"Gli italiani organizzano una festa per accogliere i migranti a Milano". E' il titolo dell'articolo apparso su The Washington Post
ilgiorno.it|Di MARIANNA VAZZANA





Milano, 3 novembre 2016 - Gli italiani organizzano una festa per accogliere i migranti a Milano. E' il titolo dell'articolo apparso su The Washington Post: così il benvenuto andato in scena martedì alle porte della Caserma Montello fa il giro del mondo. "Immigrati e cittadini danzano e si abbracciano. Più di mille italiani hanno partecipato". Un evento che ha seguito "manifestazioni contro la presenza degli immigrati", si sottolinea facendo riferimento alla protesta della sera precedente. Pasta, banda di ottoni, attività artigianali "per dare il benvenuto a 80 persone. La prima festa del genere in Italia".
"Leggere del "mio" Municipio 8 e dei suoi splendidi cittadini su The Washington Post mi sembra incredibile e mi riempie di orgoglio", ha commentato questa notte su Facebook il presidente del Municipio 8 Simone Zambelli. L'articolo completo (di martedì) si può leggere su www.washingtonpost.com. Un assaggio? Oltre Oceano vengono riprese alcune frasi dei richiedenti asilo che hanno partecipato alla festa, come quella di un 22enne in arrivo dall'Etiopia, in Italia da 3 mesi con la moglie: "Mi sento felice, è come se fossi famoso. Ovunque mi volti c'è qualcuno che scatta fotografie. Mi sento come Obama".
Una festa che ha ribaltato il messaggio della sera prima, quando "circa 200 persone - riporta il Washington Post - appartenenti a partiti di destra e movimenti estremisti hanno protestato con striscioni che riportavano scritte come "Prima gli italiani"". Terza protesta negli ultimi giorni, si legge ancora, in riferimento alle tensioni nel Paese. Mentre "è molto importante incontrarsi e cercare di affrontare il futuro in modo diverso", è la voce di una fondatrice del Comitato Zona 8 solidale promotore dell'evento.
Non manca il riferimento al caso Goro. Ripreso pure l'assessore alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino ("Milano rimane la città italiana in cui sono passati più migranti, principalmente perché è vista come un luogo di transito. E' la prima volta che c'è una mobilitazione per dar loro il benvenuto e trovo sia molto bello"). Da ottobre 2013, ricorda la testata, 108mila migranti sono transitati da Milano. Ora la città ne sta ospitando 3.760.