Peter Beinart :La realtà di Gaza non è quella che i leader della Comunità ebraica americana vi raccontano

 Smoke rises after an explosion in the northern Gaza Strip July 27, 2014.


Sintesi personale

Gaza myths and facts: what American Jewish leaders won't tell you

Se siete stati  vicino alla comunità ebraica americana nel corso delle ultime settimane, avrete sentito la seguente narrazione : Israele ha lasciato la Striscia di Gaza nel 2005, sperando che il paese di recente indipendenza sarebbe diventata la Singapore del Medio Oriente. Invece Hamas ha preso il potere, ha saccheggiato serre, ha gettato i suoi avversari dai  tetti e ha iniziato il lancio di migliaia di razzi contro Israele.
Leader ebrei americani usano questo racconto per giustificare la loro scetticismo per uno stato palestinese in Cisgiordania,ma  è sbagliato. E senza capire perché è sbagliato, non si può capire perché questa guerra è sbagliata .

1Israele ha lasciato Gaza
E 'vero che nel 2005, il primo ministro Ariel Sharon ha ritirato più di 8.000 coloni  da Gaza . (per  sollecitazione Americana ha anche smantellato quattro piccoli insediamenti in Cisgiordania). Ma in nessun modo  Gaza è diventata un paese autonomo :  non ha mai avuto  autonomia e il gruppo per i diritti umani israeliano  Gisha ha evidenziato , anche prima delle elezioni di Hamas, che Israele controllava se gli abitanti di Gaza potevano entrare o uscire dalla Striscia (in  collaborazione con l'Egitto). Israele controllava il registro della popolazione mediante  il quale  venivano emesse carte di identificazionep  er gli abitanti di Gaza  .Israele anche creato un perimetro di sicurezza all'interno della Striscia di Gaza e per gli abitanti di Gaza questo perimetro comprende alcuni dei migliori terreni agricoli della Striscia . I commentatori "pro-Israele"  considerano legittimo questo ,ma un' occupazione necessaria è ancora un'occupazione.  Israele secondo il governo degli Stati Uniti  occupa Gaza senza interruzione dal 1967.
Per cogliere la perversità di utilizzare Gaza come una spiegazione del perché Israele non può rischiare  uno stato palestinese,è bene precisare che  Sharon ha ritirato i coloni di Gaza in larga misura perché non voleva uno stato palestinese. Nel  2004, quando Sharon ha annunciato il ritiro da Gaza, la Road Map   per la pace firmata  con Mahmoud Abbas non stava andando da nessuna parte. C'erano  due proposte internazionali per una soluzione dei due stati: L' Iniziativa di Pace Araba del 2002 , per cui ogni membro della Lega Araba   era disposto a riconoscere Israele se avesse  posto i confini entro le linee del 1967 e avesse trovato una "giusta" e "concordata" soluzione al problema dei profughi palestinesi  e l'  l'Iniziativa di Ginevra 2003, in cui gli ex negoziatori israeliani e palestinesi avevano concordato pubblicamente i dettagli di un piano di due stati  , Sharon temeva che gli Stati Uniti avrebbero  sostenuto uno o entrambi i piani  facendo pressione su Israele perchè accettasse uno Stato palestinese vicino alle linee del 1967 . "Solo una iniziativa israeliana," Sharon disse  "ci impedirà di essere trascinati in iniziative pericolose come quella di Ginevra o del piano saudita".
Sharon ha visto diversi vantaggi per il ritiro dei coloni da Gaza. In primo luogo il risparmio di denaro , dal momento  che  a Gaza Israele aveva un gran numero di soldati per proteggere un numero relativamente piccolo di coloni. In secondo luogo, (presumibilmente) liberare Israele dalla responsabilità di milioni di palestinesi,infatti  il ritiro avrebbe lasciato Israele e la Cisgiordania con una maggioranza ebraica più grande. In terzo luogo il ritiro avrebbe impedito all 'amministrazione di George W. Bush di abbracciare il piano  saudita o di  Ginevra,premendo  duramente come Bill Clinton aveva fatto, per uno Stato palestinese.Il capo personale di Sharon, Dov Weisglass, lo afferma  senza mezzi termini : "Il significato del piano di disimpegno è il congelamento del processo di pace. E quando si congela tale processo, si impedisce la creazione di uno Stato palestinese e si impedisce una discussione sui rifugiati, i confini e Gerusalemme. In effetti, l'intero pacchetto chiamato lo stato palestinese, con tutto ciò che comporta, è stato rimosso a tempo indeterminato dalla nostra agenda. E tutto questo con l'autorità e l'autorizzazione. Il tutto con una benedizione presidenziale e la ratifica di entrambe le camere del Congresso. "
.Nemmeno il leader palestinese più moderata avrebbe accettato un accordo a lungo termine in cui Israele ritira i suoi coloni da Gaza, pur mantenendo il controllo delle frontiere della Striscia e  della Cisgiordania. ( alcuni coloni di Gaza furono  trasferiti in Cisgiordania) .
In realtà i consulenti di Sharon non si aspettavano che  il ritiro dei coloni di Gaza avrebbe soddisfatto i palestinesi. Né si aspettano che finisse il terrorismo palestinese. Ehud Olmert, una figura chiave nel piano di disimpegno ,  aveva  riconosciuto che "il terrorismo sarebbe continuato " dopo la rimozione dei coloni di Gaza .  Contrariamente alla narrazione ebraica americana,i militanti a Gaza non iniziarono il lancio di razzi contro Israele dopo che i coloni se ne erano andati . Avevano iniziato un mezzo decennio prima, all'inizio della seconda intifada. Il disimpegno da Gaza non  ha  fermata questo lancio di razzi,ma non lo ha neanche determinato .
2 Hamas ha preso il potere

