Gennaio : un mese in foto in Israele e in Palestina


Foto: Oren Ziv, Keren Manor, Yotam Ronen, Ahmad al-Bazz, Faiz Abu-Rmeleh, Tess Schaflan / Activestills.org
Edit: Anka Mirkin, Shiraz Grinbaum / Activestills.org
Donne palestinesi usano il loro cellulare per fotografare se stessi al di fuori di Al Aqsa nella città vecchia di Gerusalemme, 9 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Donne palestinesi usano il telefono cellulare per scattare un Selfie fuori di Al Aqsa nella città vecchia di Gerusalemme, 9 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
I parenti e membri della comunità ebraica etiope di protesta durante una marcia tenutasi in memoria di Yosef Salamsa 4 gennaio 2015. Salamsa si tolse la vita dopo presunte molestie della polizia. Questo è stato il primo giorno di una marcia di 2 giorni dalla città di Binyamina nel nord di Israele a Gerusalemme.
I parenti e membri della comunità ebraica etiope protestano durante una marcia tenutasi in memoria di Yosef Salamsa 4 gennaio 2015. Salamsa si è uccisa dopo presunte molestie della polizia. Questo è stato il primo giorno di una marcia di due giorni dalla città di Binyamina, a nord di Israele, a Gerusalemme.
Un operaio palestinese, tenendo permesso di lavoro israeliano, attorno a un fuoco, dopo aver attraversato il checkpoint Eyal, tra la città cisgiordana di Qalqilya e Israele, il 4 gennaio 2015. Activestills.org
Un operaio palestinese con il permesso  di lavoro israeliano, attorno a un fuoco, dopo aver attraversato il checkpoint Eyal, tra la città cisgiordana di Qalqilya e Israele, il 4 gennaio 2015. Activestills.org
Giovani palestinesi stanno intorno un pneumatico brucia durante la protesta settimanale contro l'occupazione nel villaggio cisgiordano di Kfar Qaddum, 9 gennaio 2015. Activestills.org
Giovani palestinesi  intorno a un pneumatico bruciato durante la protesta settimanale contro l'occupazione nel villaggio cisgiordano di Kfar Qaddum, 9 gennaio 2015. Activestills.org
Attivisti israeliani protestano contro le dure condizioni di Holot prigione, dopo operai presso l'impianto proibito ai detenuti di portare in riscaldatori in pieno inverno Tel Aviv il 10 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Attivisti israeliani a Tel Aviv per protestare contro le condizioni difficili nell' Holot carcere per i richiedenti asilo africani, dopo  che ai detenuti  è stato proibito  di portare stufe  in pieno inverno, il 10 gennaio 2015. Dopo una petizione  al  tribunale  le autorità carcerarie hanno promesso di installare il riscaldamento nei locali  dei detenuti. (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .

