Post

Shlomi Eldar : Netanyahu solleva dubbi sull'operazione contro i tunnel degli Hezbollah.Difesa o operazione politica?

Sintesi personaleIl Primo ministro Benjamin Netanyahu ha pronunciato un discorso agli attivisti del Likud il 2 dicembre, che era sia difensivo che combattivo  nei confronti delle forze dell'ordine. Si è lamentato del tempismo presumibilmente sospetto dell'annuncio della polizia che raccomandava la sua incriminazione per aver preso tangenti nel caso 4000, un annuncio arrivato il giorno prima che il commissario di polizia Roni Alsheikh concludesse il suo mandato. Appena 48 ore dopo, la mattina del 4 dicembre, le Forze di Difesa Israeliane (IDF) hanno annunciato il lancio dell'operazione Northern Shield per localizzare i tunnel scavati da Hezbollah lungo il confine tra Libano e Israele. Insieme a osservazioni pertinenti sull'operazione attuale, alcuni commentatori hanno scherzato e si sono interrogati sul suo tempismo. Operation Bullshit " è stato descritto da un commentatore. Un altro lo ha ridicolizzato come " Operazione Balfour Stree…

Comunista, separatista, nazionalista: ecco cosa dovete sapere sull’uomo forte italiano Matteo Salvini.

Ecco alcuni fatti che bisogna sapere sul viceministro anti-immigranti di Roma, l’ultimo dei leader populisti ad essere ospitato da Israele.Ariel DavidHaaretz, 9 dicembre 2018
Matteo Salvini, vice-presidente e ministro degli Interni, è l’ultimo nella sfilata di leader populisti di destra a visitare Israele ed ha ricevuto il caloroso benvenuto dal primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu. Salvini, che visiterà Israele martedì e mercoledì prossimi, è noto per le politiche anti-immigrazione ed euroscettiche che ha promosso da quando è stato catapultato al potere dalle elezioni della primavera scorsa. Ha forti legami con altri leader populisti europei e internazionali, ma ha anche promosso un suo marchio casalingo di nazionalismo di destra. Ecco alcuni fatti da sapere su di lui e sulla sua folgorante ascesa al potere.Radici separatiste Salvini ha 45 anni ed è nato a Milano in una famiglia benestante. Dopo aver flirtato in gioventù con il comunismo, si è unito alla Lega Nord, un moviment…

In 10 anni i cristiani evangelici hanno investito 65 milioni di dollari nelle colonie israeliane

Immagine
NENA-NEWS.IT In 10 anni i cristiani evangelici hanno investito 65 milioni di dollari nelle colonie israeliane L’inchiesta di Haaretz racconta una realtà radicata: da decenni le associazioni cristiano-evangeliche svolgono un ruolo centrale nella colonizzazione della Cisgiordania. Un punto a favore della politica filo-sionista della presidenza Trump



Roma, 10 dicembre 2018, Nena News – Gruppi di cristiani evangelici hanno investiti nelle colonie israeiane in Cisgiordania 65 milioni di dollari negli ultimi dieci anni. È il risultato di un’inchiesta del quotidiano israeliano Haaretz che ha ricostruito i progetti portati avanti in questo decessio in termini di lavoratori volontari e finanziamenti. Secondo il giornale, sono stati inviati nella sola colonia di Har Brakha, a sud del distretto palestinese d Nablus, 1.700 volontari, mentre ogni anno il ministero israeliano per gli Affari strategici ha investito 16mila dollari per una sola associazione evangelica, Havoyel, perché produca materiali …

«Curo i bambini palestinesi e loro mi insegnano a vivere» - Cronaca - il Tirreno

Immagine
LUCCA. Ci sono viaggi che cambiano la vita e consentono di vedere il mondo con occhi diversi. “L’ultima cosa di cui si accorge un pesce è l’acqua in cui vive”. Il dottor Andrea Carobbi, chirurgo dell’ospedale San Luca, da tempo ha imparato questa verità. A partire dal 2010 ogni anno stacca la spina della sua vita normale per immergersi nei dolori secolari della Palestina con l’obiettivo di dare una mano a chi ha bisogno. Come? Facendo quello che gli riesce meglio, ovvero operare. Gli interventi chirurgici di una certa delicatezza e la formazione dei medici del posto sono la sua missione in Terra Santa. Un luogo dove regnano povertà e conflitti, in cui il confine tra la vita e la morte è assai più labile di quello a cui siamo abituati nel fazzoletto di mondo in cui viviamo. «Anche quest’anno – racconta Carobbi –, dal 2 al 9 novembre sono stato in Palestina. Un viaggio che ho fatto con il collega chirurgo plastico Pietro Massei: siamo stati al Rafidia Hospital di Nablus in Cisgiordania…

Davide Lerner : Salvini visita Israele . Critiche tra gli ebrei italiani e israeliani

Immagine
Sintesi personale
Davide Lerner Italy's Far-right Leader Salvini Visiting Israel to 'Whitewash' Record, Critics Say


Martedì arriverà in Israele il ministro degli Interni e  vicepresidente del Consiglio, Matteo Salvini,   i critici delle sue opinioni di estrema destra e anti-immigrazione in Italia e in Israele esprimono preoccupazione.
Salvini, stretto alleato politico del primo ministro ungherese Viktor Orbán, si sta rapidamente affermando come il politico più influente in Italia e come leader de facto del campo populista anti-immigrazione in Europa in vista  delle elezioni del Parlamento europeo nel 2019 . 
La Lega di Salvini ha gestito  con successo una piattaforma anti-immigrazione nazionalista promettendo di mettere "prima gli italiani",  i critici lo definiscono  islamofobico e xenofobo. Salvini di solito respinge tali accuse considerandole  infondate e ripete che le sue politiche sono solo dettate dal " buonsenso " (senso comune).
I critici della comun…

Haaretz : vignetta israeliana sulla visita di Salvini in Israele

Immagine

Davide Lerner Italy's Far-right Leader Salvini Visiting Israel to 'Whitewash' Record, Critics Say

Immagine
Italy's Salvini should be persona non grata in Israel'Don't be scared of Europe's new populists,' Italy's media czar and Bannon connection tells HaaretzCommunist, separatist, nationalist: What you need to know about Italian strongman Matteo Salvini Italy’s Interior Minister and Deputy Prime Minister Matteo Salviniis due to arrive in Israel on Tuesday and critics of his far-right, fiercely anti-immigration views in both Italy and Israel are voicing concern. Salvini, a close political ally of Hungarian Prime Minister Viktor Orbán, is rapidly establishing himself as Italy’s most influential politician and as de facto leader of Europe’s populist anti-immigration camp in the run-up to European Parliament elections in 2019.  Salvini’s League successfully ran on a nationalist anti-immigration platform promising to put “Italians first,” which critics called Islamophobic and xenophobic. Salvini routinely dismisses such charges as baseless, and repeats that his policies …