lunedì 11 aprile 2016

Raviv Drucker : che fine ha fatto la bomba nucleare iraniana ? I profeti di sventura

Sintesi personale



E 'possibile che la bomba iraniana sia scomparsa dalla nostra vita? Per 15 anni  abbiamo  organizzato il nostro sistema politico sulla bomba, attribuendo ad essa un' importanza fatidica e dando al premier un mandato privo di contenuti. E improvvisamente, puf! Tutto è terminato .

Poco  più di sei mesi fa  il presidente del Consiglio è andato a parlare alle Nazioni Unite. Il mondo intero celebrava l'accordo siglato con l'Iran  e il lavoro di Netanyahu  è stato quello di   spiegare agli stupidi non ebrei  il male derivante da questo negoziato : Per evidenziare questo il  primo ministro, in uno dei gesti più ridicole mai visti  su un palcoscenico internazionale, è rimasto in silenzio sul palco per 40 secondi.

In seguito, ha spiegato quanto coraggio questo intervento  abbia richiesto : "Non è facile opporsi  a qualcosa che viene approvato dalle più grandi potenze del mondo. Credetemi  sarebbe molto più facile rimanere in silenzio,ma in tutta la nostra storia, il popolo ebraico ha imparato il prezzo pesante del silenzio. E come il primo ministro dello Stato ebraico ... Mi rifiuto di rimanere in silenzio" All'ONU  ha precisato : "L'Iran ha creato  decine di cellule terroristiche .. nonostante le sanzioni  Ora  che le sanzioni sono state tolte  l'Iran andrà a caccia, divorando sempre più preda ". Eppure, ecco   cosa è accaduto da allora, secondo un funzionario della difesa di alto livello: i  pagamenti iraniani  agli  Hezbollah e ad  Hamas non sono cresciuti.  L'Iran onora il contratto e il suo programma nucleare è stato bloccato .  In altre parole, anche se gli iraniani dovessero palesemente violare l'accordo,  secondo la nostra istituzione di  difesa,  dovrebbero impiegare più tempo per ottenere la bomba , ciò non sarebbe accaduto se l'accordo non fosse stato firmato . Inoltre  l'affermazione che le società occidentali stanno correndo come pazzi per fare affari con l'Iran si è dimostrata esagerata  e nelle recenti elezioni parlamentari iraniane, il materiale umano più moderato della Repubblica islamica  ha vinto. Gli iraniani  ancora  inviano aiuti ad Hamas e agli  Hezbollah e inviano milizie in Siria. Né si deve supporre che abbiano abbandonato le loro pretese nucleari. Ma non è questo il problema. La questione è se la nostra situazione è migliorata o peggiorata  a seguito dell'accordo. Eppure l'intero establishment politico - dal ministro della Difesa Moshe Ya'alon al leader dell'opposizione Yair Lapid, Avigdor Lieberman e Isaac Herzog - ci hanno  detto  che l'accordo è un terribile pericolo esistenziale. Tutti hanno preferito adottare  gli scenari da incubo di Netanyahu. Nessuno in Israele ha  mai pagato un prezzo per le profezie di dolore  che si sono dimostrate false .
E' da sottolineare che l'accordo ritarda   dai  10 ai  15 anni  la possibilità per l'Iran di avere una bomba nucleare I nostri profeti di sventura, si scopre, non potranno mai cambiare la loro sintonia. C'è sempre qualche "lungo termine"per cui  la loro profezia si avvererà.
 

Raviv Drucker

Nessun commento:

Posta un commento