Dolenti portano cartelli con ritratti dei defunti come si raccolgono in un cimitero a Gerusalemme durante il funerale di quattro ebrei uccisi in un attentato islamista in un supermercato kosher a Parigi la scorsa settimana, il 13 gennaio 2015. Folle di persone in lutto hanno partecipato al funerale di Yohan Cohen , Philippe Braham, Francois-Michel Saada e Yoav Hattab dopo che i loro corpi sono stati portati in Israele dalla Francia. (Foto: Activestills.org)
Dolenti portano cartelli con ritratti dei defunti  nel cimitero di  Gerusalemme durante il funerale dei  quattro ebrei uccisi in un attacco terroristico islamista in un supermercato kosher a Parigi la scorsa settimana, il 13 gennaio 2015.  (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Ronen Shoval, candidato del Partito Hayehudi Habeit, supplica un attivista LGTBQ di lasciare la stanza in cui si sta cercando di effettuare una conferenza elezioni, Università di Tel Aviv, Januay 12, 2015. Gli attivisti, insieme a attivisti di edilizia residenziale pubblica, interrotto la conferenza in segno di protesta della retorica razzista e discriminatoria espresso dai membri del partito. (Foto: Activestills.org)
Ronen Shoval fondatore della destra nazionalista  Im Tirzu e un candidato della destra ebraica , supplica un attivista di lasciare l'aula  della  conferenza all' Università di Tel Aviv, il 12 gennaio , 2015. Gli attivisti avevano  interrotto la conferenza in segno di protesta per la retorica razzista e discriminatoria espressa dai membri del partito. (Foto: Activestills.org)
Michael Ben Ari, leader del partito nazionalista Otzma Yehudit è accompagnato da Benzi Gopstein, capo del gruppo nazionalista Lehava, passeggiare nel mercato di Gerusalemme Mahane Yeuda durante una campagna elettorale, il 16 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Michael Ben-Ari, leader della Otzma Yehudit partito di destra nazionalista  insieme a Benzi Gopstein, capo del gruppo nazionalista razzista Lehava i cui membri sono stati accusati di atti violenti . (foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Una casa demolita in una comunità beduina Jahalin, zona E1, West Bank, 14 gennaio 2015. Le autorità israeliane hanno demolito le case e strutture nella E1, come parte del piano per spostare la comunità beduina nella zona con la forza. (Foto: Activestills.org)
Una casa demolita in una comunità beduina Jahalin, zona E1, West Bank, 14 gennaio 2015. Le autorità israeliane hanno demolito case e strutture nella E1, come parte del piano per spostare con forza la comunità beduina nella zona. (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Ayman Odeh è visto minuti dopo essere stato eletto per guidare Hadash partito nei up-coming marzo 2015 le elezioni, Nezereth, 17 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Ayman Odeh  è stato eletto per guidare Hadash  . Quattro partiti arabi, tra cui Hadash, hanno  accettato di unirsi per le elezioni (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Nubi di gas lacrimogeni coprono il cimitero di Rahat, mentre la polizia israeliana che ha fatto esplodere nei locali durante il funerale di Sami al-Jaar disperso i partecipanti, Deserto del Negev, 18 gennaio 2015. Sami al-Jaar, 22, è stato ucciso nel corso di una droga della polizia razziare in Rahat scorsa settimana. Durante gli scontri che seguirono il suo funerale, Sami Ziadna, 42, soffocato a morte per inalazione di gas lacrimogeni e ventidue partecipanti sono stati feriti. Southern comandante della polizia distrettuale ha ammesso c'era un accordo che non poliziotti sono stati autorizzati a entrare nel cimitero durante il funerale. (Foto: Activestills.org)
Nubi di gas lacrimogeni coprono il cimitero di Rahat  .La polizia israeliana ha cercato di stroncare le proteste dopo il funerale di Sami al-Ja'ar ucciso dalla polizia , Deserto del Negev, 18 gennaio 2015. Durante gli scontri è morto Sami Ziadna, 42 anni,  per inalazione di gas lacrimogeni e 22 partecipanti sono stati feriti. (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Un uomo ferito, che è stato colpito in faccia, si siede per terra nel cimitero di Rahat dopo che la polizia israeliana disperso i partecipanti al funerale di Sami al-Jaar, Deserto del Negev, il 18 gennaio 2015. Sami al-Jaar, 22, è stato freddati durante un raid della polizia di droga in Rahat scorsa settimana. Durante gli scontri che seguirono il suo funerale, Sami Ziadna, 42, soffocato a morte per inalazione di gas lacrimogeni e ventidue partecipanti sono stati feriti. Southern comandante della polizia distrettuale ha ammesso c'era un accordo che non poliziotti sono stati autorizzati a entrare nel cimitero durante il funerale. (Foto: Activestills.org)
