Richard Silverstein : Daniel Pipes pubblica manifesti genocidi anti-palestinesi nel centro di Tel Aviv


RICHARDSILVERSTEIN.COM|DI RICHARD SILVERSTEIN
One of Daniel Pipes‘ affiliate groups, the Israel Victory Project, paid for skyscraper-size billboards in Tel Aviv featuring images of Mahmoud Abbas and Ismail Haniyeh blindfolded, holding a white flag and begging for mercy on their knees, while Israeli helicopter gunships hover over a decimated P...
Sintesi personale
Uno dei gruppi affiliati di Daniel Pipes , l' Israel Victory Project , ha pagato  cartelloni delle dimensioni di un grattacielo a Tel Aviv con immagini di Mahmoud Abbas e Ismail Haniyeh con gli occhi bendati, con in mano una bandiera bianca che chiedono misericordia in ginocchio. Intanto  elicotteri israeliani si librano sopra un paesaggio palestinese decimato. La didascalia è: "Puoi solo fare pace con i nemici che sono stati completamente umiliati". Questa può essere giustamente definita una versione giudeo-fascista della Soluzione Finale.La  fondazione di  Pipes è  il  Middle East Forum , un think tank pseudo-accademico creato per promuovere l'islamofobia e la propaganda filo-israeliana, come conferma il sito web  IVP In passato ha espresso opinioni simili   appoggiando lo sterminio di Gaza a meno che non ponga fine agli attacchi terroristici contro Israele. Pipes fondò anche Campus Watch, che servì da modello per il gruppo fascista israeliano di maggior successo , Im Tirzu . Quel gruppo controlla professori e i programmi dei corsi che non aderiscono a un orientamento strettamente pro-Israele. Esorta le università a licenziare i professori che attraversano le linee rosse stabilite da questa organizzazione .Il sindaco di Tel Aviv, Ron Huldai, ha chiesto alla società pubblicitaria di rimuovere  i manifesti  . Così è avvenuto con sgomento del gruppo Pipes, che ha promesso di portare il caso davanti alla Corte Suprema. La logica di Huldai per la rimozione del cartellone pubblicitario offensivo è interessante : :"Il manifesto  incita alla violenza e ricorda l'ISIS e i nazisti.  Degradare l'altro non è il nostro modello" 
.L'unica cosa falsa  del manifesto  sono le immagini in primo piano di Abbas e Haniyeh in ginocchio. La distruzione di  Gaza è avvenuta ripetutamente da parte israeliana . Generali  israeliani  e leader politici hanno avvertito che le città palestinesi e libanesi sarebbero state bombardate  e fatte ritornare all'età della pietra. Quindi, c'è chiaramente un pensiero verso il genocidio  tra gli israeliani nella loro battaglia con i loro vicini arabi, compresi i palestinesi. L'annuncio rappresenta  questo  graficamente. 
Queste immagini  sono  imbarazzati quando sono appese su edifici di dieci piani nella principale città del paese, costringendo a riconoscere ciò che si preferisce nascondere. Ecco perché Huldai li ha tirati giù così in fretta. La sua città ha una reputazione cosmopolita da difendere per i milioni di turisti che la visitano ogni anno. Sarebbe terribilmente imbarazzante per loro vedere con i propri occhi l'obiettivo finale di Israele: eliminare la Palestina attraverso il degrado assoluto e lo sterminio genocida.
Nel tentativo di confutare questo post gli apologeti israeliani  all'estero hanno affermato che il cartellone pubblicitario non rappresenta realmente le opinioni degli israeliani. È il prodotto di alcuni pazzi, ecc. Chiunque sappia davvero qualcosa sulla società e sulla politica israeliane sa che tale odio dilaga  nella società israeliana. È uno dei motivi per cui l'estrema destra israeliana ha dominato nel  governo e nella politica per decenni (con alcuni brevi intervalli che sono stati eccezioni).
Huldai ha ragione in un'affermazione: il tabellone è un grande incitamento per i militanti palestinesi che lo percepiscono come una provocazione alla quale devono rispondere con una violenza  adeguata  alla violenza dell'immagine. In questo modo Pipes incoraggia il terrorismo sia dei palestinesi che degli ebrei israeliani. È un vero erede di KahaneCome lui ha importato in Israele una forma mostruosa di odio. esacerbando  le tensioni .  I  giudeo-nazisti sono un mostruoso tumore  per il popolo ebraico. 
Se Israele fosse un paese veramente democratico, dichiarerebbe Pipes e il suo gruppo persona non grata, vietandone  l' attività politica .Invece l'Università Ebraica ha annunciato che gli studenti volontari che lavorano per il gruppo fascista riceveranno un credito accademico .Si tenga presente che il governo rifiuta di fornire volontari alla ONG per i diritti dei lavoratori, Kav L'Oved, a causa della sua "politica controversa". Im Tirzu è onorato dal mondo accademico israeliano e dalla classe politica del paese. 
Se  si nutre qualche esitazione  nel sostenere un boicottaggio accademico, dopo questo degrado  dei valori accademici  i dubbi non dovrebbero più sussistere  L'estate scorsa, durante una delle prime tornate elettorali, un partito omofobico ortodosso ha montato enormi cartelloni pubblicitari a Tel Aviv che dicevano:"Orgoglio è far  sposare tuo figlio con una donna.  Israele sceglie di essere normale."Anche in questo caso il comune ha rimosso l'annuncio, ma   un tribunale ha dichiarato di non poterlo censurare.  In sintesi  l'omofobia, l'odio e il genocidio sembrano andare di pari passo nell'attuale Israele.


Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Haaretz: continua l'attacco a Gaza, missili in Israele e 25000 riservisti