Efraim Halevy : Israele ha la possibilità di negoziare distrugggendo il fervore di hamas

 Israel News

Sintesi personale

 In una serie di mosse fatte da Mahmoud Abbas nelle ultime settimane, i palestinesi sono riusciti a plasmare l'agenda immediata del loro conflitto con Israele.
 Le reazioni di Israele sono state "misurate ", come ha detto il portavoce del governo: sanzioni  economiche , una campagna volta a degradare Abbas, critiche contro la debole risposta dell'amministrazione americana. Al suo interno i  ministri di Israele hanno  invitato l'opposizione a mettere da parte  le solite dispute ;  "Non parliamo di terroristi", né di coloro che uniscano le forze con loro.E che dire di Hamas ? Che ne sarà di esso nella situazione creatasi?
Tutti sono d'accordo con la stima che questo è una delle più difficili ore di Hamas '. Si precipitò a correre nelle braccia aperte del suo acerrimo nemico - Fatah - dopo una serie di sconfitte. E 'stato espulso dalla sua base a Damasco, l'Iran ha tagliato i rapporti  a causa delle sue prese di posizione,  l'Egitto lo  ha dichiarato una organizzazione terroristica. In ambito internazionale gli Stati Uniti non possono avere alcun contatto con Hamas per  legge,  l'Europa si è impegnata a non riconoscere l'organizzazione fino a quando non adotta i tre principi del Quartetto per il Medio Oriente. La Turchia è coinvolta in lotte interne ed è improbabile che il Primo Ministro Recep Tayyip Erdogan si farà coinvolgere nelle questioni  della Striscia di Gaza. La maggior parte dei paesi arabi e islamici non sono dalla parte della Striscia:  Hamas è isolato, umiliato e più debole che mai. Il suo solo raggio di luce è la Russia,Il vice ministro degli Esteri Mikhail Bogdanov ha telefonato al leader di Hamas Khaled Mashaal e si è congratulato per la riconciliazione con Fatah. Questo è il momento per il governo israeliano di considerare seriamente la possibilità di distruggere Hamas fervore. Nessuno verrà in suo soccorso. 
 In questo modo il primo ministro sarà in grado di "rimuovere la minaccia dalla sua radice" e prevenire una futura acquisizione di Hamas nella Giudea e Samaria sponsorizzato da un governo di unità nazionale palestinese.  La rapidità degli eventi che si svolgono in Medio Oriente ci obbliga a prendere decisioni il più presto possibile, mentre il mondo è ancora preoccupato per la crisi Ucraina (e così la Russia non si affretta a intervenire a favore di Hamas), e l'economia internazionale è ancora in stallo. Se  Israele non riesce ad approfittare di questa rara opportunità che ha scoperto per caso, le circostanze possono cambiare.  Hamas sopravviverà e guadagnerà forza rinnovata.I Paesi della regione si renderanno conto che anche nella situazione estrema qui descritta, Israele è stato scoraggiato dal confronto con il suo nemico indebolito.. Ciò potrebbe avere implicazioni di vasta portata sullo stato di un paese che vede se stesso come potenza regionale. La credibilità della sua deterrenza si consumerà  completamente.

Vi è, ovviamente, un'altra alternativa, che è quella di negoziare con il concorrente mentre è nella sua posizione inferiore.. Se questa opzione è respinta, resteremo  nella palude "non politica", pur accettando il suo finale infausto,fino a quando il potere di Israele di deterrenza contro un nemico non statale scomparirà . Efraim Halevy è un ex capo del Mossad.

Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Alberto Negri: L’«anglosfera» fa fuori anche Fincantieri