Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2009

Aggeo Matar come i "traditori della sinistra" avevano previsto: la guerra continua

Immagine
Sintesi personale

Cerchiamo di ricostruire gli eventi: lo Stato di Israele non ha accettato la proposta di hamas di estendere la tregua, che ha dato un periodo di pace al Negev occidentale in cambio dell'apertura dei valichi . Il Governo ha scelto,invece, l'offensiva militare al fine di porre fine al lancio dei razzi: 1300 palestinesi e 13 israeliani (cinque uccisi dal fuoco amico) sono stati uccisi, migliaia di Gazesi sono stati feriti, la distruzione è stata immane. Il risultato? non è cambiato nulla.Il fuoco dei razzi è continuato durante la guerra e continua ora E per quanto riguarda Hamas? E 'ancora nella Striscia, è impegnato in negoziati con Fatah per un governo di unità, e offre a Israele lo stesso negoziato : un cessate il fuoco in cambio delle apertura dei valici e Shalit in cambio di prigionieri. Quindi, a parte l'uccisione, la distruzione, la crescita dell'odio, cosa abbiamo ottenuto?Durante la guerra, le obiezioni e le proteste non son…

Carlo StrengerMemo per Obama: In Medio Oriente c’è bisogno di un’azione urgente

Immagine
Ponendosi nel ruolo del nuovo inviato americano George Mitchell, l’intellettuale israeliano Carlo Strenger esorta il presidente Obama ad intervenire con estrema urgenza ed energia per risolvere il conflitto israelo-palestinese. In una situazione in cui la democrazia e la strategia politica sembrano aver ceduto il passo alla paura ed all’odio reciproco, è indispensabile che gli Stati Uniti mettano in gioco tutta la loro influenza per ristabilire immediatamente un processo di pace che porti alla fine del conflittoNon sappiamo quale messaggio speciale abbia inviato George Mitchell al presidente Barack Obama al termine del suo viaggio in Medio Oriente. Ma questo è quanto spero egli stia dicendo al presidente ora.“Signor Presidente, purtroppo non ho buone notizie. E’ facile giudicar male Israele. Si tratta sicuramente di un paese prospero, per alcuni versi, ma, politicamente, ha raggiunto uno stadio di paralisi completa. Non ho mai visto, nel corso della mia lunga esperienza, un paese svil…

di Parvez Ahmed Israeliani e palestinesi: occhio per occhio?

Immagine
Israeliani e palestinesi: occhio per occhio?In un momento in cui così tanto sangue innocente è stato versato, è difficile riuscire a pensare al perdono. Ma è tempo che i palestinesi comincino a delineare un nuovo percorso per portare avanti la loro lotta, un percorso orientato alla nonviolenza – afferma il commentatore indiano-americano Parvez AhmedQuando Israele ha lanciato le sue bombe americane nuove di zecca su Gaza, la mia casa non si trovava sulla traiettoria. Quando le Forze di Difesa Israeliane (IDF), a quanto si dice, hanno usato il fosforo bianco in zone di Gaza densamente popolate, i miei bambini non hanno corso alcun rischio. Quando Israele ha utilizzato a Gaza proiettili DIME (Dense Inert Metal Explosives), non ho sentito il dolore causato da questi concentrati letali, che rilasciano polvere di tungsteno, che inizialmente causa lievi ferite addominali, le quali però poi degenerano in gravi lesioni a diversi organi.Il 4 novembre 2008 non ero a Gaza, quando Israele ha viol…

Amira hass :niente lavoro per le imprese edilizie di Gaza

Immagine
Sintesi personale
Sintesi personaleLa Abu E'ida società per calcestruzzo e materiali da costruzione potrebbe vincere qualsiasi gara d'appalto per la ricostruzione di Gaza . E' la stessa che ha fornito il calcestruzzo utilizzato per l'impianto di trattamento delle acque reflue nel nord di Gaza, finanziato dalla Comunità europea, ed ha rapporti con la società israeliana Nesher ed altre aziende L'unico problema è questo: gli impianti sono stati distrutti da Israele Defense Force tra il 5 e il 18 gennaio . Erano situati nella parte nord-est della Striscia di Gaza, un importante zona industriale gazese che comprendeva: aziende agricole, stabilimenti per produrre cemento, ferro, apparecchi elettrici ecc. Ora ci sono solo macerie, carcasse di animali schiacciati a morte: persistente è l'odore di morte Secondo Ali al-Hayek, capo dell' Unione degli imprenditori e proprietario di fabbriche , "Non è stato un semplice soldato a pro…

