Hagai El-Ad :Chi in Israele si preoccupa di un altro adolescente ucciso a Gaza? |

La madre di Amir è svenuta in ospedale. È svenuta sul cadavere di suo figlio, circondato da familiari. Quando si è svegliata a casa, le sue grida erano strazianti, ma non hanno riportato in vita suo figlio quattordicenne.

Queste grida non echeggiano. Chi in Israele si prende cura di un altro adolescente palestinese morto , ancora una volta a Gaza? Un altro "civile non coinvolto" che si unisce alle statistiche, senza volto e senza nome, senza una foto in prima pagina, senza una storia di vita, senza una madre che vede la testa insanguinata del suo figlio ucciso e sviene.
"Una settimana dopo la nascita di mio figlio Amir, è stato esaminato e i medici hanno scoperto un buco nel suo cuore. I medici ci dissero che avrebbe avuto bisogno di un'operazione all'età di 18 anni. Non hanno prescritto alcun farmaco per Amir,  ci hanno detto che il buco  si sarebbe ridotto man mano che Amir cresceva ".
In Israele,l'interesse per gli adolescenti palestinesi morti è limitato alla qualità della carta sulla quale il nostro sistema investigativo e legale digita i suoi lucidi documenti bianchi. È importante che la carta possa  assorbire e nascondere le macchie di sangue, è importante che ciò che è stampato includa una dose sufficiente di frasi lunghe senza un vero  significato ,ma il cui scopo è inequivocabile: avvolgere una vita interrotta con un  assorbente legale. Ciò assicurerà che l'omicidio brillerà di perfezione e che l'indagine seppellirà il corpo degli arabi macchiati di sangue.
Dopo quell'estate a Gaza  dove  abbiamo ucciso oltre 500 adolescenti e bambini, il controllore statale ha esaminato la qualità della carta. All'inizio di quest'anno il controllore ha pubblicato un rapporto di 120 pagine che esaminava le attività delle "Forze di difesa israeliane" in termini di diritto internazionale, principalmente per quanto riguarda i meccanismi di esame e monitoraggio della leadership civile e militare ".
È un rapporto molto pulito e sterile   che non menzionano il selfie che Amir e il suo l'amico Luray stavano  facendo  su un edificio di Gaza a luglio, poco prima che si trasformassero in danni collaterali e in un colpo chirurgico di grande successo. Il  portavoce dell'IDF si è vantato che questa era una delle molte espressioni dell'intelligence e delle capacità operative dell'IDF, "che diventerà sempre più profonda e necessaria".
Nei video pubblicati dall'esercito, non vedi Amir e Luray prima dell'attacco missilistico e non senti le loro grida diventare  più forti. . Vedi solo le persone che hanno rischiato la vita e sono arrivati ​​sul tetto pochi minuti dopo. Non sapevano con esattezza in quanti minuti sarebbe stata sganciata la bomba , eppure si sono arrampicati e hanno cercato di prendersi cura dei ragazzi morenti,ma poi sono stati costretti a fuggire per salvarsi la vita quando il secondo missile ha colpito il tetto.
In quel momento, ripresi nel video dell'esercito, sembrano macchie nere che improvvisamente sono sparpagliate e nel suo cuore c'è un punto  dove i si trovano i corpi di Amir e Luray.
La madre di Amir dice che la cosa più importante per lui era che nessuno sapesse che aveva un buco nel cuore, specialmente i suoi amici e parenti.
"Mi ha detto che avrebbe vissuto una vita normale nonostante la sua malattia e ha ignorato la fatica e i sintomi".
Nel rapporto del controllore di stato , a pagina 100, c'è qualcosa riguardo "gli esami per individuare incidenti insoliti che richiedono un'indagine".
Il lettore ricorda quanto scritto a  pagina 5. Oh, sì, "464 incidenti insoliti;Ossia  incidenti dove cittadini non coinvolti sono stati presumibilmente danneggiati o   è stato causato  danno alle proprietà civili ". Quindi 464 incidenti inusuali? Quanti incidenti devono accadere per  smettere di essere "insoliti"? Quando l'insolito diventa routine?
Bene, questa è una domanda ingenua che rivela che il richiedente non comprende i principi di base del sistema, perché l'insolito non diventa mai routine. In termini legali deve continuare a essere considerato inusuale, essere indagato come insolito ed essere sepolto in un sudario legale come insolito. Proprio per questo scopo il controllore statale ci ha immediatamente spiegato a pagina 3: "Il corretto funzionamento dei sistemi investigativi e legali dello Stato di Israele aiuterà a prevenire l'intervento di istanze esterne negli affari sovrani dello Stato di Israele".
