Post

Visualizzazione dei post da Marzo, 2020

Video : in una piazza deserta, il Papa invoca Dio.

Immagine
Paola Caridi Una foto epocale. Papa Francesco di fronte a una piazza vuota. Piazza San Pietro vuota, come vuote sono le strade e le piazze in buona parte del mondo. Prega pe r il mondo, benedice i credenti e chi non crede, e ci interroga su ciò che è successo prima della tempesta. “In questo nostro mondo, che Tu ami più di noi, siamo andati avanti a tutta velocità, sentendoci forti e capaci in tutto. Avidi di guadagno, ci siamo lasciati assorbire dalle cose e frastornare dalla fretta. Non ci siamo fermati davanti ai tuoi richiami, non ci siamo ridestati di fronte a guerre e ingiustizie planetarie, non abbiamo ascoltato il grido dei poveri, e del nostro pianeta gravemente malato. Abbiamo proseguito imperterriti, pensando di rimanere sempre sani in un mondo malato”. "Pensando di rimanere sempre sani in un mondo malato". Delirio di onnipotenza, dunque. La tempesta “smaschera la nostra vulnerabilità e lascia scoperte quelle false e superflue sicurezze con cui abbi

Coronavirus, Salvini inciampa sul virus: perché il video di TGR Leonardo non c’entra nulla con il covid-19

Immagine
Modifica o elimina qu ILSOLE24ORE.COM Coronavirus, Salvini inciampa sul virus: perché il video di TGR Leonardo non… La Lega “inciampa” su una tesi complottista sull’origine del coronavirus. E lo fa in questi giorni difficili caratterizzati dall’ emergenza coronavirus . L’occasione per “scivolare” viene offerta al Carroccio da un servizio del TgR Leonardo di cinque anni fa, che fa riferimento a un coronavirus ingegnerizzato in Cina. Il video è stato rilanciato nelle ultime ore dalle chat WhatsApp. «Covid 19 in laboratorio Cina?Di Maio chieda» «Il ministro Di Maio chiarisca subito con le autorità cinesi l’origine del Covid-19. Si riveda in proposito la puntata di TgR Leonardo del 16 novembre 2015 su Rai 3. Potrà constatare lui stesso la notizia secondo cui un gruppo di ricercatori cinesi aveva creato in laboratorio un super virus polmonare dai pipistrelli e topi. Abbiamo presentato in proposito un’interpellanza urgente», ha affermato il capogruppo della L

BIANCA SENATORE Gaza, dopo 14 anni di embargo adesso arriva anche il terrore di non sopravvivere al virus

Immagine
Reportage. La scoperta di due palestinesi tornati dal Pakistan positivi al Covid-19. La testimonianza: "Contenti di essere isolati dal resto del mondo, ma REPUBBLICA.IT Gaza, dopo 14 anni di embargo adesso arriva anche il terrore di non sopravvivere al virus Reportage. La scoperta di due palestinesi tornati dal Pakistan positivi al Covid-19. La testimonianza: "Contenti di essere isolati dal resto del mondo, ma GAZA  - Le stanze del centro giovanile Herak, nel cuore di Gaza, sono insolitamente deserte e tutta la vita che normalmente brulica lì intorno è sparita da giorno all’altro. Solo gli uffici amministrativi sono ancora aperti e le operatrici indossano mascherine e guanti. Non ci sono ancora casi accertati nella "Striscia", ma domenica 22 marzo la minaccia è arrivata ai confini. Il ministero della sanità locale ha fatto che sapere che due  palestinesi tornati dal Pakistan  sono stati trovati positivi al Covid-19 e sono stati blocca

Israele chiude i check point: Palestina sola contro il coronavirus

Nablus, Palestina. Il coronavirus è arrivato anche qui. Non si sa se abbia attraversato uno dei checkpoint israeliani o sia arrivato dalla Giordania, ma di colpo si è portato via la gente dalle strade, provocando la chiusura delle botteghe e degli uffici e costringendo le persone in casa. Già, ma quali case? In città gli appartamenti puoi chiamarli così, in altri angoli di questo territorio frammentato dagli accordi di Oslo, le case sono spesso piccole e ospitano più persone di quante possiamo immaginarne. La famiglia media palestinese è composta da sei persone. A New Askar Camp, un campo privo di supporto dell’Agenzia dei Rifugiati (UNHCR), ci sono 7.000 abitanti in meno di un chilometro quadrato, fra strade ora deserte e un’economia fatta di lavori giornalieri che sono venuti a mancare. Quelle che ci vivono sono persone orgogliose: se arrivano a mandare messaggi in Europa la situazione deve essere pesante. «La prima volta che ne sentimmo parlare – racconta Naser – fu quando i notizia

Muhammad Shehada : Nell'era del coronavirus, il blocco israeliano di Gaza è una condanna a morte

Immagine
Sintesi personale  Gaza è diventata una città fantasma  Domenica, dopo che  due persone  sono risultate  positive per COVID-19, i caffè che di solito vanno a gonfie vele con i giovani, le strade sempre sovraffollate di pedoni e veicoli e i mercati che non sono mai privi di vita sono diventati luoghi deserti e incolori.  Università, scuole, moschee, sale per matrimoni e persino i  funerali sono stati tutti chiusi o vietati ufficialmente fino a nuovo avviso .  Scuole, hotel e ospedali da campo sono stati trasformati in centri di quarantena per  oltre 1.200 persone  ,  tra questi i principali leader di Hamas  , poliziotti, infermieri, medici e altri che sono entrati in contatto con pazienti infetti o sono arrivati ​​di recente dall'estero.  Uno di questi centri è la  scuola Ghassan Kanafani  di Rafah, dove piccole aule sono diventate rifugio temporaneo per l'isolamento, con 10 materassi su ogni piano, a un metro di distanza. I residenti di Gaza stanno prendendo sul serio i