Foto: la vita dei palestinesi a Hebron, la protesta contro la chiusura di Shuhada Street,la commemorazione per il massacro di 20 anni fa


PHOTOS: 20 years since Hebron massacre

 Nel 1994 l'esercito israeliano ha risposto al massacro   compiuto da un colono ebreo limitando la circolazione dei residenti palestinesi di Hebron. Due decenni più tardi le restrizioni sono diventate più  pesanti e alcuni degli insediamenti più  estremisti di Israele continuano a crescere nel cuore della più grande città della Cisgiordania.Nella protesta che seguì il massacro altri 25 palestinesi   furono uccisi dalle forze israeliane. Cinque israeliani morirono nelle violenze.

Un serbatoio di acqua insediamento israeliano si trova nei pressi della Moschea Ibrahimi o la Tomba dei Patriarchi nella città di Hebron. Tutti gli insediamenti nei territori palestinesi occupati sono illegali secondo il diritto internazionale. 

Foto di: Anne Paq, Ryan Rodrick Beiler, Yotam Ronen, e Oren Ziv / Activestills.org

 

 

 

Copertura speciale +972- Hamakom Hebron 

 Shuhada Street   era  un centro commerciale affollato, molte porte dei negozi ora sono state chiuse per  ordine militare, dando alla zona l'aspetto di una città fantasma.In alcuni tratti della strada i palestinesi sono esclusi dalla guida, mentre le auto israeliane entrano liberamente.   In altri ai  palestinesi è completamente vietato  entrare. Alcune famiglie palestinesi devono entrare nelle loro case da vicoli, scale e porte posteriori perché le porte anteriori su Shuhada Street sono off limits. Su un tratto di strada nei pressi della Moschea Ibrahimi / Tomba dei Patriarchi, una bassa barriera di cemento una volta divideva  traffico pedonale palestinese  da quello israeliano. L' esercito lo ha sostituito con  una recinzione in rete metallica  su una strada adiacente meno visibile ai visitatori.A causa della intensità del suo regime di occupazione, Hebron rimane al centro delle proteste annuali per aprire Shuhada Street  e spesso avvengono scontri  tra l'esercito israeliano, i palestinesi e i coloni .Tuttavia, per secoli, una piccola comunità ebraica di lingua araba aveva vissuto in pace con i suoi vicini a Hebron, con i quali aveva condiviso molti legami culturali. Quando ebrei europei    arrivarono ​​a cavallo del 20 °secolo  le tensioni   aumentarono , soprattutto dopo la Dichiarazione Balfour. Queste tensioni esplosero nell'agosto del 1929  anche per la marcia   nazionalista ebraica a Gerusalemme . Anche se centinaia di ebrei di Hebron furono  protetti dai loro vicini musulmani, 67  furono uccisi in scontri alimentati da false voci che i musulmani venivano massacrati a Gerusalemme.I  coloni di Hebron contemporanei pretendono di bonificare le aree  ebraiche esistenti  prima della violenza del  1929,ma  la maggior parte di loro sono ancora una volta  stranieri (tra cui molti americani) con scarsa connessione con i proprietari originalie con una ideologia estremista   Questi coloni continuano ad espandere la propria presenza a Hebron prendendo sempre più case e proprietà palestinesi, spesso attraverso mezzi fraudolenti accompagnati da violenza . Anche se la proprietà di diverse di queste proprietà a Hebron è attualmente in fase di deliberazione da  parte dei  tribunali israeliani, tutti gli insediamenti nei territori palestinesi occupati sono illegali secondo il diritto internazionale.In mezzo a questo clima di violenza e molestie i militari spesso ignorano  o proteggono attivamente i coloni che attaccano i palestinesi o vandalizzare le loro proprietà. Come il portavoce di Hebron  David Wilder ha detto a un regista , "'fanno la guerra per questa terra, per conquistare questa terra.' Quindi questo è quello che faccio. "



