Netanyahu nomina l'autore della Dahiya Dottrina capo di stato maggiore dell'IDF

Netanyahu Promotes Dahiya Doctrine Author to IDF Chief of Staff


Sintesi personale

Il  Gen. Gadi Eisenkot è stato nominato oggi come il prossimo capo dell'IDF .Era uno dei comandanti principali di Israele durante la guerra del Libano  del  2006 . Qui  Israele ha scatenato una massiccia devastazione del paese,colpendo  infrastrutture e persone (1.100 sono stati uccisi dall'esercito israeliano). Eisenkot enunciò la dottrina Dahiya  avvisando  che  l'IDF avrebbe lanciato attacchi indiscriminati contro obiettivi civili libanesi per scoraggiare gli Hezbollah.Dahiya era la roccaforte degli Hezbollah a Beirut

Dalle parole del comandante IDF:
[La risposta di Israele] avverrà in ogni villaggio dal quale sono partiti missili  in direzione di Israele. Noi eserciteremo un  potere sproporzionato contro [di loro] causando  danni immensi e distruzione. Si tratta di un piano autorizzato. [...] Danneggiare la popolazione è l'unico mezzo per frenare Nasrallah.
Un falco analista militare israeliano :
"Con un focolaio di ostilità, l'IDF dovrà agire immediatamente, con decisione  e con forza  sproporzionata rispetto alle azioni del nemico e la minaccia che esso rappresenta. Tale risposta mira a infliggere danni  in una misura che richiederà processi di ricostruzione lunghi e costosi .
Falchi israeliani sostengono che Dahiya  è diventata relativamente tranquillo dal 2006. Ma a quale costo? Miliardi di perdite per entrambe le economie israeliane e libanesi. Un milione di israeliani in fuga verso rifugi. Alcuni dei migliori  uomini  comandanti di carri armati della IDF (compreso il figlio di David Grossman   morto l'ultimo giorno di guerra), uccisi  dagli  Hezbollah.
L'IDF ha esteso la dottrina di Gaza  con massacro di interi quartieri che ha portato il numero dei morti lì a 2.200 in 50 giorni di combattimenti. Nessuno dei falchi sostiene che si tratta di una soluzione a lungo termine.
La dottrina Dahiya è un crimine di guerra . In primo luogo costituisce una punizione collettiva. In secondo luogocolpisce deliberatamente i civili considerandoli obiettivi  di   guerra piuttosto che  danni collaterali.
Un altro aspetto interessante  della nomina di Eisenkot  da considerare  è questo : è il primo israeliano-marocchino a detenere il titolo di capo di stato maggiore. Secondo questa fonte israeliana  migliaia di ebrei dell'Europa orientale sono fuggiti in Marocco  dal Medioevo alla Seconda Guerra Mondiale

Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Ben Caspit :Mentre continuano gli attacchi israeliani a Gaza, la Jihad islamica risponde con i missili