luce di questi sviluppi, gli insegnanti di New York, Saul Isaacson e Dan Falcone, di recente si s…

Non vi vergognate di avere un Governo che vota contro il Disarmo nucleare?

Immagine
Non vi vergognate di avere un Governo che vota contro il Disarmo nucleare? Raramente nella storia abbiamo avuto un Governo più filo-americano come quello di Renzi. Ci voleva la sinistra a dimostrarci che Craxi al confronto era uno statista. Caro cittadino, qual è secondo te il pericolo più grande che corriamo in caso di una possibile (ahimé) Terza guerra mondiale? Probabilmente a questa domanda è facile rispondere: il pericolo nucleare. Perché di fronte a questo scenario di follia non c’è Isis che tenga. Su questo è difficile non essere d’accordo.
Ebbene, nel giorno in cui un voto dell’Onu ha affrontato con una grande maggioranza questo tema scottante, votando una Risoluzione politica che chiede di avviare nel 2017 i negoziati per un Trattato internazionale volto a vietare le armi nucleari, il Governo Renzi si è trovato a dover prendere una decisione. Non una decisione qualunque, perché questa decisione storica pone fine a due decenni di paralisi negli sforzi multilaterali pe…

Gideon Levy : Khaled Bahar, 15 anni, sospettato di aver lanciato pietre. Ucciso alla schiena

Immagine
Sintesi personale


 Località A: Un piccolo boschetto di albicocchi alla fine nord-orientale della città di Beit Ummar, tra Betlemme e Hebron. Macchie nere di  sangue coagulato dell' adolescente  ucciso sul selciato . Un  memoriale  di pietre,  al centro una bottiglia da bibite riempita con acqua. Si tratta di una tradizione locale: al posto dei fiori, viene collocata acqua presso il sito della morte.
Qui  i soldati delle Forze di Difesa israeliane hanno accelerato la loro jeep blindata giovedì scorso, per inseguire un giovane disarmato , sospettato di aver  gettato una pietra contro di loro. Qui si sono fermati, sono scesi del loro veicolo e gli hanno dato la caccia a piedi, mentre l'adolescente correva per salvarsi  tra gli alberi di albicocche .
Un contadino che stava lavorando in un boschetto di prugne ha gridato a un soldato, "Non sparate! Non sparate! ". Il  soldato non gli ha prestato alcuna attenzione. Era apparentemente determinato a dare al raga…

Il 29 ottobre 1956 il massacro di Kafr Qasem

Immagine
PER NON DIMENTICARE
Il 29 ottobre 1956, alcune unita' delle Guardie di Frontiera israeliane, in giro per il Triangolo di villaggi, giunti a Kafr Qasem, ingiunsero alla popolazione di restare in casa avendo ordinato che il coprifuoco cominciasse un'ora prima del solito.
Piu' di 40 lavoratori che coltivavano i campi dei dintorni, giunti in ritardo in citta', furono fatti allineare e sparati alla schiena a bruciapelo. Il governo israeliano, aiutato dalla stampa, fece tutto quanto era possibile affinche' la verita' sulla strage restasse nascosta. Si parlo' di errore e si cercarono i colpevoli, che furono identificati in Lt.Daham e nel Maggiore Melindi: questi, colpevoli dell'omicidio di 43 persone, furono condannati a pene miti, poi ridotte di un terzo, e, alla fine, nel settembre 1960, Daham ebbe l'incarico di Ufficiale per gli Affari Arabi al municipio di Ramle.


Tom Segev: Kafr Qasim ,la tragedia palestinese e la responsabilità storica d…

Akiva Elder: gli Americani bilionari che influenzano la politica di Israele

Immagine
http://www.al-monitor.com/…/haim-saban-miriam-adelson-israe…





The American billionaires influencing Israeli policy Israeli-born American billionaires like Haim Saban and Dr. Miriam Adelson influence Israeli politics and the fate of the country, without assuming the consequences. al-monitor.com




Sintesi personale

La  denuncia di Hagai El-Ad , direttore esecutivo del Centro di Informazione israeliana per i diritti umani nei territori occupati  B'Tselem  al  Consiglio di Sicurezza delle Nazioni,  ha generato condanne in Israele contro i gruppi israeliani che difendono i diritti umani. B'Tselem è stato doppiamente  attaccato in quanto non solo ha denunciato le violazioni dei diritti umani israeliane nell'Area C, ma ha anche  attivamente incoraggiato la comunità internazionale ad agire .
Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha descritto B'Tselem come un "fuoco di paglia", un'organizzazione che cerca di usare la platea internazionale per compiere ciò che n…

Israele: La conquista da parte dei coloni di posti nella sicurezza è “allarmante”

Immagine
https://invictapalestina.wordpress.com/…/israele-la-conqui…/


Israele: La conquista da parte dei coloni di posti nella sicurezza è “allarmante” La conquista da parte del movimento dei coloni dei migliori posti nell’apparato della sicurezza riflette la tendenza generale nella società israeliana. Jonathan… invictapalestina.wordpress.com

Gerusalemme – I posti migliori nella polizia nazionale israeliana sono ora nelle mani dei coloni integralisti religiosi che stanno cercando di apportare modifiche “allarmanti” all’attività di polizia in Israele e nei Territori Occupati, mettono in guardia gli oppositori.

La crescente influenza del movimento dei coloni è stato messo in evidenza questo mese dalla nomina di Rahamim Brachyahu a rabbino capo del corpo di polizia. Vive a Talmon, un insediamento vicino alla città palestinese di Ramallah, in Cisgiordania.
Roni Alsheikh, nominato capo della polizia alla fine dello scorso anno, ha vissuto per molti anni in uno degli insediamenti più violenti, …