I parenti di palestinesi uccisi nella moschea di Ibrahim nel 1994 tengono una veglia a lume di candela nella città di Hebron per celebrare il 15 ° anniversario da quando ebraico-israeliano Baruch Goldstein ha aperto il fuoco sui fedeli, uccidendo 29 persone e ferendone altre 125, 25 febbraio 2009.
I parenti dei palestinesi uccisi nella moschea di Ibrahim nel 1994 tengono una veglia a lume di candela nella città di Hebron  
 Un uomo palestinese anziano che indossa una sciarpa kefiah tradizionale passa un soldato israeliano a un checkpoint nel centro della città vecchia di Hebron.

 Un uomo anziano palestinese passa attraverso un posto di blocco israeliano
 nel centro della città vecchia di Hebron.

 Figli di coloni israeliani prendono parte alla tradizionale parata di Purim vacanza che si svolgono in Shuhada Street, come i palestinesi, il cui accesso alla strada è fortemente limitata, guardare da un balcone sopra, Hebron, West Bank, 24 Febbraio 2013.

 Figli di coloni israeliani prendono parte alla tradizionale parata di Purim  che si svolge in Shuhada Street  I bambini palestinesi, il cui accesso alla strada è fortemente limitata, guardano da un balcone , Hebron, West Bank, 24 febbraio 2013.


A saldi giovani palestinesi in cima alla barriera di cemento segregazione del traffico israeliano e palestinese su un tratto di Hebron di Shuhada Street. La barriera su questa sezione della strada è stata rimossa.
 Giovane palestinese in cima alla barriera di cemento che divide  israeliani e palestinesi a Shuhada Street. La barriera in questa sezione della strada è stata rimossa.

 I soldati israeliani posto un nuovo cemento e acciaio barriera per separare i pedoni palestinesi dal traffico israeliano lungo una strada nella sezione H2 di Hebron, 22 ott 2013. La strada collega la moschea di Ibrahim (Tomba dei Patriarchi) nella città vecchia di Hebron con la vicina settletment israeliana di Kiryat Arba. Gli israeliani sono autorizzati a guidare su strada, ma i palestinesi è vietato guidare lì senza un permesso speciale.
 I soldati israeliani   costruiscono una nuova  barriera di cemento e acciaio  per separare i pedoni palestinesi da  quelli israeliani lungo una strada nella sezione H2 di Hebron, 22 ott 2013.
  La strada collega la moschea di Ibrahim (Tomba dei Patriarchi)  con il vicino insediamento  israeliano di Kiryat Arba. Gli israeliani sono autorizzati a guidare sulla  strada, ma ai palestinesi è vietato guidare senza un permesso speciale che pochi sono in grado di ottenere.




I manifestanti si arrampicano su un acciaio e barriera di cemento bloccando l'accesso a Hebron di Shuhada Street durante una protesta contro la chiusura della strada ai palestinesi, 22 febbraio 2013. Centinaia di manifestanti, tra cui attivisti stranieri e israeliani, si sono riuniti per celebrare il 19 ° anniversario del massacro di Baruch Goldstein.
I manifestanti si arrampicano sulla  barriera di cemento bloccando l'accesso a Hebron di Shuhada Street durante una protesta contro la chiusura della strada ai palestinesi, 22 febbraio 2013

Una donna palestinese e bambini passano lo slogan "GAS gli arabi! JDL" vernice spray su una parete esterna della Scuola Cordoba per i bambini palestinesi vicino Shuhada Street, Hebron, 22 ottobre 2012. "JDL" sta per Jewish Defense League, un gruppo estremista fondata da Meir Kahane e designato come un gruppo terroristico da parte dell'FBI. Baruch Goldstein era un membro fondatore della JDL, che lo ha definito "un martire nella lotta prolungata del giudaismo contro il terrorismo arabo."