 Anche se il ritiro dei coloni da Gaza non ha dato ai palestinesi uno stato,gli israeliani sarebbero stati più disposti a sostenerlo in futuro , se solo Hamas non avesse preso il potere e trasformato Gaza in una cittadella del terrore.
Ma Hamas non ha preso il potere. Ha vinto le elezioni. Cisgiordania e Gerusalemme Est hanno scelto i rappresentanti al parlamento dell'Autorità Palestinese.  Hamas ha vinto con il  quarantacinque percento - ma a causa del sistema di voto della PA, e la decisione idiota di Fatah a porre più di un candidato in diversi distretti, Hamas ha ottenuto il 58 per cento dei seggi in parlamento.
Nella misura in cui i leader ebrei americani riconoscono che Hamas ha vinto le elezioni (al contrario di prendere il potere con la forza),la dichiarazione successiva è che i palestinesi vogliono , rifacendosi allo statuto del 1988 ,  la distruzione di Israele (il presidente del consiglio di New York dei rabbini ha recentemente dichiarato che chi ha votato per Hamas deve essere considerato un combattente, non un civile). Ma non è quasi certamente la ragione per cui Hamas ha vinto. Per cominciare  Hamas non ha posto la distruzione di Israele  come  uno dei temi principali della sua campagna elettorale. Nella sua campagna manifesto del 2006, il gruppo in realtà ha  eluso la domanda dicendo solo che voleva uno "stato indipendente con capitale a  Gerusalemme" e il rispetto del diritto al ritorno .
  Non sto suggerendo che nel 2006 Hamas aveva abbracciato la soluzione dei due stati. Solo che Hamas ha riconosciuto   che essere  contro la soluzione dei due stati non era il modo migliore per conquistare voti palestinesi. Secondo gli exit poll condotti dal sondaggista palestinese di primo piano Khalil Shikaki, il 75 per cento degli elettori palestinesi e un notevole 60 per cento degli elettori di Hamas  ,sostenevano un governo di unità palestinese finalizzato al raggiungimento di una soluzione dei due stati.
Allora perché Hamas ha vinto? Perché, secondo Shikaki, solo il quindici per cento degli elettori considerava il processo di pace il loro problema più importante. Due terzi citava la corruzione o la legge e l'ordine. E 'fondamentale ricordare che nel 2006ci sono state le prime elezioni palestinesi  dopo più di  dieci anni. Nel corso del decennio precedente i palestinesi erano sempre  sempre più frustrati dall'anarchia e dalla incoptenza di  Fatah. Secondo gli exit poll, l'85 per cento degli elettori  considerva Fatah corrotta. Hamas, al contrario, perché non aveva mai esercitato il potere e perchè la sua organizzazione caritatevole  aveva realizzato servizi sociali ,godeva di una reputazione di competenza e onestà.
Hamas ha vinto, in altre parole, per la stessa ragione per cui gli elettori in tutto il mondo non  si sentono più rappresentati da partiti che hanno esercitato il potere per anni . Questo non è solo il giudizio di Shikaki. E 'anche di  Bill Clinton. Come ha spiegato Clinton nel 2009, "un sacco di palestinesi  è rimasto sconvolto dal fatto che [Fatah] non fornisse i servizi e ha votato  Hamas non perché volevano tattiche terroristiche ... ma perché pensava che  avrebbe potuto ottenere un servizio migliore, un governo migliore ... Essi [anche] hanno vinto  perché Fatah collocò  le sue liste in troppi seggi parlamentari. "
