Gideon Levy : La voce della prossima generazione palestinese


Sintesi personale


Gideon Levy Opinion The Voice of the Next Palestinian Generation


Una sala conferenze presso l'Università australiana di Adelaide, circa un mese fa. L'evento: una discussione aperta tra il diplomatico palestinese di lunga data Afif Safieh e la nascente stella palestinese Ali Abunimah, co-fondatore  del sito web di Electronic Intifada. 


L'umore era carico, molto teso; era uno scontro di idee tra palestinesi - a favore e contro l'Autorità palestinese; uno stato o due, boicottaggiÈ stato uno scontro personale e anche uno scontro generazionale, paralizzante. Il dibattito ha sollevato questioni di lunga data nei circoli palestinesi, nei territori e ancor più nella diaspora. È imbarazzante pensare che Israele non abbia nemmeno iniziato discussioni del genere. Sono molto necessarie.



Safieh è un alto diplomatico palestinese. Ha servito come ambasciatore a Mosca, Washington, L'Aia e Londra. Era nel  Consiglio Rivoluzionario di Fatah ed molto vicino a Yasser Arafat,. Ora vive a Londra con la moglie belga. Visita Ramallah per le riunioni del Consiglio Rivoluzionario. 



Abunimah  vive negli Stati Uniti. Conosce Barack Obama  e appare spesso nei media internazionali.



Abunimah ha accusato Safieh e i  membri della sua generazione di capitolare dinanzi a Israele, cosa che ha fatto soffocare Safieh  per la rabbia. Abunimah era in  collegamento video da Chicago. . Safieh era sul palco ad Adelaide, si dimenava sulla sedia, agitandosi per la rabbia. Sa che l'uomo che appare lì rappresenta la prossima generazione, ma la coorte di Safieh non è ancora pronta a cedere il palcoscenico. 




Ventuno anni li separano, anni di frustrazione e di  disperazione. Entrambi sono esiliati, lucidi, istruiti e esperti di media, ma un abisso li separa. Safieh è un diplomatico della vecchia scuola, Abunimah appartiene all'era dei social network. La generazione di quest'ultimo porrà sfide molto più difficili a Israele. 



Abunimah ha puntualizzato che se ti muovi lentamente non otterrai nulla, mentre Safieh ha detto che Israele è così forte che raggiungere grandi cose è impossibile, ed è per questo che bisogna essere realisti e lottare per quello che si può. Ricorda che è stata la sua generazione a sollevare l'idea di uno stato,  successivamente abbandonato. "Non siamo in grado di raggiungere due stati, come potremo arrivare a uno?" Safieh ha urlato ad Abunimah, e il loro reciproco disprezzo è evidente.



Era un confronto tra la realpolitik della generazione precedente e lo spirito rivoluzionario dei suoi eredi. Tra modernità e lotta elettronica e messaggi diplomatici e mondo antico. Tra un compromesso con Israele (mai raggiunto) e una riluttanza a scendere a compromessi su qualsiasi cosa  invece di condurre una lotta determinata, che difficilmente riuscirà a realizzare qualcosa nel breve termine, ma almeno trasuda un nuovo spirito.



Safieh è un eccellente portavoce della sua gente, ma il dibattito ha dimostrato la totale bancarotta ideologica della PA . Cinquant'anni di occupazione e zero risultati sono un buon momento per discutere su cosa è andato storto e se adottare una nuova strategia. È dubbio che porterà ai palestinesi un risultato, comunque; il continuo battibecco su due stati, i confini del 1967 e il processo di pace è un percorso  verso un vicolo cieco.



Gli israeliani dovrebbero ascoltare le nuove voci. Diventeranno più forti. Abunimah non è un terrorista, né Safieh, naturalmente; ma Abunimah non intende scendere a compromessi con Israele  . Israele ha perso l'opportunità di scendere a compromessi. Abunimah vuole uno stato e il diritto al ritorno; boicottaggio, disinvestimento e sanzioni, la fine del sionismo e la fine del razzismo. Nei campus americani lo ascoltano molto più di Safieh. La vecchia locomotiva palestinese ha raggiunto la fine della linea. "E poi una voce sussurrò all'altro, il re è morto, lunga vita al nuovo re" (da "Song of the Locomotive" di Arik Lavie).




Gideon Levy 



Haaretz Corrispondente 



 Inviami avvisi e-mail per ne
leggi di più: https://www.haaretz.com/opinion/.premium-1.831586

Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Haaretz: continua l'attacco a Gaza, missili in Israele e 25000 riservisti