Post

Richard Silverstein : I gruppi Aipac impegnano milioni per sconfiggere i democratici progressisti. L' Aipac e il gioco subdolo

Immagine
 Traduzione sintesi la propaganda della destra- hasbara - manipolazioni -falsificazioni La lobby più potente d'America, Aipac, ha avuto un problema. Sebbene si vantasse di essere un gruppo bipartisan, il cui ardente sostegno a Israele trascendeva il Partito, in realtà non era affatto così. I suoi principali donatori e la maggior parte dei suoi membri erano repubblicani. In effetti, quei donatori hanno sostenuto in modo schiacciante i candidati repubblicani al Senato e alla Camera. Quaranta dei legislatori del GOP approvati da Aipac hanno votato contro la certificazione di Joe Biden come presidente. Di conseguenza, si può argomentare ragionevolmente che Aipac, almeno tacitamente, ha sostenuto l'insurrezione. Ha certamente ignorato il fatto preoccupante che questi candidati abbiano votato per distruggere la Repubblica.   Un altro fattore che ha spinto l'Aipac tra le braccia del Partito Repubblicano è stata la tendenza a destra di Israele verso l'apartheid e il suo abbando

Michele Giorgio :Gas. Rischio di guerra tra Israele e Hezbollah, tensione in Kurdistan

Immagine
    Guerre: Libano ILMANIFESTO.IT Gas. Rischio di guerra tra Israele e Hezbollah, tensione in Kurdistan | il manifesto Il gas naturale. Tutti lo cercano. Chi per sottrarsi alla dipendenza dall’energia russa, chi per garantirsi riserve sufficienti in vista del prossimo inverno che si annuncia difficile, soprattutto in Europa. Anche per questo il gas rischia di innescare conflitti o di rivelarsi una efficace arma di pressione su chi vuole esportarlo o importarlo. E ciò è ancora più vero se parliamo del Medio oriente. Un segnale di quanto potrebbe accadere nei prossimi mesi è stato il bombardamento del giacimento di gas naturale di Khor Mor nel governatorato di Sulaymaniyah, attaccato con razzi in tre occasioni il 22, 24 e 25 giugno. Due i feriti. La struttura è la più grande della regione del Kurdistan iracheno e si trova nel territorio controllato dall’Unione patriottica del Kurdistan (Puk). Gestito da Dana Gas (Emirati), Khor Mor è al centro di un piano del Partito democratico del Kurd

Luigi De Biase : Il massacratore di ebrei e polacchi diventa «eroe» . Ambasciatore di Kiev a Berlino

Immagine
ILMANIFESTO.IT Il massacratore di ebrei e polacchi diventa «eroe» | il manifesto   Il giornalista tedesco Tilo Jung non ha dovuto spingere granché per ottenere dall’ambasciatore ucraino Andrij Melnyk una versione dettagliata del suo pensiero su Stepan Bandera, il leader nazionalista e filo nazista che eliminò con le sue milizie decine di migliaia di ebrei e di polacchi nella Seconda guerra mondiale. La scorsa settimana, quando gli ha domandato come mai tutto il mondo riconosca i crimini di Bandera fatta eccezione per l’Ucraina, Melnyk ha risposto candidamente: «Non c’è alcuna prova che gli uomini di Bandera abbiano ucciso centinaia di migliaia di ebrei. Zero prove. Si tratta di una narrazione avanzata dalla Russia e sostenuta da Germania, Polonia e Israele. Non so dove abbiano preso quei dati, ma sono pronto a confrontarmi obiettivamente con la comunità ebraica, sempre che non si limitino a ripetere quel che è stato detto per decenni». A quel punto il giornalista gli ha fatto presente

Ben Reiff : Non si può evitare l'oscura eredità del 1948

Immagine
Fonte: ebraico isra eliano Non si può evitare l'oscura eredità del 1948 1948:brutti ricord   Il ministro per gli affari religiosi del governo israeliano, presto sciolto, ha scatenato una tempesta mediatica all'inizio del mese per i commenti fatti a una classe di studenti delle scuole superiori nell'insediamento di Efrat, nella Cisgiordania occupata. In un video diventato virale, si sente il deputato Matan Kahana, del partito di destra Yamina del primo ministro Naftali Bennett, affermare:   "Se ci fosse un pulsante da premere per far sparire tutti gli arabi, per mandarli su un treno espresso in Svizzera... lo premerei". L'osservazione ha scatenato le reazioni dei deputati palestinesi e di quelli ebrei di sinistra, poco convinti della necessità di Kahana di indulgere in fantasie espansionistiche per sostenere che i palestinesi in realtà non vanno da nessuna parte. Ma Kahana ha avuto anche dei critici a destra, tra cui il deputato Eli Avidar del partito nazionali

ONU : Aumento del 46% del numero di palestinesi della Cisgiordania uccisi dalle forze israeliane -

Immagine
Traduzione sintesi Israele-Palestina : nulla è come prima Da gennaio a giugno, 60 palestinesi sono stati uccisi rispetto ai 41 degli stessi sei mesi del 2021. Di TOVAH LAZAROFF Pubblicato: 3 LUGLIO 2022 Il numero di palestinesi uccisi dalle forze di sicurezza israeliane in Cisgiordania e Gerusalemme est è aumentato del 46% nella prima metà del 2022, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, secondo quanto riferito dalle Nazioni Unite nel fine settimana. Da gennaio a giugno 60 palestinesi sono stati uccisi rispetto ai 41 negli stessi sei mesi del 2021, ha affermato l'ufficio locale delle Nazioni Unite per i diritti umani. Secondo le Nazioni Unite, ci sono state 78 vittime palestinesi per mano delle forze di sicurezza israeliane per tutto il 2021 e 24 di queste vittime nel 2020. L'ufficio, che è collegato all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet, non ha distinto nel suo rapporto tra palestinesi uccisi nel mezzo di attività terror

Le forze israeliane uccidono un adolescente palestinese a Jenin, portando a 16 il bilancio delle vittime tra adolescenti nel 2022. I loro nomi

Immagine
 Traduzione sintesi Fonte: ebraico americano   Israele-Palestina : nulla è come prima MONDOWEISS.NET Israeli forces kill Palestinian teen in Jenin, bringing 2022 child death toll to 16 Sabato 2 luglio le forze israeliane hanno sparato a Kamel Alawneh, 17 anni, nel distretto di Jenin, nella Cisgiordania occupato a nord.  E' morto  per  le ferite il giorno dopo. Alawneh è stato  colpito  all'addome e al braccio ed è stato dichiarato morto domenica pomeriggio, diventando così il 78  °  palestinese ucciso dalle forze israeliane quest'anno e il 16 ° adolescente  palestinese ucciso da Israele dall'inizio del 2022.  Kamal avrebbe dovuto sostenere i suoi ultimi esami di scuola superiore   lunedì 4 luglio 2022.  Jeep militari israeliane hanno fatto irruzione nella città di Jaba, a sud di Jenin, scatenando proteste e scontri con i palestinesi nell'area, durante i quali le forze israeliane avrebbero  sparato  proiettili veri, gas lacrimogeni, proiettili d'acciaio ricoperti