Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2010

Gideon Levy: Israele è orgogliosa di presentare: l'aggressore -vittima

Immagine
In  Israele  decine  di amici della Brigata Givati, indossando la maglietta con scritto : "Siamo tutti vittime di Goldstone", si sono presentati dinanzi al tribunale  militare dove sono stati riconosciuti colpevoli due militari: avevano utilizzato come scudo umano un bambino di 11 anni. I due soldati incriminati hanno ricevuto il sostegno scandaloso di ufficiali superiori e sono diventati eroi.Israele è lieta di presentare : la vittima aggressore. Mai un occupante nella storia si è presentato come vittimaDai tempi di Golda Meir, che aveva dichiarato di non riuscire a perdonare  gli arabi perchè ci costringono a ferire i loro figli, siamo passati a un nuovo record: "Siamo tutte vittime di Goldstone."Il vittimismo, si scopre, non appartiene a un bambino di 11 anni, la cui vita è stata posta a rischio e che ,da allora, soffre  di insonnia , ma ai soldati che gli ordinarono  di controllare  degli esplosivi, in evidente contraddizione con una  sentenza dalla Corte Supre…

Siniora: "Se la religione è parte del problema, deve anche essere parte della soluzione"

Immagine
In un messaggio che ha concluso le due settimane di incontri del Sinodo Vaticano sul Medio Oriente, i vescovi hanno dichiarato che Israele non dovrebbe usare il concetto biblico di terra promessa o di popolo scelto per giustificare nuovi insediamenti a Gerusalemme o rivendicazioni territoriali in Cisgiordania. La dichiarazione ha anche espresso la speranza che la soluzione dei due stati possa diventare realtà.
La dichiarazione finale del Sinodo dice: “Abbiamo fatto da mediatori nella situazione della città santa di Gerusalemme. Siamo preoccupati per le iniziative unilaterali che minacciano la sua composizione e rischiano di cambiare il suo equilibrio demografico.Il ricorso alle posizioni teologiche e bibliche che usano la Parola di Dio per giustificare erroneamente le ingiustizie, non è accettabile”. Il clero del Sinodo è in disaccordo con gli ebrei che usano la Bibbia per giustificare gli insediamenti in Cisgiordania.Come sopra illustrato,la religione costituisce una parte del problem…

Amnesty: l'Italia ha vietato all'Onu di assistere 68 rifugiati palestinesi in Sicilia, arrestati e espulsi in Egitto

Immagine
Amnesty International ha chiesto alle autorità italiane di esaminare con urgenza perche 68 persone palestinesi soccorse in mare e rispedite in Egitto entro 48 ore non hanno avuto la possibilità di chiedere protezione internazionale.68 Persone erano a bordo di una nave che trasportava  un totale di 131 persone ( tra loro vi erano 44 minori)  intercettata il 26 ottobre 2010 dalle autorità italiane al largo della costa orientale della Sicilia.Secondo Amnesty International, è la prima volta dal 2005 che l'Italia nega l'accesso a UNHCR ( onu) dopo una richiesta formale. "Tutte le persone soccorse in mare devono avere la possibilità di chiedere asilo e per la sua applicazione si prende in considerazione una procedura equa e soddisfacente - dice John Dalhuisen, vice direttore di Amnesty International per l'Europa e l'Asia centrale - programma regionale". Si teme che in questo caso non e' stata data l'occasione a nessuna di queste persone, compresi i 68 espul…

Zvi Bar'el : l'apartheid del Sud Africa è già qui, in Israele

Immagine
Sintesi personale 
Centinaia di migliaia di cittadini in Israele, sono soddisfatti  della legge sulla cittadinanza, sono contenti che il disegno di legge, quando passerà , consentirà la discriminazione verso gli arabi che vogliono comprare una casa in una comunità ebraica e la maggioranza dell'opinione pubblica ritiene MK Hanin Zuabi sia un traditore. Dove erano tutte queste persone, mentre i fascisti sfilavano per Umm al-Fahm? Improvvisamente, non è piacevole farsi vedere con coloro che riflettono esattamente lo spirito del tempo? Avrebbero dovuto partecipare a questa marcia il ministro degli Esteri Avigdor Lieberman, MKS Anastassia Michaeli e David Rotem, la leadership dei coloni, i seguaci del rabbino Ovadia Yosef, i capi e gli abitanti delle comunità ebraiche in Galilea, così come i proprietari di case a Tel Aviv e a Ra'anana che si rifiutano di affittare gli appartamenti agli arabi. Ahimè, solo 1.300 partecipanti si sono presentati , insieme alle forze di polizia che li ha…