Un uomo ferito che Un beduino è stato colpito in faccia con un proiettile nel cimitero di Raha (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Khaled, il padre di Sami al-Jaar, si trova in una tenda lutto prima del funerale di suo figlio, Deserto del Negev, il 18 gennaio 2015. Sami al-Jaar, 22, è stato ucciso durante un raid della polizia di droga in Rahat scorsa settimana. Migliaia hanno partecipato al suo funerale, scandendo slogan di protesta l'uso della polizia della forza contro i cittadini arabi di Israele. (Foto: Activestills.org)
Khaled, il padre di Sami al-Ja'ar, si trova in una tenda lutto prima del funerale di suo figlio, Deserto del Negev, il 18 gennaio 2015. Leggi tutto qui .
Talal Al-Krenawi, il sindaco della città beduina di Rahat, visualizza le munizioni usate dalla polizia israeliana durante gli scontri di ieri, 19 gennaio, 2015. Sami Zayadna, 42, è stato ucciso durante gli scontri che irruzione quando una macchina della polizia scoppiò in un area chiusa dove il funerale di Sami al-Jaar si è tenuta il giorno seguente. Sami al-Jaar, 22, è stato ucciso durante un raid della polizia nella droga Rahat il giorno prima. Activestills.org
Talal Al-Krenawi, il sindaco della città beduina di Rahat, visualizza le munizioni usate dalla polizia israeliana durante gli scontri di ieri, 19 gennaio, 2015. Activestills.org
Beduini pregano vicino al corpo di Sami Ziadna, 42, durante il suo funerale nella città beduina di Rahat sud, il 19 gennaio, 2015. Sami Zayadna è stato ucciso durante gli scontri scoppiati quando una macchina della polizia irruppe nella zona in cui il funerale di Sami al -Jaar si è tenuta. Sami al-Jaar, 22, è stato ucciso durante un raid della polizia nella droga Rahat il giorno prima. (Foto: Activestills.org)
Uomini beduini pregano vicino al corpo di Sami Ziadna, 42, durante il suo funerale nella città beduina di Rahat sud, il 19 gennaio, 2015. (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
I parenti di di Sami Ziadna, 42, piangono durante il suo funerale nella città beduina sud di Rahat, il 19 gennaio, 2015. Sami Zayadna è stato ucciso durante gli scontri scoppiati quando una macchina della polizia irruppe nella zona in cui il funerale di Sami al-Jaar era tenuto. Sami al-Jaar, 22, è stato ucciso durante un raid della polizia nella droga Rahat il giorno prima. (Foto: Activestills.org)
I parenti di di Sami Ziadna, 42, piangono durante il suo funerale nella città beduina sud di Rahat, il 19 gennaio, 2015.  (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Beduini prendono parte a una marcia nella città beduina meridionale di Rahat, condanna la morte di due residenti della città per mano della polizia, deserto del Negev, il 20 gennaio 2015. I manifestanti hanno marciato dalla casa della famiglia al-Jaar a casa di Zayadna. Sami Zayadna è stato ucciso durante gli scontri scoppiati quando una macchina della polizia irruppe nella zona in cui si è svolto il funerale di Sami al-Jaar. Sami al-Jaar, 22, è stato ucciso durante un raid della polizia nella droga Rahat il giorno prima. I leader dei cittadini arabi in Israele (1,7 milioni), hanno dichiarato uno sciopero generale in segno di protesta degli ultimi eventi. (Foto: Activestills.org)
beduini partecipano ad una marcia nella città meridionale di Rahat,  dopo  la morte di due residenti della città per mano della polizia, deserto del Negev, il 20 gennaio 2015.(Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Medici israeliani trattano un palestinese su una barella dopo aver accoltellato e ferito almeno 10 passeggeri in un attacco contro un bus a Tel Aviv, il 21 gennaio 2015. L'attaccante ha colpito nelle ore di punta del mattino nel centro della capitale commerciale di Israele prima di essere girato da un ufficiale di servizio di passaggio prigione. (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui.
Medici israeliani curano una vittima di un attacco con il coltello su un bus a Tel Aviv che ha causato  10 feriti, 21 gennaio 2015. L'attaccante, un palestinese della Cisgiordania, ha colpito nelle ore di punta del mattino nel centro di commerciale di tel Aviv prima di essere colpito da un ufficiale di servizioFoto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Attivisti di destra che prendono parte alla campagna elettorale del partito politico Otzma Yehudit sono controbilanciati da attivisti di sinistra che è venuto a protestare fascista e razzista programma del partito, mercato di Tel-Aviv Ha'Carmel, 23 gennaio 2015. La polizia ha spinto via la attivisti antifascisti, di separazione tra i due gruppi, permettendo gli attivisti di destra per continuare sul loro cammino. (Foto: Activestills.org)
Attivisti di destra che prendono parte alla campagna elettorale del partito politico Otzma Yehudit sono controbilanciati da attivisti di sinistra che sono venuti a protestare contro quello che hanno definito l'agenda fascista  del partito, mercato Ha'Carmel di Tel-Aviv, il 23 gennaio 2015. Polizia ha  allontanato gli attivisti antifascisti   permettendo agli attivisti di destra di continuare la marcia. (Foto: Activestills.org)