Questo non cambia il fatto che l'elezione di Hamas 'posero Israele e gli Stati Uniti dinanzi  a un problema serio. Dopo la sua vittoria Hamas  chiese un governo di unità nazionale con Fatah ", allo scopo di porre fine all'occupazione e agli insediamenti e ottenere un completo ritiro dalle terre occupate [da Israele] nel 1967, compresa Gerusalemme, in modo che la regione possa godere  di calma e stabilità durante questa fase. " Ma il termine "questa fase" rese gli ​​israeliani comprensibilmente scettici sul fatto che Hamas avesse cambiato i suoi obiettivi a lungo termine. L'organizzazione comunque si rifiutò di riconoscere Israele e ,dato che Israele aveva rifiutato di parlare con l'OLP fino a quando non avesse accettato formalmente il diritto di Israele ad esistere nel 1993, non è sorprendente che Israele   chiedesse ad Hamas lo stesso impegno .
Eppure, Israele e Stati Uniti avrebbero fatto meglio a  seguire il consiglio dell'ex capo del Mossad Efraim Halevy, che chiese a  Sharon  di forgiare un lungo periodo di tregua con Hamas .
Invece, l'amministrazione Bush-,improvvisamente meno innamorata della democrazia mediorientale, fece pressioni  su Abbas affinchè sciogliesse il parlamento palestinese e  Israele, trattenne l'imposta e le entrate doganali che aveva raccolto per conto dell'Autorità palestinese. Sapendo che  Hamas avrebbe resistito, Abbas cercò  annullare le elezioni,Bush sollecitò anche  Mohammed Dahlan a  prendere il potere nella Striscia con la forza . Come David Rose successivamente scrisse in un articolo straordinario di Vanity Fair, Condoleezza Rice spinse l'Egitto, la Giordania, l'Arabia Saudita e gli Emirati Arabi Uniti a comprare armi per Dahlan e per Israele, 
.Purtroppo per l'amministrazione Bush, le forze di Dahlan erano più deboli di quanto sembravano. E quando la battaglia per Gaza iniziò , Hamas vinse facilment e brutalmente. In risposta, Abbas dichiarò  lo stato di emergenza in Cisgiordania.
E' vero i  membri di Hamas  gettarono i loro avversari di Fatah dai tetti, ma  Dahlan   aveva  supervisionato la tortura dei membri di Hamas nel 1990. Indipendentemente da ciò a vincere la battaglia per Gaza,  fu Hamas,ma suggerire che Hamas "ha preso il potere" - come leader ebrei americani fanno spesso - ignora il fatto che la brutalità di Hamas scaturì 'in risposta a un tentativo di colpo di stato di Fatah appoggiato dagli Stati Uniti e da  Israele. David Wurmser,
 ha dichiarato   "quello che è successo non era tanto un colpo di stato di Hamas, ma un tentativo di colpo di stato da parte di Fatah  vanificato prima che potesse accadere. "
3  Le Serre
