giovedì 16 giugno 2016

Discorso di Michael Sfard alle Nazioni Unite. Ottobre 2015

Sintesi personale
L'avvocato israeliano Michael Sfard alle Nazioni Unite.
"Mi chiamo Michael Sfard, sono nato in Israele, ho studiato diritto in Israele e voglio crescere i miei figli in Israele.
Non è facile per me elencare le violazioni del diritto internazionale, ma sono qui perché sono preoccupato."
E' iniziato così, all' Assemblea delle Nazioni Unite, il discorso di Michael Sfard, ebreo israeliano di Tel Aviv, uno dei massimi esperti di diritto internazionale umanitario del mondo, legale di Yesh Din.
L'avvocato Sfard ha spiegato che è in corso un progetto di annessione ad Israele dell'area C della Cisgiordania, che secondo gli accordi di Oslo è l'area amministrata ( temporaneamente) da Israele, condotto attraverso l'espropriazione della terra palestinese e attraverso il trasferimento dei residenti palestinesi in altre aree. Inoltre , la posizione attuale del governo sui vecchi insediamenti illegali è quella trasformarli in insediamenti legali secondo la legge israeliana.
L'avvocato Michael Sfard ha spiegato poi ai membri del Consiglio che, mentre le forze dell'ordine israeliane riescono a risolvere i crimini commessi contro i cittadini israeliani, arrestare i colpevoli, perseguirli e punirli severamente, quando la vittima è palestinese, l'85% delle indagini vengono archiviate. I dati indicano che c'è una probabilità inferiore all' 1,9% che una denuncia presentata da un palestinese si tradurrà nell' arresto del colpevole.
C'è un legame diretto, sostiene il dott. Sfard, tra il fallimento delle Agenzie israeliane nei territori occupati, incaricate di far ripettare la legge e proteggere i palestinesi, e la spoliazione della terra palestinese con l'espansione degli insediamenti colonici.
Undici anni di lavoro di Yesh Din, condensati nei 17 minuti del discorso di Michael Sfard alle Nazioni Unite.

Forse c'è ancora speranza e Israele è un grande paese, perché ha uomini come Michael Sfard, che hanno il coraggio di raccontare la verità, denunciando le violazioni del diritto, per costruire un Israele più giusto.



http://files.yesh-din.org/…/Datasheet_English_Oct%202015.pdf

Nessun commento:

Posta un commento