Lasciando combattere l'IDF, naturalmente
E cos'è questo "corretto funzionamento dei sistemi investigativi?" Un'indagine sugli incidenti insoliti  e quali rapporti pubblicheremo di fronte alle agenzie internazionali ostili che hanno la faccia tosta di cercare di interferire nei nostri affari? Dopotutto, senza "eccezioni" ciò che abbiamo è una palese serie di omicidi di routine ,di  corpi di adolescenti morti, di macchie di sangue che non possono essere assorbite e di scandali. E quando gli adolescenti morti di Gaza provocheranno uno scandalo per noi?
" Nella famiglia abbiamo fatto tutto il possibile per astenersi da cose che avrebbero potuto far arrabbiare Amir. Aveva uno status speciale con suo nonno, padre e fratelli. Amava il calcio e comprava  con la sua paghetta le palle con cui giocare Era un fan del Real Madrid e andava ai bar per guardare il campionato ".
E quegli eccezionali palestinesi che stiamo uccidendo a Gaza, sono decisamente "il nostro affare sovrano". In realtà c'è una grande dose di logica in questo, perché per amministrare con successo Gaza, in un certo senso la più grande prigione del mondo, usiamo tutti i tipi di metodi per disperdere le dimostrazioni e sopprimere le rivolte  : proiettili e  bombe che cadono  ovviamente chirurgicamente. Conosci qualche altro paese dove  qualcuno interferisce nell'amministrazione delle sue prigioni?
Per evitare che le agenzie internazionali interferiscano, dobbiamo pulire accuratamente il sangue mantenendo standard meticolosi a livello internazionale. E perché è importante che non interferiscano? Perché "le ripercussioni internazionali che potrebbero derivare dal danneggiare i civili non coinvolti," potrebbero influenzare "la capacità dell'IDF di raggiungere i suoi obiettivi in ​​combattimento".
Bene, è un dato di fatto che ci sono un gran numero di "civili non coinvolti" a Gaza. Li abbiamo uccisi e continueremo a farlo,ma  se non muoiono in modo "eccezionale", non saremo in grado di continuare a "combattere" e a uccidere, in modo eccezionale, ulteriori "civili non coinvolti". E poi l'amministrazione della prigione sarebbe rimossa dal nostro controllo sovrano. Tu, Amir e Luay, seduti sul bordo del tetto mentre facevate  un selfie in una calda sera d'estate, lo capisci?
Apparentemente, il controllore statale non ha verificato se i cittadini non coinvolti comprendano la loro funzione di morire come eccezioni,ma  il difensore generale militare continua sicuramente a "esaminare e indagare" le centinaia di "denunce riguardanti incidenti eccezionali durante l'operazione Protective Edge" a Gaza nel 2014. Il caso sarà imbiancato e sepolto in base al lavoro del "Meccanismo di inchiesta dello stato maggiore", il quale avrà diritto a un'indagine della polizia militare e sarà imbiancato durante l'accusa.
Sono passati quattro anni da quell'estate a Gaza, e il lavoro di imbiancatura prosegue gradualmente, lentamente navigando verso un porto sicuro. È un porto dove, vicino alla piattaforma "indipendente ed efficace", tutti i corpi sono gettati in mare .
GLI  aggiornamenti  del difensore militare continuano   sulle dozzine di incidenti eccezionali :"il danno reale ai cittadini che non erano coinvolti in combattimento "costituisce " un risultato duro e deplorevole "ma" non ha implicazioni, a posteriore per la legalità dell'assalto ".
"Quando aveva 13 anni, Amir è stato inviato per gli esami medici all'ospedale Beilinson in Israele. È andato con mio padre. I test hanno mostrato che il buco nel suo cuore si era ridotto da 8 millimetri a 6 millimetri. I medici ci dissero che preferivano rimandare l'operazione fino all'età di 19 anni. Amir avrebbe dovuto sottoporsi a ulteriori test a Beilinson alla fine di agosto. "
Si scopre che Gaza è un posto strano dove accadono cose strane, sorprendenti e del tutto inaspettate. A Gaza, le persone inizialmente identificate come combattenti  di Hamas si rivelano - ovviamente "a posteriori" - bambini (quattro morti). A Gaza ci sono "coincidenze" e per qualche ragione i civili insistono per salire sul tetto proprio quando un proiettile li colpisce (sette morti, membri di una sola famiglia). Scendi giù dal tetto, eccezione!
  A Gaza, quando spari ad uomini di Hamas su una motocicletta, in qualche modo l'attacco  ha luogo, volutamente per farci arrabbiare, "vicino a una scuola". A Gaza, quando una bomba viene lanciata su un bersaglio, si scopre poi ,  sorpresa! - che "l'edificio era anche usato come un caffè" (nove morti).
