martedì 29 marzo 2016

Hebron : Kahanista settler, stringe la mano al militare che ha ucciso il palestinese ferito e immobile


 Sintesi personale
Baruch Marzel’s presence at the site of last week's extrajudicial killing in Hebron is indicative of Israel's collusion with radical settlers.
alternativenews.org|Di Amanda Edmonton
 La presenza di Baruch Marzel presso il sito   dove è avvenuta l'esecuzione extragiudiziale della scorsa settimana a Hebron dimostra la  collusione di Israele con i coloni radicali. Infatti il soldato che ha sparato stringe la mano   al colone ebreo nazionalista  Baruch Marzel quando il corpo di Sharif viene rimosso dalla scena.

Giovedi   B'Tselem ha pubblicato il video del soldato israeliano   che spara ad  Abed al-Fattah Yusri al-Sharif in testa , ferito e immobile a terra . Il  secondo palestinese, Ramziz Aziz al-Qasrawi, muore rapidamente  senza assistenza medica.
Dopo le esecuzioni extragiudiziali  il soldato che ha sparato a Sharif stringe la mano  a  Baruch Marzel  . In altre foto scattate da agenzie di stampa straniere il soldato   appare sorridente accanto a Marzel.
Agenzie di stampa palestinesi e israeliani hanno identificato Marzel come un israeliano di estrema destra  , attivista  e ultranazionalista . Infatti, Marzel  è un ardente seguace di Meir Kahane, che ha sostenuto il trasferimento forzato e violento  dei palestinesi dall'intera  "Israele",I suoi  seguaci, tra cui Marzel ( e ora il soldato in questione ), sono noti per i violenti attacchi contro i Palestinesi per costringerli ad andarsene 
La presenza di Marzel   evidenzia la sempre più l'  egemonia dei coloni israeliani radicali  e ciò desta preoccupazione tra le  forze di Stato israeliane.  
Tuttavia Marzel e la sua comunità non avrebbero potuto insidiarsi  a Hebron  senza il forte sostegno del governo israeliano. A  Hebron oggi  ci sono circa 4.000 soldati israeliani che hanno  creato un regime militare brutale su oltre 200.000 palestinesi per proteggere circa 500 coloni.  Israele  continua a finanziare l'espansione degli insediamenti nel centro di Hebron.
La visione messianica di questi settler  si allinea con  l'obiettivo del governo israeliano: di rivendicare  i territori occupati e le sue risorse. Dopo tutto il sostegno di Israele per i coloni di Hebron è iniziato  immediatamente dopo il  1967. I coloni a Hebron sono  visti da Israele come un modo per prevenire l'espansione palestinese in aree ambite  per la futura annessione e lo sfruttamento delle risorse.
In questo senso la presenza di Marzel  e la sua stretta di  mano  non costituiscono un caso.   Israele capitalizza la sua presenza  e la presenza di altri coloni per espandere l'occupazione israeliana in territorio palestinese,  sostenendo di fatto la visione messianica e nazionalista
 Da ottobre le forze israeliane hanno ucciso almeno 61 palestinesi nella sola Hebron, e 206 palestinesi in generale. I palestinesi hanno ucciso circa 29 israeliani durante lo stesso periodo.


 

Nessun commento:

Posta un commento