ONU : Aumento del 46% del numero di palestinesi della Cisgiordania uccisi dalle forze israeliane -

Traduzione sintesi


Da gennaio a giugno, 60 palestinesi sono stati uccisi rispetto ai 41 degli stessi sei mesi del 2021.
Di TOVAH LAZAROFF Pubblicato: 3 LUGLIO 2022

Il numero di palestinesi uccisi dalle forze di sicurezza israeliane in Cisgiordania e Gerusalemme est è aumentato del 46% nella prima metà del 2022, rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, secondo quanto riferito dalle Nazioni Unite nel fine settimana.
Da gennaio a giugno 60 palestinesi sono stati uccisi rispetto ai 41 negli stessi sei mesi del 2021, ha affermato l'ufficio locale delle Nazioni Unite per i diritti umani. Secondo le Nazioni Unite, ci sono state 78 vittime palestinesi per mano delle forze di sicurezza israeliane per tutto il 2021 e 24 di queste vittime nel 2020.
L'ufficio, che è collegato all'Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani Michelle Bachelet, non ha distinto nel suo rapporto tra palestinesi uccisi nel mezzo di attività terroristiche, quelli uccisi negli scontri con l'IDF o coloro che sono stati spettatori di violenze.
Ha accusato le forze di sicurezza israeliane, come l'IDF, la polizia di frontiera e la polizia israeliana, di utilizzare una risposta sproporzionata contraria al diritto internazionale.
"Molti dei casi monitorati dall'Ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite hanno indicato che le forze israeliane hanno usato la forza letale in un modo che sembra totalmente incoerente con il diritto internazionale sui diritti umani".
"In una serie di incidenti, sembra che la forza letale sia stata usata dalle forze israeliane come prima risorsa piuttosto che come ultima risorsa per affrontare la presunta minaccia", ha affermato.
L'Ufficio locale delle Nazioni Unite per i diritti umani ha fatto riferimento alla complessa situazione di sicurezza dove i terroristi palestinesi della Cisgiordania hanno ucciso 18 persone in una serie di quattro attacchi nell'Israele sovrano tra marzo e maggio.
Non dalla Seconda Intifada iniziata più di due decenni fa, c'era stato un numero così alto di vittime del terrore in un periodo di tempo così breve.
L'ONU ha concentrato il suo breve rapporto sui casi in cui il livello di pericolo era sospetto e, ha affermato, non meritava una risposta letale.
Ha indicato l'uccisione dell'IDF il 10 aprile di Ghada Ibrahim Ali al-Sabiteen , che si è avvicinata alle forze militari vicino alla città palestinese di Husan in modo sospetto e non ha ascoltato l'avvertimento dei soldati di fermarsi.
Il rapporto citava un incidente di lancio di pietre il 10 maggio dove un adolescente di 16 anni è stato colpito a morte vicino alla sua scuola ad Al-Bireh. L'ufficio per i diritti umani ha affermato che non rappresentava una minaccia per i soldati al momento della sua morte.
Ha anche fatto riferimento alla morte a colpi di arma da fuoco dell'IDF di un palestinese di 27 anni che ha tentato di entrare illegalmente in Israele attraverso un buco nella barriera di sicurezza.
L'ufficio locale delle Nazioni Unite per i diritti umani ha anche contestato i casi in cui l'IDF ha usato la forza letale contro un sospetto palestinese già ferito.
Inoltre, il rapporto citava l'uccisione da parte della polizia il 7 marzo di un aggressore palestinese di 22 anni nella Città Vecchia di Gerusalemme, che aveva accoltellato due agenti di polizia. La polizia ha sparato "al corpo e alla testa mentre aveva già perso conoscenza e giaceva a terra ferito", ha detto l'ufficio locale.
Ha chiesto un'indagine trasparente sulle azioni delle forze di sicurezza israeliane in relazione alla sparatoria di palestinesi.
“La mancanza di responsabilità per queste violazioni rimane senza colpevoli . Tale impunità consente anche il verificarsi di ulteriori violazioni", ha affermato.
"Chiunque sia ritenuto responsabile dovrebbe essere ritenuto responsabile con sanzioni penali e disciplinari commisurate alla gravità delle violazioni", ha affermato l'ONU aggiungendo che "questa cultura dell'impunità deve finire ora".

 

Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Haaretz: continua l'attacco a Gaza, missili in Israele e 25000 riservisti