domenica 27 marzo 2016

Amos Harel : Hebron è stata una esecuzione a sangue freddo





Sintesi personale

Esecuzione a sangue freddo - questo è ciò che la telecamera del volontario palestinese di  B'Tselem ha ripreso . Due giovani palestinesi hanno accoltellato un soldato delle Forze di Difesa israeliane nella enclave ebraica della città, il quartiere Tel Rumeida. Il soldato è stato leggermente ferito; i suoi compagni hanno sparato agli aggressori ferendoli  Il video inizia con quello che è successo dopo. I soldati, medici e civili israeliani si riuniscono intorno. Alcuni hanno aiutato ad evacuare il soldato ferito, ma non ci si avvicinano ai due palestinesi, uno dei quali è steso a terra  con una ferita alla testa. Il palestinese  sta muovendo leggermente la testa, ma chiaramente non costituisce alcun pericolo  Alcuni ufficiali stanno parlando al telefono; uno  riceve un ordine .

Solo una persona, un medico di un insediamento, si avvicina al palestinese un paio di volte, ma non lo cura .  Improvvisamente un colpo si sente.

Il video mostra uno dei soldati, che indossa un casco, parlare al soldato accanto a lui. Il secondo soldato spara al terrorista alla testa da una posizione molto ravvicinata. Nessuno  sembra particolarmente allarmato da quello che ha appena visto. La fotocamera mette a fuoco  il sangue che sgorga dalla testa  e corre lungo la strada.

La telecamera ci mostra un filmato che non lascia molto spazio   a interpretazioni contrastanti. E 'tutto lì: l'indifferenza verso il destino del nemico ferito, anche se le regole di guerra richiedono che sia curato nel momento in cui non presenta più un pericolo; le riprese del palestinese che giace inerme a terra è  in contraddizione totale con i valori delle Forze di difesa israeliane, gli israeliani sulla scena sono assolutamente apatici

Fino a che punto è questo incidente insolito a Hebron? Testimoni palestinesi hanno detto che dall'inizio dell'Intifada attuale i servizi di soccorso israeliani metodicamente si astengono dal curare  i terroristi feriti. Si dice che eventualmente intervengono   molto più tardi, quando ormai molti degli assalitori sono morti. Ci sono anche numerose denunce di esecuzioni a bruciapelo.

In molti video di questi incidenti i soldati e la polizia possono  essere visti  mentre agiscono per contrastare un pericolo chiaro e presente. Ci sono anche altri casi : l'uccisione della ragazza con le forbici al mercato Mahane Yehuda di Gerusalemme colpita  da un poliziotto; l'uccisione  di un cittadino africano  erroneamente scambiato per un terrorista a Be'er Sheva. In questi casi era chiaro che era stata usata una forza eccessiva  In molti altri casi   non sappiamoquanto accaduto  . Non ci sono telecamere,
Un mese fa capo dell'IDF di Stato Maggiore Gadi Eisenkot  ha citato il caso della ragazza con le forbici per mettere in guardia contro lo scaricare un caricatore sul corpo di una ragazzina , ed è stato duramente criticato da ministri, parlamentari e rabbini. Ora è ancora più chiaro il motivo per cui Eisenkot era allarmato.
L'atmosfera  in Israele è tale per cui un caso del genere non provoca sorpresa  I politici e rabbini ripetutamente chiedono  ai soldati e alla polizia di uccidere i terroristi . Nell' insediamento di Hebron, dove i coloni e i soldati sono in stretto contatto fisico e ideologico, il problema è aggravato. Hebron è, dopo tutto, la città  dove un estremista di destra ,attivista di Kach,  distribuisce   vassoi di pizza come premio ai soldati che uccidono i terroristi.
Il capo di stato maggiore  sa che il .comportamento animalesco come quello visto  Giovedi a Hebron può diventare rapidamente la procedura non scritta per le unità sul campo. Questa è la ragione per cui il tiratore è stato immediatamente arrestato, una mossa insolita per l'IDF  e la ragione per le condanne pubbliche taglienti emessi da Eisenkot e  dal  ministro della Difesa Moshe Ya'alon. Altri politici, tra cui il primo ministro Benjamin Netanyahu, non si sono affrettati a rispondere.

Siti di Internet che di solito consigliano ai soldati di sparare prima e fare domande in seguito, erano insolitamente silenziosi Giovedi. E 'difficile immaginare che i loro amministratori siano stati in lutto o si sentissero in colpa. Forse sono in attesa di vedere da che parte soffia il vento. Nel frattempo,  non abbiamo visto nessuna campagna della destra sostenere il  tiratore.

L'avvocato del soldato si è precipitato  per essere intervistato Giovedi, spiegando  che il suo cliente temeva che il palestinese indossasse una cintura esplosiva  Considerando la tranquillità degli astanti nel video prima e dopo la sparatoria, tale affermazione non è particolarmente convincente.

Non abbiamo ancora visto il fondo del barile di questo incidente. Ma c'è un raggio di luce: Almeno la persona che ha filmato è stato un palestinese e non uno dei soldati traditori di Breaking the Silence.
Amos Harel


Amos Harel :The shooting in Hebron was a cold-blooded execution

Nessun commento:

Posta un commento