Una donna palestinese con i  bambini passa davanti allo  slogan "GAS agli arabi! JDL "  scritto su una parete esterna della Scuola per i bambini palestinesi vicino a Shuhada Street, Hebron, 22 ottobre, 2012. "JDL" sta per Jewish Defense League, un gruppo estremista fondata da Meir Kahane e designato come gruppo terroristico da parte dell'FBI. Baruch Goldstein era un membro fondatore della JD che lo ha definito "un martire nella lotta del giudaismo contro il terrorismo arabo."

 Un colono israeliano molesta un gruppo di donne attiviste che indossa il vestito tradizionale palestinese che stanno camminando lungo Shuhada Street come parte di un'azione per protestare contro la chiusura della strada per la maggior parte dei palestinesi nella città di Hebron, 13 giugno 2012. Le donne sono stati fermati dopo pochi metri dall'esercito israeliano e vessazioni da parte dei coloni. Sei attivisti sono stati arrestati.

 Un colono israeliano molesta un gruppo di donne attiviste che indossano  il vestito tradizionale palestinese  lungo Shuhada Street per protestare contro la chiusura della strada ai palestinesi nella città di Hebron, 13 giugno 2012. Le donne sono state fermate dopo pochi metri dall'esercito israeliano Sei attivisti sono stati arrestati.

 Una ragazza gioca come un uomo palestinese raccoglie i suoi ulivi nel quartiere di Tel Rumeida nella città di Hebron, 24 ottobre 2013.

Una ragazza gioca mentre un uomo palestinese raccoglie le olive  nel quartiere di Tel Rumeida nella città di Hebron, 24 ottobre 2013.

I coloni israeliani attaccano un fotografo durante un'attività raccolta delle olive a Hebron. La gente di Hebron sono spesso perseguitati e aggrediti dai coloni sulle loro terre agricole. Durante la raccolta delle olive, attivisti internazionali e israeliani si uniscono gli abitanti del villaggio per raccogliere il raccolto di oliva.



I coloni israeliani attaccano un fotografo durante la raccolta delle olive a Hebron. La gente di Hebron è spesso perseguitata e aggredita dai coloni sulle loro terre agricole. Durante la raccolta delle olive attivisti internazionali e israeliani spesso si uniscono agli abitanti del villaggio


I figli di Hashem Al Azzeh guardare attraverso una finestra nella loro casa nei pressi della colonia israeliana di Tel Rumeida nella città di Hebron. La loro casa è stata attaccata dai coloni israeliani in numerose occasioni.

Bambini palestinesi guardano attraverso una finestra nella loro casa vicino alla colonia israeliana di Tel Rumeida nella città di Hebron. La loro casa è stata attaccata dai coloni in numerose occasioni.

 I palestinesi scaricano un carretto carico di sacchi di ingredienti per l'utilizzo in un negozio di dolci nella sezione H2 di Hebron, 22 Ottobre 2013. I lavoratori devono utilizzare un carretto, perché gli israeliani sono autorizzati a percorrere la strada di accesso al negozio, ma i palestinesi è vietato guidare auto lì senza un permesso speciale. La strada collega la moschea di Ibrahim (Tomba dei Patriarchi) nella città vecchia di Hebron con la vicina colonia israeliana di Kiryat Arba.

I palestinesi scaricano un carretto carico di ingredienti  per un negozio di dolci nella sezione H2 di Hebron, 22 Ottobre 2013. I lavoratori devono utilizzare un carretto perché gli israeliani sono autorizzati a percorrere la strada di accesso al negozio, ma ai  palestinesi è vietato guidare auto lì senza un permesso speciale che pochi sono in grado di ottenere. La strada collega la moschea di Ibrahim (Tomba dei Patriarchi) nella città vecchia di Hebron con la vicina colonia israeliana di Kiryat Arba.

 Nets apposti sopra le strade della città vecchia di Hebron proteggere i pedoni palestinesi di rifiuti gettati dai coloni israeliani che vivono in appartamenti che occupano sopra.


