mercoledì 3 febbraio 2016

La falsa edizione del New York Times creata da gruppi ebraici progressisti per protestare contro la censura dei mezzi di informazione


Progressive Jewish groups make New York Times parody issue to protest newspaper's "biased Israel-Palestine coverage"  
Un attivista consegna la falsa edizione del New York Times 
sintesi personale
Attivisti di gruppi progressisti ebraici per i diritti umani hanno creato un falso The New York Times, per protestare contro la copertura del giornale  su quanto concerne la questione Israele- Palestina .
La pubblicazione  riporta la visione della sinistra, è anti-razzista  ed anti-islamofobico. Critica  le violazioni israeliane del diritto internazionale e dei diritti umani verso i palestinesi,
Martedì mattina presto gli attivisti, utilizzando il nome de The New York Times, hanno  inviato una e-mail ai giornalisti in tutto il paese dal titolo "New York Times annuncia una nuova politica editoriale:. Ripensare   alla questione 'Israele e Palestina" L'e-mail includeva un link  che riportava a  un sito web creato da loro . Sono state create  10.000 copie distribuite gratuitamente  Tutto è stato archiviato  qui. 
NYT-ip ricevuto copia

L' "edizione speciale" porta lo slogan "Tutte le notizie   che non sono pubblicate ," per evidenziare  la copertura pro-Israele.
NYT-ip nuovo supplemento


Si rileva che solo  i palestinesi, ma non gli israeliani, sono visti come istigatori di violenza  e  si usa un linguaggio molto più severe per descrivere gli atti di violenza palestinese.Poco spazio viene dato agli intellettuali ,ai funzionari , agli avvocati e a coloro  che subiscono gli effetti delle politiche israeliane nella vita quotidiana
Il supplemento mescola satira a fatti reali "
La prima pagina illustra graficamente come gli Usa diano più aiuti militari a Israele rispetto ad altri paesi  : circa  $ 3,1 miliardi l'anno.
noi NYT-ip aiuti

La sezione critica anche il Times per i  titoli che utilizzano un  linguaggio passivo e ambiguo.per descrivere le vittime palestinesi
correzioni NYT-ip
Donna Nevel  uno degli editori :
"Il nostro obiettivo nella creazione di questo lavoro è  rendere visibile  le realtà dell' apartheid israeliano . E 'sempre più evidente" che agenzie di stampa americane  , come il Times non sanno  adeguatamente informare il pubblico di quanto brutale  sia l'occupazione israeliana La storia palestinese non viene raccontata ," Sarah Sills, un membro del JVP-New York: . "I media sono incredibilmente sbilanciati  in favore di Israele e spero che questa nostra idea possa  contribuire a rettificare questo squilibrio ."

La prima pagina della pubblicazione è incorporata qui di seguito.
NYT ripensare israelo-palestinese piccolo

D'altra parte i conservatori, i gruppi pro-Israele comunemente accusano il Times del contrario, affermando che  la sua copertura non è pro-Israele abbastanza o è  addirittura anti-israeliana.
L' organizzazione di destra  CAMERA si spinge fino al punto di pagare per un cartellone critico di fronte alla sede del Times '.

 
 
 
 
 
EXCLUSIVE: JVP's satirical publication, handed out on the street and emailed, condemns the Times' pro-Israel slant
salon.com|Di Ben Norton


Nessun commento:

Posta un commento