domenica 29 maggio 2016

Abuna Mario Cornioli : Ciao Marianna!


 
 
 
 
Carissima Marianna, tra qualche ora partirai per l’Australia, per quel mondo nuovo che i tuoi genitori in questi quasi due anni hanno sognato e che ora finalmente per te e per la tua famiglia…
abunamario.wordpress.com




Carissima Marianna, tra qualche ora partirai per l’Australia, per quel mondo nuovo che i tuoi genitori in questi quasi due anni hanno sognato e che ora finalmente per te e per la tua famiglia si è concretizzato.
Sei stata concepita a Mosul (Iraq), sei scappata in pancia a mamma ad Erbil (Kurdistan), sei nata ad Amman (Giordania) e crescerai a Camberra (Australia). Non è poco per una piccola profuga di nemmeno due anni.  Hai già camminato tanto e vissuto molte esperienze non proprio ideali ma tu sei una piccoletta grintosa, caparbia e sensibile e le saprai trasformare in positivo.
Avrei voluto baciarti un ultima volta, prenderti in braccio come quando venivo a trovarti e tu stavi cadendo nel cercare di muovere i primi passi ma non sarà possibile accompagnarti all’aeroporto e forse è anche meglio, così non mi vedrai piangere.  Per questo ti scrivo questa lettera, che forse mai leggerai, ma che mi aiuta a non essere triste.  Si, ti confesso che l’idea di non vederti più insieme a tuo papà Safwan, a tua mamma Dalia ed ai tuoi carissimi fratellini Yousef e Steve, umanamente mi rattrista molto ma nello stesso tempo mi rallegro perché il Signore ti ha voluto bene e sono felicissimo perché la tua famiglia avrà la possibilità di ri-iniziare una nuova vita.
Forse da grande capirai quanto grande sia stata la tragedia del tuo popolo ma nello stesso tempo potrai ringraziare Dio per quanto sei stata fortunata nei confronti di tanti altri bambini. Tanti di loro, cacciati dalle case sono morti lungo il cammino verso la libertà, tanti di loro sono annegati insieme ai loro genitori alla ricerca di un futuro sereno. Alla fine tu sei stata più fortunata di loro. Hai trovato un paese che ti ha aperto le porte ed una chiesa che si è presa cura di te. Tanti tuoi piccoli fratellini non hanno avuto e non hanno questa possibilità!
È per tutti quelli che non ce l’hanno fatta che ti auguro di crescere felice! Ne hai diritto!!! Avrai un infanzia lontana dalla guerra e da tutta la violenza che si è scatenata in questa parte del mondo, avrai la possibilità di studiare e di vivere la tua vita nella pace e nella serenità, lontana dalla follia umana che si è scatenata a casa tua. Hai tutto il tempo per farlo e lo devi fare anche per tutti quei bambini che non lo potranno fare.
Noi grandi dobbiamo chiederti scusa per non essere stati capaci di difenderti e non averti dato la possibilità di crescere serena nella tua casa ma Dio è misericordioso e per questo ha permesso che la tua famiglia sia stata accolta e amata ed abbia avuto questa nuova possibilità!
Da parte mia posso continuare ad amarti da lontano come ti ho amato fin dal primo momento che ti ho conosciuto e ad accompagnarti con la mia preghiera e domandare a Dio che non permetta più di farti soffrire e ti prometto anche che continuerò con tutte le mie forze, fino a quando Dio vorrà, a prendermi cura di ogni Gesù Bambino, che come te, si troverà nel bisogno!
Ti voglio bene Marianna!   “Ammo” Mario

Nessun commento:

Posta un commento