Israele  rispose con  la vittoria elettorale  di Hamas,  limitando ulteriormente l'accesso dentro e fuori di Gaza. Come spesso accade queste restrizioni  hanno giocato un ruolo chiave nello spiegare perché le serre di Gaza non aiutarono a far diventare Gaza come Singapore. Leader ebrei americani di solito raccontano la storia in questo modo: quando i coloni  lasciarono Israele, consegnarono le serre ai palestinesi sperando che le avrebbero usate per creare posti di lavoro. Invece i palestinesi le distrussero per rabbia anti-ebraica.
  Un uomo d'affari australiano-ebreo James Wolfensohn  nel  suo libro di memorie osserva che "qualche danno è stato fatto alle  serre , ma la maggior parte di esse  rimasero intatte   successivamente sorvegliate dalla polizia dell'Autorità palestinese. Quello che veramente ha determinato la fine dell' l'iniziativa serra, Wolfensohn sostiene, sono state le restrizioni israeliane sulle esportazioni di Gaza. «Ai primi di dicembre [2005], egli scrive," il primo raccolto tanto atteso di   fragole, pomodorini, cetrioli, peperoni dolci e fiori-era iniziato . Queste colture erano destinate all'esportazione attraverso Israele per l'Europa,ma  il valico di Karni [tra Gaza e Israele], a partire da metà gennaio 2006, rimase chiuso . La Palestina Economic Development Corporation, che gestiva le serre lasciate dai coloni, ha subito  perdite superiori a 120 mila dollari al giorno ... E 'stato straziante. Questa perdita del raccolto  era il segno più riconoscibile del declino  di Gaza e la più grande personale delusione durante il mio mandato. "
  Hamas è responabile  per ogni razzo  che spara e quei razzi  hanno gravemente minato la causa palestinese.
Il punto è quello di mostrare, in contrasto con l'American Jewish narrazione ,che Israele ha ripetutamente giocato nelle mani di Hamas ', non rafforzando quei palestinesi disposti a perseguire l'indipendenza attraverso la non violenza e il riconoscimento reciproco. Israele ha giocato nelle mani di Hamas ', quando Sharon ha rifiutato di considerare  seriamente i piani di pace arabo e di  Ginevra. Israele ha giocato nelle mani di Hamas ' quando ha rifiutato di sostenere un governo di unità palestinese che avrebbe potuto dare  ad Abbas la legittimazione democratica  e dimostrare la sua capacità  di leader  .Israele ha giocato nelle mani di Hamas ', quando ha risposto alla acquisizione del gruppo di Gaza con un blocco che  ha distrutto l'economia, aalimentando l'odio e la disperazione   che permette ad  Hamas di  prosperare.
In questi dieci anni, da quando i coloni ebrei hanno lasciato Gaza , la politica israeliana verso Gaza è stata politicamente cieca, affidandosi solo all'opzione militare .  Tragicamente  l'establishment ebraico americano mantiene il tifo per  Israele.

Commenti

Post popolari in questo blog

Gad Lerner : commento sulla vicenda del piccolo Eltan sequestrato dal nonno materno e ora in Israele

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Haaretz : Israeli Grandfather Absconded 6-year-old Survivor of Italy Cable Car Accident on Private Jet

Over 100 international law experts sign letter against West Bank annexation