Moni Ovadia :L’ultimo dei cretini

La puntata di questa settimana di Annozero è stata dedicata all'emergenza dei rifiuti a Napoli e provincia. Il parterre degli ospiti contava fra gli altri, il giornalista Antonello Caporale del quotidiano «Repubblica» e il gagliardo Roberto Castelli, esponente leghista di primo piano, ex ministro della giustizia e sottosegretario dell'attuale esecutivo Berlusconi. In margine all'incandescente dibattito sui rifiuti c'è stato fra i due summenzionati ospiti un breve scambio polemico sul quale vorrei attirare l'attenzione perché a dispetto della sua marginalità racconta molto bene chi siano i governanti che decidono delle nostre vite. Quando Caporale ha sollecitato l'ineffabile Castelli a riconoscere una serie di errori e malefatte varie del governo, il verde sottosegretario non ha risposto nel merito delle accuse ma con tono strafottente si è limitato a dire che la responsabilità degli addebiti fatti da Caporale non era della lega Nord bensì del Pdl, quindi a lui …

Notizie da Israele: le banche finanziano l'occupazione

Immagine
di Barbara Antonelli
Nelle 46 pagine del dettagliato rapporto presentato in questi giorni da Whoprofit.org, un progetto di ricerca della Coalition of Women for peace, un’organizzazione pacifista femminista israeliana, vengono analizzate le diverse forme di coinvolgimento delle banche israeliane nel sistema di occupazione, laddove tale coinvolgimento possa essere esplicitamente e chiaramente documentato. La ricerca si basa su documenti pubblici, alla portata di tutti, sia ufficiali che governativi, sia estratti dai report informativi che le stesse banche pubblicano annualmente. Prima della sua pubblicazione, i ricercatori di Whoprofit hanno fatto recapitare il documento a tutte le banche interessate e coinvolte: nessuna risposta ufficiale, tranne quella della Bank Discount. Ma come avviene in concreto il supporto finanziario delle banche all’occupazione? In primo luogo, le banche forniscono due tipi di mutui agevolati: il primo riguarda i singoli individui, che desiderano acquistare unit…

Il formaggio marcio di Safed e il razzismo verso gli arabi

Immagine
1Il vice sindaco sostiene la riunione: Il parroco dice rapidamente: “Non ho nulla contro gli ebrei, ma non dovrebbero vivere nella nostra città. Fateli studiare nelle loro Yeshiva, non insieme a noi.” I residenti della città si lamentano: “La domenica, gli ebrei non rispettano il posto,” il parco pubblico è stato trasformato in un “porcile”, l’ospedale è divenuto un “luogo pericoloso”. Affittare appartamenti a ebrei, mettono in guardia i preti, arrecherà un danno al valore della proprietà e si corre il rischio che i nostri candidi bambini si convertiranno. Qualche giovane maltratterà degli ebrei e li picchierà, gli ebrei dichiarano di vivere in condizioni di grande paura. Se questo si verifica in Francia e ancor più in Germania, risulta abbastanza negativo. Ma tutto ciò è successo a Safed – e contro gli arabi. Se si fosse verificato in Europa, le organizzazioni ebraiche avrebbero lanciato alte grida al cielo, Israele avrebbe richiamato gli ambasciatori per consultazioni. Il presidente…

M.O./ Hamas: militanti che lanciano razzi rischiano arresto

Immagine
Gaza City, 30 ott. (Ap) - I militanti di Gaza che lanciano razzi in Israele violano un accordo fra le fazioni palestinesi e rischiano un possibile arresto. E' quanto ha dichiarato oggi Mahmoud Zahar, uomo forte di Gaza, al quotidiano con sede a Londra, Al Hayat, in quella che è la più chiara presa di posizione da parte del movimento islamico sulla questione. Nel corso degli anni, militanti di Hamas e di altri gruppi hanno lanciato migliaia di razzi in Israele. Negli ultimi due anni gli attacchi sono diminuiti nettamente. Quest'anno ne sono stati contati 114.Hamas' al-Zahar: Rocket launchers are rebels
http://notizie.virgilio.it/notizie/e...,26779549.html

Carlo Strenger: la strategia della destra: fomentare l'odio verso israele e finirla con lo stato democratico ebraico

Immagine
Sintesi personaleIL   mondo  occidentale sta trattando Israele con una completa mancanza di comprensione. E 'solo una repubblica delle banane, uno Stato fallito? SI COMPORTA   come un bambino viziato, come recentemente ha sostenuto Tom Friedman? Oppure si tratta di una etnocrazia che, senza successo, cerca di nascondere la pulizia etnica e le ambizioni coloniali con l'alibi  della minaccia esistenziale? Gli israeliani, a loro volta, si sentono  incompresi: dopo tutto, il loro paese affronta minacce molto reali: l'Iran continua a invocare  la distruzione di Israele e può diventare una potenza nucleare. Gli Hezbollah sono armati fino  ai denti e i loro missili possono essere usati contro la popolazione. Hamas  governa  Gaza, e la sua posizione ufficiale è che non accetterà mai l'esistenza di Israele. Allora, perché il mondo non ci capisce? Israele è in procinto di segnare un ulteriore importante  vittoria: dopo 62 anni potrebbe cessare di essere una democrazia ed essere u…