Reti  appese sopra le strade della città vecchia di Hebron per  proteggere i pedoni palestinesi dai  rifiuti gettati dai coloni israeliani dai loro appartamenti



Con gli israeliani di insediamento Tel Rumeida a guardare dall'alto, i soldati israeliani arrestano due palestinesi e un volontario internazionale dopo gli scontri tra i coloni, la famiglia Al Azzeh che aveva appena raccolto le loro olive e militari, 22 ottobre 2012. Gli arresti hanno seguito la prima volta la famiglia Al Azzeh era in grado di raccogliere le loro olive dal 2007. Nonostante la conferma tribunale israeliano di proprietà della famiglia Al Azzeh del bosco, la loro raccolta è stata interrotta da coloni, dopo che soldati hanno ordinato la famiglia a lasciare i loro alberi.

Gli israeliani dell' insediamento Tel Rumeida guardano dall'alto i soldati israeliani   che arrestano due palestinesi e un volontario internazionale dopo gli scontri tra i coloni  e una famiglia palestinese che aveva appena raccolto le olive  22 ottobre 2012. Nonostante la conferma  del tribunale israeliano sulla legittimittà della proprietà ,la loro raccolta è stata interrotta da coloni. I soldati hanno ordinato alla famiglia di andarsene



I turisti scattano foto con i soldati israeliani a Hebron, Cisgiordania, 1 novembre 2012.
.
I turisti scattano foto con i soldati israeliani a Hebron, Cisgiordania, 1 novembre 2012.


"Palestina" è stata aggiunta (e poi oscurata da stelle di David) su una lettura graffiti "Free Israele", nel quartiere di Tel Rumeida della città vecchia di Hebron, Cisgiordania, 4 ottobre 2012. Un gruppo di artisti è venuto a Hebron per dipingere graffiti a sostegno dei coloni israeliani. Alcuni di loro lavoro è stato poi modificato da attivisti filo-palestinesi - che altri poi hanno tentato di coprire. Palestinesi a Tel Rumeida affrontare continue vessazioni e attacchi da parte dei coloni israeliani e l'esercito.

"Palestina" è stata aggiunta (e poi oscurata dalla  stelle di David) su  graffiti con la scritta  "Free Israele", nel quartiere di Tel Rumeida della città vecchia di Hebron, Cisgiordania, 4 ottobre 2012. Un gruppo di artisti è venuto a Hebron per dipingere graffiti a sostegno dei coloni israeliani. Alcuni dei loro lavori  sono stati poi modificati  da attivisti filo-palestinesi  che  i coloni poi hanno tentato di coprire.


I coloni israeliani attaccano una casa palestinese a Hebron, 25 aprile, 2008.



I coloni israeliani attaccano una casa palestinese a Hebron, 25 aprile, 2008.

 Attivisti ebrei protestano contro la segregazione di Shuhada Street nella città di Hebron, 25 ottobre 2013. Sette attivisti sono stati portati alla stazione di polizia di Hebron e accusati di aver violato un ordine di zona militare chiusa. Gli attivisti, da un gruppo chiamato tutto quello che resta, è andato a Hebron alla vigilia di Shabbat Chayei Sarah, che è quando la porzione di Torah con lo stesso nome viene letto. Ebrei religiosi-nazionalisti scendono sul Hebron durante il fine settimana per contrassegnare il testo che credono di essere la prova che gli ebrei possiedono Hebron.

Attivisti ebrei protestano contro la segregazione di Shuhada Street nella città di Hebron, 25 ottobre 2013. Sette attivisti sono stati portati alla stazione di polizia di Hebron e accusati di aver violato un ordine di zona militare chiusa.


