Iris Leal: Quei soldati sono i nostri figli





  Sintesi personale


Quando esiste un consenso sul modo in cui si è svolto un evento drammatico, è più facile raggiungere un accordo unanime sul suo carattere. Tutti hanno visto il video così definto "il cecchino dell'esercito spara ai palestinesi mentre i soldati fanno il tifo "
Questa è una storia coerente che consente un'esperienza condivisa. I soldati esultanti sono ciò che la destra ultranazionalista chiama, in circostanze più gravi (come attacchi dolosi alle famiglie palestinesi), "erbacce randagi", per lavarsi le mani  e nascondere il fatto che l'intera area  politica è una delle erbacce selvagge.
Se questo è quello che sono i soldati allora loro, come  Elor Azaria e altri  catturati da telecamere, sono la brutta faccia di Israele. Loro e non i nostri figli. Bene, mi  scuso per aver rovinato l'atmosfera celebrativa del Giorno dell'Indipendenza,  ma Israele è davvero brutto e questi soldati non sono i figli di Charlie Azaria. Sono tuoi e miei.
  Bene  ho notizie spiacevoli per voi: non c'è nessun "altro Israele". Esiste solo  Israele l'occupante :  una realtà malvagia che è andata avanti giorno e notte per 50 anni.
I cecchini nel video odiano gli arabi  e ne rendono di mira le teste? Presumibilmente. Ci sono anche altri soldati? Certamente. Data la situazione, è possibile comportarsi diversamente? Ovviamente. Ogni soldato è un'entità morale separata? Secondo la legge, sì, ma che tipo di modello abbiamo dato  a loro?
Il filosofo John Rawls definì notoriamente la disobbedienza civile come "un atto pubblico, nonviolento, coscienzioso, ma politico, contrario alla legge, fatto solitamente con lo scopo di provocare un cambiamento nella legge o nelle politiche di governo. ". Finché continuiamo ad accettare con  obbedienza tutte le brutte espressioni dell'occupazione e l'occupazione stessa, chi siamo noi per disprezzare questi soldati, e con quali diritto morale?

Iris Leal : Opinion Those Soldiers Are Our Children


 

Commenti