domenica 3 gennaio 2016

Cucina palestinese: rummaneyye


La ricetta di oggi, molto diffusa a Gaza ma probabilmente originaria di altre zone della Palestina, propone un insolito accostamento tra melograno, lenticchie e melanzane:
la rummaneyye! (dall’arabo rumman, melograno)
Ingredienti:
  • 150g di lenticchie secche
  • 1 melanzana media
  • 2 cucchiai di olio d’oliva
  • 5 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di farina
  • 1 bicchiere di succo di melograno oppure 1 bicchierino di melassa di melograno
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • un pizzico di pepe nero
  • prezzemolo fresco e semi di melograno per guarnire
Preparazione:
Dopo aver lavato e sciacquato le lenticchie, metterle in una pentola e aggiungere acqua fino a coprirle. Lasciar cuocere a fuoco basso e con coperchio per almeno 15 minuti, fino a metà cottura. A questo punto, aggiungere la melanzana tagliata in cubetti, il sale, il pepe nero e il cumino. Mescolare il tutto e lasciar cuocere per altri 10-15 fino a quando le lenticchie e la melanzana non risultano morbide e ben cotte.
Nel frattempo, scaldare l’olio in una padella. Aggiungere gli spicchi d’aglio schiacciati e la farina e continuare a mescolare il tutto fino a doratura dell’aglio. Aggiungere il mix di aglio e farina al misto di lenticchie e melanzana. A questo punto aggiungere anche il succo o la melassa di melograno. Mescolare il tutto per circa 5 minuti, mantenendo sempre il fuoco basso, per far sì che tutti gli ingredienti si amalgamino.
Una volta cotto il tutto, servirsi di ciotoline per formare le porzioni. Condire ogni porzione con un filo d’olio e guarnire con foglie di prezzemolo e semi di melograno.
Servire la rummaneyye calda o tiepida, accompagnata da pane pita.

Buon appetito!



Nessun commento:

Posta un commento