Akiva Eldar :Netanyahu, moderno Golia?

 

 
 
 
 
The thinking behind Israel relaxing the rules of engagement against Palestinians throwing stones is a double-edged sword.
al-monitor.com

 

 

 

sintesi personale

"A chi cerca di attaccare noi, noi risponderemo facendogli del male," Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha tuonato . Quattro giorni più tardi  i membri del gabinetto hanno tradotto questa frase nella decisione  di facilitare le regole di ingaggio per le forze di sicurezza  permettendo di sparare  ai lanciatori di pietre. considerati alla stregua di criminali. . La posizione di Netanyahu  si trova nell'insegnamento ebraico :if a man comes to kill you, rise early and kill him first” (Talmud, Sanhedrin 72a).  Se la  morte di Alexander Levlovich, un residente di Gerusalemme che ha perso il controllo della sua auto, alla vigilia del nuovo anno ebraico, il 13 settembre, dopo  che una pietra  ha  rotto il parabrezza, ricorda che una pietra può uccidere  un Ebreo innocente.
Nel mondo contemporaneo  non c'è simmetria tra i giovani uomini nati sotto un'occupazione che dura da quasi 50 anni e hanno perso ogni speranza di libertà e  soldati armati nati in un paese libero. La comunità internazionale  considera una pietra in mano ai deboli in modo  completamente diverso rispetto a un fucile nelle mani dei forti. Cosa deve fare un giovane palestinese di Gerusalemme Est  se la sensazione  è questa: un Ebreo sceglie di mettere su casa nel cuore di un quartiere palestinese?
La storia del ragazzo che ha lanciato una pietra contro un nemico molto più forte e più grande di lui è uno dei miti duraturi della tradizione ebraica.Il piccolo David   ha sconfitto il gigante Golia con una fionda e la pietra,  ed è diventato  un simbolo del coraggio ebraico e della vittoria del debole  contro il   forte e il male. Gerusalemme, la città  dove  i giovani combattono con pietre contro i poliziotti armati, è chiamata anche la città di Davide  dal nome del ragazzo che non  si è lasciato intimidire da un nemico corazzato, rivestito in ottone dalla testa ai piedi e accompagnato da uomini che portano le armi.1 Samuel 17:49, “And David put his hand in his bag, and took thence a stone, and slang it, and smote the Philistine in his forehead that the stone sunk into his forehead; and he fell upon his face to the earth. So David prevailed over the Philistine with a sling and with a stone, and smote the Philistine, and slew him; but there was no sword in the hand of David.”
Una pietra è stata anche glorificata nel racconto biblico della donna che schiacciò   il cranio di  Abimelech, figlio di Gedeone, figlio di Yoash, che massacrò i suoi 69 fratelli : ‘A woman killed him’” (Judges 9) Anche in questo caso  la pietra era l'arma dei deboli, la persona che brandisce la pietra è l'eroe.La foto di  Edward Said, l'intellettuale palestinese che  getta un sasso oltre il confine libanese   è rimbalzata in tutto il mondo 15 anni fa. I suoi critici lo chiamavano un terrorista, , la figlia di Said, Najla, ha risposto, "E 'un po' come chiamare Gandhi un terrorista."
La seconda Intifada, scoppiata nel mese di ottobre 2000 è stata  caratterizzato da attacchi suicidi e dall' l'uso delle armi da fuoco da parte dei palestinesi,  trasformandoli in Golia e Israele in  vittima. D'altra parte, la prima intifada, iniziata nel dicembre 1987, è conosciuta come la "intifada di pietre" per far capire agli israeliani che era  una  illusione l' '"occupazione illuminata".
A quel tempo  venivano evidenziate le ingiustizie dell'occupazione e la costruzione degli insediamenti piuttosto che la violenza e il terrorismo. La  prima intifada ,come rivolta popolare, ha aiutato gli Stati Uniti a prendere una posizione a fianco dei palestinesi e  a imporre negoziati diplomatici su Israele. L'intifada armata  dell'Organizzazione di Yasser Arafat  ha favorito  la  pressione  esterna contro  un accordo.
Se la pietra è l'arma degli occupati, l'uso di Netanyahu del termine "terrorismo di pietra"  testimonia la debolezza dell'occupante. E ricorda il termine "terrorismo diplomatico", che l'ex ministro degli Esteri Avigdor Lieberman ha utilizzato per descrivere l'adesione palestinese alle organizzazioni internazionali   e il termine "terrorismo economico", usato dai rappresentanti israeliani per descrivere il boicottaggio dei prodotti delle colonie. Visto in questo contesto, la minaccia " a chi cerca di attaccare noi, noi  risponderemo facendogli del male" è una spada a doppio taglio. Ora per ora, giorno dopo giorno, Israele ferisce l'orgoglio dei palestinesi; danneggia la loro terra, le loro proprietà, la loro libertà di movimento e la vita di milioni di palestinesi sotto il suo dominio. Gli assassini di una famiglia palestinese e i soldati che hanno sparato a giovani palestinesi alla schiena camminano liberamente. Il dialogo di  Netanyahu  con i palestinesi - " A chi cerca di attaccarci, noi risponderemo facendogli del male"  è una garanzia per la violenza perpetua
Se ci fosse bisogno di una  prova supplementare per dimostrare che  Gerusalemme  è "divisa, il "grilletto facile" nei confronti dei palestinesi lo dimostra . Gerusalemme Ovest ha conosciuto decine, se non centinaia  di proteste nel corso degli anni da parte degli  ebrei ultraortodossi che richiedevano che le strade  fossero chiuse al traffico in giorno di sabato, opponendosi all' arruolamento di studenti rabbinici nella IDF , rivendicando la sacralità delle  tombe nel corso della costruzione di strade e scavi archeologici. Le pietre sono state gettate , alcune delle quali  molto grandi;  poliziotti sono rimasti feriti; auto sono state danneggiate; incroci sono stati bloccati. Per tutto il tempo non un solo poliziotto ha osato puntare la sua arma contro uno dei lanciatori di pietre. Non un solo ministro ha sostenuto che vieta la promozione dei giudici ritenuti troppo indulgenti  nel condannare i criminali che lanciano pietre  al  suo popolo,   come ha fatto Gilad Erdan . Nessun primo ministro ha minacciato che se un Ebreo cerca di farci del male, noi gli faremo del male. Dopo tutto,siamo tutti figli del re Davide.

Colonnista

Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Haaretz: continua l'attacco a Gaza, missili in Israele e 25000 riservisti