Colono israeliano Itamar Ben Gvir (a destra), vestito come un prigioniero palestinese, marcia in una parata per celebrare la festa ebraica di Purim in Shuhada Street, pesantemente sorvegliato dalla polizia israeliana e delle forze militari, Hebron, West Bank, 24 febbraio 2013.
Colono israeliano Itamar Ben Gvir (a destra), vestito come un prigioniero palestinese, marcia in una parata per celebrare la festa ebraica di Purim in Shuhada Street  Hebron, West Bank, 24 febbraio 2013.


Un manifestante indossa una maschera di Martin Luther King Jr. viene arrestato da un soldato israeliano durante una manifestazione contro la visita programmata del presidente degli Stati Uniti Barak Obama alla Cisgiordania, Hebron, 20 mar 2013.

Un manifestante che  indossa una maschera di Martin Luther King Jr. viene arrestato aShuhada Street da un soldato israeliano durante una manifestazione contro la visita programmata del presidente degli Stati Uniti Barak Obama in Cisgiordania, Hebron, 20 Marzo 2013.

 Un soldato israeliano si trova per le strade della città vecchia di Hebron accanto a un gruppo di coloni, li scortava durante il loro tour del 20 febbraio 2010. I coloni hanno iniziato a visitare la città vecchia di Hebron ogni Sabato. Oltre a una scorta militare, molti dei coloni sono armati. Nel processo, che sconvolgono la vita dei palestinesi, spesso li molesta sulla strada.

Un soldato israeliano accompagna un gruppo di coloni durante un tour della città vecchia di Hebron, 20 Febbraio 2010. I coloni hanno iniziato a visitare la città vecchia di Hebron ogni Sabato negli ultimi anni. Oltre a una scorta militare, molti dei coloni sono armati  e spesso molestano i palestinesi 
 Due osservatori internazionali filmare un colono durante una chiamata di protesta per l'apertura di Shuhada Street, a Hebron, 25 febbraio 2010. Più di 100 palestinesi, israeliani e internazionali si sono riuniti e si diresse verso Suhada Street, che era la principale via commerciale della città vecchia, ma è ora sotto il controllo dei soldati e coloni israeliani. I soldati israeliani hanno impedito ai manifestanti di raggiungere Shuhada Street, sparando bombe a gas e suoni lacrimogeni direttamente alla folla. Un palestinese è stato arrestato.

Gli osservatori internazionali filmano un colono durante una protesta per l'apertura di Shuhada Street, a Hebron, 25 febbraio 2010. Gli attivisti di diverse organizzazioni internazionali per i diritti umani forniscono un presenza protettiva accompagnando i  palestinesi che affrontano la violenza dei coloni e dei soldati.

 Un giovane palestinese tira un pneumatico brucia durante una protesta contro la chiusura di Shuhada Street ai palestinesi nella città di Hebron 21 febbraio 2014. Circa 500 manifestanti, tra cui attivisti stranieri e israeliani, si sono riuniti per celebrare il 20 ° anniversario della chiusura della strada.

Un giovane palestinese brucia un pneumatico durante una protesta contro la chiusura di Shuhada Street  21 febbraio 2014. Circa 500 manifestanti, tra cui attivisti stranieri e israeliani, si sono riuniti per celebrare il 20 ° anniversario della chiusura della strada.

 Un visitatore ebreo alla tomba di Abramo è visibile attraverso una barriera di vetro antiproiettile nella Moschea di Al-Ibrahimi o Tomba dei Patriarchi nella città di Hebron. Cenotafio L'alloggiamento della camera di Abramo è visibile da entrambi i lati del palazzo, che è segregato tra le sezioni ebrei e musulmani.


  La tomba di Abramo è visibile attraverso una barriera di vetro antiproiettile nella Moschea di Al-Ibrahimi o Tomba dei Patriarchi nella città di Hebron.Esiste una sezione separata per gli ebrei e per i musulmani







Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Combatants for Peace : portano l'acqua ai Palestinesi di Hebron, arrestati. Il teschio come simbolo dell'esercito Testimonianza di Mossi Raz