Jonathan Cook La polizia israeliana arruola i coloni

Immagine
l corso di addestramento per ufficiale speciale, che è indirizzato essenzialmente ai soldati in congedo, comprende sette mesi di studi religiosi in un insediamento di estremisti in CisgiordaniaIl programma preoccupa molto il 1,3 milioni di cittadini palestinesi di Israele, un quinto della popolazione."La polizia ha già dimostrato ripetutamente la sua ostilità verso i cittadini palestinesi, ma questa mossa dimostra che le autorità vogliono inasprire l'oppressione", ha dichiarato Jafar Farah, direttore del Mossawa, un centro di sostegno alla minoranza palestinese."È davvero credibile che questi estremisti religiosi, che sono stati educati ad odiare i palestinesi in Cisgiordania, possano comportarsi in modo diverso quando sorveglieranno le nostre comunità all'interno di Israele?"I primi 35 cadetti del programma di formazione-ufficiali, noto come "credi nelle forze di polizia ", inizieranno i loro studi il prossimo mese. Ci sono finora più di 300 colo…

Israele: pillole di razzismo contro gli arabo-israeliani

Non vuoi Arabi a Karmiel? Comunicalo a Posta elettronica Viola! Il vice- sindaco diKarmiel, Oren Milstein, non vuole alcun arabo nella sua città. Perciò sollecita gli abitanti a riferire sulle transazioni immobiliari con arabi a uno speciale indirizzo email, e il suo ufficio sostiene l’iniziativa anti-araba. Milstein: “L’indirizzo email è gestito da un privato”. diNadav Mayost Gli abitanti di Karmiel sono invitati a riferire degli arabi che hanno intenzione di acquistare appartamenti nella città, ha affermato il vice-sindaco di Karmiel, Oren Milstein, in un’intervista sul sito internet “Besheva”. Nella stessa intervista ha citato un allegato settimanale sulla stampa locale che domanda ai residenti di fornire questo tipo di informazioni ad uno speciale “indirizzo email viola”. Milstein ha proseguito, usando la prima persona plurale, per dire: “Gli abitanti possono rivolgersi a noi quando vengono a conoscenza di un appartamento che sta per essere venduto a qualcuno che proviene da uno dei …

Dov Weisglass : ascoltare Thomas Friedman e cambiare nel più breve tempo possibile

Immagine
Listen to Tom Friedman 


Thomas Friedman è un noto   giornalista  del New York Times. La scorsa settimana ha pubblicato un articolo molto duro per la politica attuata dal governo israeliano  nei confronti dei palestinesi. Tra l'altro, ha paragonato Israele ad un "bambino viziato". Un lettore ha risposto che Israele non solo agisce come un bambino viziato, ma assomiglia a uno  che è scappata da casa e continua ad utilizzare la carta di credito della  famiglia.Più tardi, Friedman è stato intervistato da Meet the Press sul Canale di Israele 2.   dove ha  specificato  che il comportamento del governo israeliano sta erodendo sempre più il sostegno Usa  non solo all'interno  degli ambienti governativi ,ma anche presso l'opinione  pubblica e la comunità ebraica giovanile.Non si comprende quello che Israele vuole e si sta mettendo in discussione la sua volontà di pace. Ciò appare ancora più incomprensibile visto  che l'ANP ha  represso il terrorismo e merita, quindi, l…

In nome di Kahane : scontri tra poliziotti e palestinesi a Umm al-Fahm

Immagine
Violenti scontri tra palestinesi e agenti della polizia israeliana sono incorso nella città di Umm al-Fahm, nella parte settentrionale di Israele. I palestinesi sono scesi in strada per impedire lo svolgimento di una manifestazione di un gruppo della destra israeliana, che aveva organizzato un corteo per chiedere la messa al bando del Partito islamico degli arabi israeliani.
Millecinquecento agenti di polizia erano stati schierati già dalle prime ore dalla mattina in previsione degli scontri. Gli estremisti israeliani chiedono che sia messo fuori legge il Movimento islamico in Israele dello sceicco Raed Sallah, che ad Um el-Fahem gode di vasti consensi. Il leader degli ultrà di destra Ben Gvir e il deputato di estrema destra Michael Ben Ari hanno partecipato a Gerusalemme a una cerimonia commemorativa del rabbino Meir Kahane, il fondatore del movimento anti-arabo Kach messo fuori legge 22 anni fa. Il rabbino Kahane fu ucciso 20 anni fa a New York da un attentatore arabo.
Israele, scont…