Il Fmi accusa Israele DEL PEGGIORAMENTO DELL'ECONOMIA PALESTINESE

Immagine
1AKIVA Eldar : Fayyad il Ben Gurion palestinese. Investimenti efficiente delle donazioni internazionali La Banca Mondiale a Israele: rimuovere i blocchi
2 Haaretzsintesi personale Nell'Ultimo mese solo, 546 blocchi stradali sono stati contati, non dimentichiamo le varie procedure, schede magnetiche, zone franche che soltanto ai settlers è permesso usare generando incertezza e frustrazione nei Palestinesi. La popolazione palestinese non può aspettare pazientemente il rapporto finale di Winograd sulla seconda guerra del Libano,perché nel frattempo sta vivendo la realtàcrudeledescritta nel rapporto dellabanca mondiale . Il rapporto particolarmente duro indica che l'Israele continua a prendere inconsiderazione soltanto i bisogni dei settlers,negando i bisogniminimi dei Palestinesi. Il rapporto rivela chel'Israele sta continuando a rendere il movimento palestinese difficile,chiudendo i loro teritori: i Palestinesi si"decompongono" nella povertà .Sia Israeleche hamas…

Clinton irato con Israele perchè ostacola gli aiuti a Gaza

Immagine
Sintesi personale Hillary Clinton ha espresso rabbia per gli ostacoli che Israele sta ponendo alla consegna degli aiuti umanitari nella Striscia di Gaza, Fonti militari hanno confermato che sta aumentando la pressione internazionale perchè i valichi siano aperti. Per ora sono ammessi solo 200 camion ,gli usa e l'Ue considerano 500 camion al giorno il minimo necessario per la popolazione stremata di Gaza. Alla domanda del senatore Kerry perchè siano stati bloccati camion con pasta,la risposta israeliana è stata" è permesso solo il riso". Non potendo dare una spiegazione logica alle obiezioni Usa, il divieto è stato revocato. Inoltre fino a quando Israele proibirà il trasferimento di ferro e cemento, sarà impossibile ricostruire le infrastrutture distrutte,
Clinton warns Israel over delays in Gaza aid

" ho detto a mio figlio: porta via i miei nipoti da Israele"

Buoni Vicini

Per la prima volta nella mia vita ho pensato che non vorrei vedere i miei nipoti crescere in Israele. Ho chiamato mio figlio e gli ho detto di portarli in un altro paese per non farli crescere qui. Da ebreo israeliano, il giorno dopo l'attacco a Gaza per la prima volta ho pensato che abbiamo negato ai nostri nipoti la possibilita' di essere dei buoni vicini." Una riflessione amara, da un uomo che, nonostante la grande sofferenza, non ha mai pensato di lasciare il suo paese, Israele. 24 febbraio 2009 - Sofia Filocalossi (nostra inviata) Fonte: Go'El Apg23
"cercando nei miei ricordi, non riesco a trovare elezioni israeliane tanto noiose quanto quelle del 2009". E' iniziato con un'amara risata l'incontro che lo scorso martedi' ha ospitato Michael Warschawski, Mikado, all'AIC café di Beit Sahour e che ha posto al centro dell'attenzione del numeroso pubblico le scorse elezioni in Israele. "Nessun dibattito, nessuno scontro, n…

Nella Striscia di Gaza si vive "come in una prigione"

Immagine
Il libero accesso alla Striscia di Gaza è attualmente il più grave problema per gli operatori umanitari: lo denuncia Toni Frisch, il capo della delegazione della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) al termine di una viaggio nella regione. Gli aiuti elvetici arrivano a destinazione, ma molti altri sono bloccati.
Raggiunto telefonicamente nella Valle del Giordano, il direttore supplente della DSC spiega a swissinfo la difficoltà che si prova a capire il senso dell'ampiezza dei danni collaterali della recente offensiva militare israeliana.

Lo Stato ebraico è accusato di avere sferrato un attacco sproporzionato: nei 22 giorni di conflitto sono state uccise dalle 1'200 alle 1'300 persone. Oltre alle migliaia di vittime, fra morti e feriti, i bombardamenti hanno devastato la regione.

Israele replica che la causa di ciò è Hamas, i cui attivisti si sono trincerati in scuole, istituzioni e moschee, utilizzando la popolazione civile come scudi. Il movimento radicale …