Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2018

Amira Hass :Israeli soldiers in West Bank: Raiding, arresting, mapping and getting home for Shabbat

Immagine

Di come Arafat riuscì ad eludere la “macchina omicidi” di Israele. Prima Parte

Immagine
di Ronen Bergman – New York Times
Traduzione di Elena Bellini
Roma, 31 gennaio 2018, Nena News – Il radar del F15 captò il segnale dell’aereo di linea, un DHC-5 Buffalo, 370 miglia (600 km.) all’interno dello spazio aereo mediterraneo. Il pilota si mise in contatto radio. “Abbiamo il permesso di attaccare?”
Era il pomeriggio del 23 ottobre 1982. In centro a Tel Aviv, nel profondo sottosuolo, all’interno del principale bunker di comando e controllo dell’aviazione israeliana, nome in codice Canary, la domanda del pilota risuonò dall’altoparlante. Tutti gli occhi erano puntati sul comandante. Tutti aspettavano l’ordine di aprire il fuoco, ma il comandante in capo dell’aeronautica militare, Maggiore David Ivry, solitamente un uomo risoluto, esitava.
Sapeva che i suoi caccia avevano tutto ciò che dovevano avere: positiva l’identificazione visiva, campo libero in cielo aperto su un oceano sgombro. Il via libera all’abbattimento dell’aereo e del suo passeggero era arrivato dal …

PALESTINA. Notte di violenze: un 16enne ucciso, decine di arresti

Immagine
PALESTINA. Notte di violenze: un 16enne ucciso, decine di arresti L’esercito israeliano ha compiuto numerosi raid in tutta la Cisgiordania e Gerusalemme est. Numerosi i feriti e una vittima: Layth Abu Naim colpito da un… nena-news.it Roma, 31 gennaio 2018, Nena News – È stata una notte di violenze nei Territori Palestinesi Occupati. Un ragazzo palestinese di 16 anni è stato ucciso dall’esercito israeliano nel villaggio di al-Mughayyer, vicino Ramallah. Layth Abu Naim è stato colpito alla testa da proiettili sparati dai soldati durante un raid nel villaggio: giovani palestinesi hanno lanciato pietre all’esercito che ha risposto aprendo il fuoco.
Dall’inizio dell’anno l’esercito ha ucciso otto palestinesi, di cui quattro sotto i 16 anni, riporta l’agenzia stampa palestinese Ma’an; 19 le vittime dal 6 dicembre scorso, il giorno in cui il presidente statunitense Trump ha riconosciuto unilateralmente Gerusalemme capitale di Israele. Subito dopo l’uccisione di Abu Naim, centinaia di…

Edo Konrad : Israele deporta una ragazza di 14 anni a Gaza - senza dirlo ai suoi genitori

 Sintesi personale

Le autorità israeliane hanno deportato una ragazzina palestinese di 14 anni, proveniente dalla Cisgiordania, nella striscia di Gaza all'inizio di questo mese, senza avvisare i suoi genitori e nonostante il fatto che lei non abbia mai vissuto lì un giorno nella sua vita.

Ghada , nata a Ramallah dove i ha vissuto gran parte della sua vita, è stata arrestata dagli agenti della polizia di frontiera israeliana il 13 gennaio per essere stata a Gerusalemme senza permesso militare.Stava tornando a casa sua a Ram, appena a nord-est di Gerusalemme, dove vive con sua madre e i suoi fratelli.Era andata a trovare sua zia .Suo padre, sebbene originario della Striscia di Gaza, attualmente vive  nella West Bank, così sua madre ha detto al gruppo israeliano per i diritti umani HaMoked che rappresenta la famiglia. Quando Ghada è nata, le autorità israeliane hanno inserito il suo indirizzo a Gaza per un motivo sconosciuto. Dopo il suo arresto, Ghada è stata interrogata dal…

Jonathan Cook :L’etica falsa dei liberali di Israele

L’etica  falsa dei liberali di Israele
Di Jonathan Cook
28 gennaio 2018

La violazione dei diritti umani da parte del governo ha così indignato  i preminenti liberali israeliani che, con una mossa senza precedenti, hanno dato inizio a una campagna di disobbedienza civile.
Molte centinaia di persone hanno risposto all’invito dei rabbini, promettendo di nascondere le vittime nelle loro case per proteggerle dalle forze di sicurezza di Israele.
Con l’umore che si guastava rapidamente, accademici e professionisti, compresi i dottori, i piloti, i presidi delle scuole, si sono rifiutati di colludere con le forze di sicurezza di Israele.
Questo mese, una quantità di apprezzate figure letterarie, come Amos Oz e David Grossman hanno ricordato al Primo Ministro Benjamin Netanyahu che era fondamentale “agire moralmente, umanamente e con compassione degna del popolo ebraico…Altrimenti, non avremmo ragione di esistere. “
Fuori da Israele, anche le organizzazioni ebraiche hanno inusualmente su…

'Quando Israele dà ai polacchi la colpa dell'Olocausto , alimenta il nazionalismo illiberale

di Oded Even Or
When Israel ignorantly blames the Holocaust on the Poles, it boosts their illiberal nationalists *** haaretz.com
Sintesi personale
Lanuova legge polacca che vieta l'attribuzione della colpa collettiva al popolo polacco per l'Olocausto è profondamente preoccupante. La legge, che prevede una pena fino a tre anni per i trasgressori, è un freno autoritario alla libertà di parola da parte del  governo nazionalista polacco, e si unisce alla persecuzione continua degli studiosi dell'Olocausto per indagare sulle atrocità polacche.




Chiaramente è una situazione complicata che richiede una risposta ponderata e tuttavia energica. I leader israeliani hanno invece optato per equiparare la legge polacca alla  negazione dell'Olocausto, evidenziando ignoranza , folle alterigia e pregiudizi. Ignaranza  perché ignora i fatti storici, alterigia perchè  perché gioca solo nelle mani del governo polacco che ora può legittimare la legge dicendo che è stata decisa per dif…