Pentagono nega di aver ricevuto consigli da Israele per limitare i morti civili in guerra

 

Sintesi personale

Il Pentagono ha preso le distanze dalle affermazioni fatte da un funzionario militare di alto livello che gli Stati Uniti abbiano ricevuto consigli da Israele su  come limitare i morti civili.
Martin Dempsey, presidente del Joint Chiefs of Staff, ha elogiato l'esercito israeliano per aver cercato "di  limitare danni collaterali e vittime civili" durante la guerra a  Gaza. che ha ucciso 2.194 palestinesi .
Almeno il 70 per cento dei morti sono stati identificati  come civili da parte delle Nazioni Unite, tra cui almeno 519 bambini.  Da parte israeliana  66 soldati israeliani e sette civili ,
Dempsey  ha assolto Israele accusando Hamas di trasformare Gaza in "una società sotterranea", riferendosi alla complessa rete di gallerie che Gaza usa come un'ancora di salvezza per bypassare la fame , il che equivale a una punizione collettiva vietata dalla quarta Convenzione di Ginevra.
Dempsey ha aggiunto che il Pentagono fu così impressionato per il comportamento dell'esercito israeliano a Gaza che ha inviato una  squadra " in Israele tre mesi fa per studiare ed emulare "le misure che hanno adottato per evitare vittime civili."
Ma in un comunicato inviato via email a The Electronic Intifada, il Comandante Elissa Smith, un portavoce del Dipartimento della Difesa, ha negato che gli Stati Uniti   siano convinti  che Israele abbia  fatto tutto il possibile per risparmiare i civili.
"A seguito del conflitto, come il presidente [Dempsey] ha osservato, ci siamo impegnati in uno scambio militare di routine con le Forze di Difesa israeliane.
Alla domanda se la lode di Dempsey riflette la posizione del Pentagono, Smith riafferma prevedibilmente il diritto di difendersi di Israele, ma chiarisce che il Pentagono è rimasto "profondamente" turbato per l'elevato numero di vittime civili.
"Abbiamo  sostenuto il diritto di Israele all'autodifesa e fortemente condannato gli attacchi di Hamas 'razzi  che deliberatamente hanno preso  di mira i civili, e l'uso di tunnel per attentati in Israele .  Tuttavia, abbiamo anche espresso profonda preoccupazione e dolore per l'alto numero di vittime civili a Gaza che, tragicamente ,comprendeva centinaia di bambini  morti durante il conflitto  . Durante il conflitto abbiamo espresso preoccupazione per la sicurezza e la protezione dei civili da entrambe le parti. esortando Israele a prendere ulteriori misure per proteggere i civili dalle uccisioni.,rispettando il diritto umanitario internazionale  e le  strutture delle Nazioni Unite a Gaza."
I commenti di Dempsey hanno  causato molto scalpore nell'area della  destratra i commentatori filo-israeliani , che incorniciavano il suo intervento come prova che l'amministrazione Obama e gli alleati degli Stati Uniti   avevano sbagliato a  condannare il comportamento di Israele a Gaza.
Alla fine di luglio  la Casa Bianca aveva condannato il bombardamento israeliano di una scuola gestita dall'agenzia delle Nazioni Unite per i rifugiati palestinesi (UNRWA)definendolo  " totalmente inaccettabile e totalmente indifendibile ", aggiungendo che Israele" può e deve fare di più per proteggere la vita di civili innocenti ".
  Era la sesta volta  che Israele   bombardava un rifugio ONU.  Il  portavoce Jen Psaki ha ribadito la posizione dell'amministrazione Obama  circa le osservazioni contraddittorie di Dempsey.
"Rimane la visione ampia di tutta l'amministrazione che [Israele] avrebbe potuto fare di più e che avrebbe dovuto prendere più ... precauzioni per evitare vittime civili", ha dichiarato Psaki nella conferenza stampa del Dipartimento di Stato in data 7 novembre.
Dempsey aveva esaltato l'uso " di volantini e "tetto bussare"  per far sapere che  i militari israeliani stavano andando a distruggere una particolare struttura."
Ma, come i residenti di Gaza hanno notato , i volantini non avevano senso  dato che nessuna struttura era al sicuro nella spietata campagna di bombardamenti di Israele  che ha colpito tutto  : dagli ospedali ai pozzi d'acqua ai rifugi designati delle Nazioni Unite traboccanti di civili che avevano seguito le istruzioni di Israele a lasciare le loro case.
Inoltre il "tetto-colpi"  , ossia colpire il tetto di una casa o di un edificio con un piccolo colpo di mortaio prima di bombardare , sono stati seguiti da attacchi aerei in pochi secondi , concedendo ai residenti poco tempo per fuggire, in particolare  ai bambini piccoli, agli anziani e ai disabili.
In alcuni casi questi cosiddetti missili di allarme sono stati fatali.
Tre bambini della famiglia Shuheiber   ,che nutrivano piccioni sul tetto del loro appartamento, sono stati triturati da un israeliano "tetto-bussare." Il figlio maggiore aveva dieci anni.
  Philip Luther di Amnesty International ha  documentato casi di civili uccisi o feriti da tali missili in precedenti operazioni militari israeliane nella Striscia di Gaza. 
Sarah Leah Whitson, direttore Medio Oriente e Nord Africa di Human Rights Watch, in modo simile ha definito tali avvertimenti   crimini  di guerra  perchè mirano a famiglie. "
Amnesty è andato anche oltre in un lungo rapporto  ha accusato Israele di bombardare scientemente case e palazzi pieni di civili senza preavviso, spazzando via intere famiglie nel processo.
Anche i funzionari militari statunitensi  che non sono estranei ai crimini di guerra, sono stati sconvolti dal comportamento di Israele a Gaza.
Secondo un rapporto di Mark Perry ad Al Jazeera America, alti ufficiali militari americani sono stati " storditi "dalla potenza di fuoco israeliana scaricata su Shujaiya  il 19 e il 20 luglio :migliaia e migliaia di proiettili di artiglieria ad alto esplosivo e F-16 bombe massacrando più di 100 persone .
"L'unica ragione possibile per farlo è quello di uccidere un sacco di persone nel più breve periodo di tempo possibile", ha dichiarato un alto ufficiale militare statunitense Perry. "Non è il taglio del prato",ha detto usando l' eufemismo israeliano  per i suoi attacchi di routine sulla Striscia di Gaza. "E 'la rimozione del terreno vegetale."
  Gli Stati Uniti hanno preso l'abitudine di fare proprie le politiche israeliane 
Ad esempio  la strategia israeliana dell' "omicidio mirato",  denunciata dall'amministrazione Bush nel 2001, è stata  accolta come il fulcro della strategia di controterrorismo di Obama e  utilizzata  dagli Stati Uniti per uccidere migliaia di persone in Yemen, Pakistan, Afghanistan e Somalia.
 Articolo

Commenti

Post popolari in questo blog

Il probabile sabotaggio di Nord Stream e altre notizie interessanti Vedi Cartina

Rapporto OCHA 30 agosto – 12 settembre 2022

Haaretz e Times of Israel : L'Italia si sposta a destra . Fascismo o non fascismo?

Amira Hass : Decine di soldati sono entrati in un villaggio palestinese nel cuore della notte per un “Tour Selichot”