Processo in quattro fasi
E a Gaza - e questo è sicuramente un'eccezione - la gente insiste, di volta in volta, a stare dentro gli edifici e morire a decine nonostante "la valutazione professionale degli organismi operativi riguardo al numero di civili che potrebbero essere danneggiati dall'attacco".
È così i dilettanti di Gaza non ascoltano le valutazioni del professionista.
"Amir ha vissuto tutta la sua vita a Gaza e non è mai andato da nessuna parte. Gli piacevano gli shawarma e preferiva sempre i vestiti bianchi. "
Per il difensore militare, questo è un sistema a prova di errore che può essere riciclato all'infinito e imbianca ogni "incidente eccezionale". Tutto ciò di cui hai bisogno è che la decisione sull'attacco venga presa da "gli organismi autorizzati", che sia " contro un obiettivo palesemente militare, "che" la portata del danno collaterale anticipato non sia sproporzionata rispetto al vantaggio militare "e per il dolce" saranno adottate misure cautelative  il cui scopo è limitare il danno ai civili ".
E questo è tutto: uno, due tre, quattro su carta assorbente di alta qualità e così via. Dozzine di civili vengono uccisi in quel modo, bambini, intere famiglie. Di volta in volta, senza alcun problema. Devi semplicemente prendere l'opzione retrospettiva quando si scopre che c'era una scuola, un caffè, un'altra storia, un edificio vicino o una famiglia o due sul tetto o all'interno dell'edificio.
"Un risultato deplorevole" e un altro "esito deplorevole" - e allora? Quando abbiamo deciso di abbandonare la bomba sull'edificio non sapevamo che tutti quei civili sarebbero morti Possiamo andare avanti con il prossimo attacco chirurgico? Si basa anche su "precise informazioni" che dimostrano che il danno collaterale atteso era proporzionato al vantaggio militare.
E se in retrospettiva si scopre ancora una volta che non era preciso e non era chirurgico, che non sapevamo e non abbiamo valutato  e un altri  "non coinvolti "si sono uniti alle statistiche, anche allora, per la millesima volta diremo qualcosa su" un risultato duro e deplorevole ". Quindi si passa all'incidente 1,001.
Alla fine del mese scorso, un articolo su Haaretz esprimeva preoccupazione per i cecchini alla barriera di confine di Gaza "che sparono a dozzine di persone a distanza ravvicinata, per ore , li vedono  cadere e odono le loro grida". Ma i cecchini, secondo la storia, "non hanno ricevuto alcun trattamento specifico da parte delle loro unità", riferendosi alla consulenza psicologica.
Qualcuno nell'ufficio del procuratore militare raccomanda un trattamento per gli avvocati esposti a trauma? Dopotutto, questi sono giovani avvocati incaricati ai seppellire centinaia di morti. Nonostante l'ampio uso di copia-incolla da un file all'altro, l'imbiancatura dell'omicidio deve durare "per ore ". Ricevono consulenze nella loro unità, presso l'ufficio dell'accusatore, per la chiusura dei file?
"La mia vita dopo la morte di mio figlio Amir è diventata un inferno. Piango giorno e notte per il mio innocente figlio. Sento ancora la sua voce e le sue affascinanti risate, e vedo il sorriso che è sempre sulla sua faccia. Ho aspettato a lungo in modo che crescesse davanti ai miei occhi. Ma gli aerei da combattimento dell'esercito israeliano lo hanno bombardato. È così che è morto Amir. È così che i suoi sogni sono morti.Sebbene Amir vivesse con un buco nel cuore, amava giocare a calcio. Voleva crescere ed essere un istruttore di guida. Il suo sogno è finito . Gli piaceva la scuola ed era uno degli studenti più bravi . Sua sorella minore, Malak, che ha 5 anni, chiede sempre di lui. Ogni giorno mi chiede dov'è, e io rispondo che ora è in paradiso.Prego per l'anima di Amir. La separazione da lui è insopportabile. Prego Dio di aiutarmi ad andare avanti e  a  contenere questo dolore per la  morte di mio figlio , il mio amato Amir ".
Amir al-Nimra e Luay Kahil, entrambi di 14 anni , sono stati uccisi in un attacco aereo israeliano a Gaza il 14 luglio. La testimonianza della madre di Amir, Maysoon al-Nimra, è stata consegnata a due ricercatori del gruppo B'Tselem per i diritti, Olfat al- Kurd e Khaled al-Azayzeh.
Hagai El-Ad è il direttore esecutivo di B'Tselem.

Hagai El-Ad

Hagai El-Ad
 



Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Haaretz: continua l'attacco a Gaza, missili in Israele e 25000 riservisti