mercoledì 1 giugno 2016

Larry Derfner: neofascisti minacciano l'Occidente. In Israele sono già arrivati

Larry Derfner : Neo-fascists Threaten the West. In Israel They've Already Arrived


I membri della organizzazione di destra Lehava protestano per  il matrimonio di una donna ebrea  e un uomo musulmano in Rishon Letzion, 17 agosto 2014. Ofer Vaknin
   
Sintesi personale
Ho sentito molti  liberali israeliani affermare che sì le cose vanno male qui, ma vanno male  ovunque: l'America ha Donald Trump ,in Austria, il partito di Jorg Haider  rischiava di vincere ,in Francia,  Marine Le Pen è una potenza in ascesa. In tutta l'Europa occidentale, anche in Scandinavia, i neofascisti stanno guadagnando forza.
Quindi Israele non è sola nella palude di bellicosa xenofoba  e di ultra-nazionalismo
Questo punto di vista è sbagliato; la nostra situazione politica è peggiore. Nel 21 ° secolo  le forze belligeranti, xenofobe e ultra-nazionaliste   sono molto più forti, hanno una presa più sicura sul potere rispetto ai governi occidentali . 
Netanyahu è stato eletto primo ministro per quattro volte e ciascuno dei suoi governi è più a  destra di quello precedente. Nel frattempo il  centro e il centro-sinistra diventano sempre più ostili nei confronti dei palestinesi e dei partiti arabi israeliani (tranne Meretz, il partito solitario della sinistra sionista)
In America oggi, la situazione è molto diversa. Il presidente,Barack Obama, è un  politico liberale, specie che si  è estinta nel 21 ° secolo in Israele.I repubblicani non hanno alcuna speranza di governare  per quasi una generazione come ha fatto la  Likud  con i  suoi alleati.Là  ci sono  i Democratici
In Austria  il Partito della Libertà  ha come piattaforma una politica anti musulmana e anti immigrazione  non differente da  tutti i partiti di estrema destra europei. Il  vincitore è un membro del partito dei Verdi liberali. Così i liberali , a differenza di Israele, restano nella competizione elettorale 
In  Francia il Fronte Nazionale è ben lontano dal potere 'accedere al  potere nazionale come  Yisrael Beiteinu,
Dalla seconda guerra mondiale l'Europa occidentale ha sviluppato un forte consenso  liberale, eroso attualmente dal  grande afflusso di immigrati musulmani e di profughi  e dall' 'influenza dell'Islam radicale  , ma rimane nella norma. Il liberalismo e la tolleranza per gli arabi  in Israele sono   emersi a  Oslo,m i governi di Netanyahu  hanno prosciugato queste correnti e ,contemporaneamente ,si rafforza il razzismo e il militarismo 
Israele crede (erroneamente) di aver fatto tutto il possibile per fare la pace , ritenendo che le sue proposte siano state  rifutate dai Palestinesi  . Pone così  la sua sicurezza  nella  sottomissione dei palestinesi e nel bombardamento periodico della Siria e degli Hezbollah, senza  nutrire la ragionevole speranza che le cose potranno cambiare .
Questo è un atteggiamento  profondamente radicato    e che differenzia Israele dagli    europei occidentali  o dagli americani . No, purtroppo, questo non è un paese occidentale .
Larry Derfner è un redattore a Haaretz e blog a www.larryderfner.com . Seguilo su Twitter: @DerfnerLarry

Nessun commento:

Posta un commento