Carlo Strenger: la strategia della destra: fomentare l'odio verso israele e finirla con lo stato democratico ebraico

Gli israeliani, a loro volta, si sentono  incompresi: dopo tutto, il loro paese affronta minacce molto reali: l'Iran continua a invocare  la distruzione di Israele e può diventare una potenza nucleare. Gli Hezbollah sono armati fino  ai denti e i loro missili possono essere usati contro la popolazione. Hamas  governa  Gaza, e la sua posizione ufficiale è che non accetterà mai l'esistenza di Israele. Allora, perché il mondo non ci capisce? Israele è in procinto di segnare un ulteriore importante  vittoria: dopo 62 anni potrebbe cessare di essere una democrazia ed essere uno stato ebraico senza più scuse . Questa è la strategia dei gruppi della destra: ingrandire a dismisura un pericolo reale, confondere i pericoli immaginari con quelli reali, rafforzare il pericolo immaginario facendo tutto il possibile per provocare le critiche estere .In primo luogo, ci viene detto che gli arabi israeliani sono una quinta colonna ,poi  che il mondo non accetta più l'esistenza di Israele, assicurandosi di confondere  Ahmadinejad e Hamas con la sinistra europea che desidera   fermare la costruzione degli insediamenti  e lasciare che i palestinesi abbiano uno stato. Basta tenere le distinzioni sfocate  in modo da poter produrre una paura  isterica. Per essere sicuri dell'ostilità del mondo : costruiamo  insediamenti ,sfrattiamo  da Sheikh Jarrah, espropriamo  proprietà palestinesi a Silwan e giudeizziamo  Gerusalemme, chiediamo  un giuramento di fedeltà per i gentili che vogliono la cittadinanza israeliana. Ciò  può non essere sufficiente, quindi cerchiamo di assicurarci che il nostro ministro degli Esteri offenda  i funzionari francesi e spagnoli di alto rango  e parli in modo non diplomatico alle Nazioni Unite.Oh, e sarà veramente utile se il rabbino Ovadia Yosef afferma che i Gentili sono stati creati solo per servire gli ebrei.Ora il mondo ci odia veramente. Che sollievo! Il resto è facile, perché ora si può scartare ogni politica razionale per  disinnescare i pericoli reali. Si potrebbe, Dio non voglia accettare l'iniziativa araba di pace , fare la pace con la Siria per indebolire Hezbollah e Hamas in modo drammatico  e  isolare l'Iran. E' stato fatto ogni sforzo  per non far conoscere l'azione efficace di  Salaam Fayad ,la creazione di istituzioni e di una forza di sicurezza valida  in Cisgiordania . LE  voci nel mondo che sostengono che Israele è impazzita  e che Israele non ha intenzione di raggiungere un accordo con i palestinesi saranno sempre più forti.  Il risultato sarà che  le Nazioni Unite riconosceranno  uno stato palestinese lungo i confini del 1967. Poi possiamo anche dire che il mondo intero ci odia e che il linguaggio del diritto internazionale e dei diritti umani è stato progettato specificamente per danneggiare Israele.E questo porterà al trionfo finale della destra: Perché, dopo tutto, non solo gli arabi israeliani mettono in pericolo Israele, ma i professori di sinistra, gli scrittori e gli  artisti.  La democrazia, dopo tutto, è una invenzione ellenistica e assai poco ebraica. E allora perchè non deve cadere la finzione di uno stato ebraico democratico?




Commenti

Post popolari in questo blog

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Alberto Negri: L’«anglosfera» fa fuori anche Fincantieri