I palestinesi protestano in solidarietà con Malak Khatib, un 14-year-old palestinesi ragazza, che è imprigionato in Israele, Nablus, Cisgiordania, il 27 gennaio 2015. Al-Khatib, dal villaggio di Beiteen vicino a Ramallah, è stato fatto prigioniero il 31 dicembre, 2014, ed è stato sottoposto ad interrogatorio e duro trattamento senza rappresentanza legale. Il 22 gennaio, è stata condannata a due mesi di carcere e la sua famiglia è stato multato di 6.000 shekel ($ 1,523). Alla fine del 2014, ci sono stati 197 i bambini imprigionati da Israele. (Foto: Activestills.org)
I palestinesi protestano in solidarietà con Malak Khatib, una ragazza palestinese di 14 anni , imprigionata dall'Idf  a Nablus, Cisgiordania, il 27 gennaio 2015. Al-Khatib, dal villaggio Beiteen vicino a Ramallah, è stata arrestata  il 31 dicembre, 2014, sottoposta ad interrogatorio e a un  duro trattamento senza rappresentanza legale. Il 22 gennaio, è stata condannata a due mesi di carcere e la sua famiglia è stata multataper  6.000 NIS ($ 1,523). Alla fine del 2014 ci sono 197 i bambini imprigionati da Israele. (Foto: Activestills.org) Per saperne di più sui bambini sotto l'occupazione qui .
Lavoratori israeliani da Vaporjet fabbrica nella città meridionale di sciopero e di protesta Ofakim fuori della fabbrica, deserto del Negev, il 25 gennaio 2015. I lavoratori sono in possesso di uno sciopero per più di una settimana, invitando la direzione per migliorare le loro condizioni di lavoro e salari. (Foto: Activestills.org)
Lavoratori israeliani dalla fabbrica Vaporjet protestano  Chiedono  che siano migliorate le loro condizioni di lavoro e i  salari. (Foto: Activestills.org)
Attivisti per i diritti degli animali israeliani protestano fuori Hod Hefer Mattatoio, vicino alla città di Hadera, chiedendo la chiusura della struttura, il 26 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Attivisti per i diritti degli animali israeliani protestano fuori  all' Hod Hefer Mattatoio, vicino alla città di Hadera, chiedendo la chiusura della struttura, il 26 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Soldati israeliani stanno accanto a un veicolo bruciato caricati sul retro di un camion alla periferia del villaggio di Ghajar divisa dopo che è stato rimosso dalla vista di un attacco missilistico di Hezbollah lungo il confine tra Israele e Libano, 28 gen 2015. Un attacco missilistico di Hezbollah ucciso due soldati israeliani. Israele ha risposto con attacchi aerei e di terra nel sud del Libano, uccidendo un peacekeeper delle Nazioni Unite. (Foto: Activestills.org)
Soldati israeliani  accanto a un veicolo bruciato alla periferia del villaggio di Ghajar, colpito  da missili anticarro sparati dal Libano dagli  Hezbollah, il 28 gennaio 2015. Israele ha risposto con attacchi aerei e di terra nel Libano meridionale, uccidendo un peacekeeper delle Nazioni Unite. L'attacco è avvenuto per rappresaglia per l'assassinio di Israele di un comandante di Hezbollah e  di un generale iraniano in Siria una settimana prima. (Foto: Activestills.org) Leggi tutto qui .
Scout palestinesi suonano durante una cerimonia che commemora la nascita del profeta Maometto, una vacanza nota in arabo come Mawlid al-Nabawi, accanto alla Cupola della Roccia in compound di Al Aqsa nella città vecchia di Gerusalemme, 3 gennaio 2015. (foto: Activestills .org)
Scout palestinesi marciano  nel corso di una cerimonia di commemorazione per la nascita del profeta Maometto accanto alla Cupola della Roccia . (photo : Activestills.org)
Attivisti di edilizia pubblica di protesta davanti l'ex ministro delle Finanze, Yair Lapid, per la sua parte l'erosione delle infrastrutture del benessere, il 28 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Attivisti per gli alloggi pubblici  protestano per  l'erosione dei servizi e  delle infrastrutture sociali in Israele, 28 gennaio 2015. (foto: Activestills.org) 
Una ragazza palestinese svolge durante una tempesta di neve, West Bank, il 10 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Una ragazza palestinese  durante una tempesta di neve, West Bank, il 10 gennaio 2015. (foto: Activestills.org)
Per ul

Month in Photos: Police violence, elections and the holy selfie

Commenti

Post popolari in questo blog

Israele scompare dalla mappa: diplomatici palestinesi censurati a Londra

Richard Silverstein : La mano nascosta di Netanyahu aleggia su Al Aqsa Pogrom

Dominique Vidal : perchè questa omertà su quanto accade a Gerusalemme Est?

Bradley Burston : La Giornata di Gerusalemme mi ricorda: gli estremisti e i fanatici di Israele non sono il mio popolo ebraico