domenica 21 febbraio 2016

Kobi Niv: Cosa pensate che i vostri figli facciano nell' l'IDF?




Kobi Niv :What Do You Think Your Children Do in the IDF?


Sintesi personale


Uno degli argomenti più fastidiosi  comunemente usati da esponenti della destra contro "   la sinistra di Tel-Aviv" è che "tutto quello che interessa ai residenti della città  è il suo"espresso", non la Terra d'Israele, non la pace o la democrazia .

Ed ecco, come per confermare questo atteggiamento  Daniella London-Dekel  pubblica un articolo con  una punta   di  risentimento personale: "Lo scorso fine settimana mio figlio, un combattente dei Nahal paracadutisti , è stato chiamato a salvaguardare la 'corsa degli antenati,' un evento organizzato dai coloni a Hebron.  Così non è venuto a casa per il fine settimana. "Una breve ricerca su Google dimostra che questo evento è stato tenuto a Hebron per otto anni consecutivi. Per i primi sette non ha disturbato Londra-Dekel in quanto i soldati ,compreso il suo prezioso figlio,potevano trascorrere il fine settimana in famiglia .Le azioni   compiute da suo figlio e dai suoi  compagni a Hebron e nei territori  contro il popolo palestinese  non destano preoccupazioni, Questa è la malattia maligna    degli israeliani che si considerano di sinistra o liberali o sostenitori della pace. La  stragrande maggioranza di queste persone continuano a "incanalare " i loro figli e le loro figlie nei  ranghi della IDF,  scattando foto " in occasione della cerimonia di iniziazione tribale presso il  centro di reclutamento dell'esercito con abbracci e lacrime. Hanno fretta di postare queste foto su Facebook, dicendo a tutti come sono orgogliosi.

Ma dove esattamente state "inviando" i vostri figli e le figlie ? Cosa pensi che facciano lì, in quell'  esercito? Non leggete i giornali? Non  guardate la TV? Dove  avete vissuto negli ultimi 50 anni? Siamo noi, tutti noi, i nostri figli e figlie  responsabili di questo ,siamo noi i colpevoli
Come è conveniente  immaginare che i figli e le figlie   degli altri siano  implicati in  questa oppressione. Poi possiamo far finta  di non vedere e di non conoscere .  Forse non  è così bestiale l'oppressione dei palestinesi. Dopo tutto è nelle mani   degli altri, non nelle mani pure e incontaminate dei nostri figli  che stanno perpetrando questo male.

Nessun commento:

Posta un commento