Furiosa lite sui gay fra ultràs della destra filoisraeliana.




Il sito “Informazione Corretta” è una delle voci del web più vicine al mondo della destra israeliana. Il sito è stato fondato dopo l’11 Settembre da Angelo Pezzana, noto attivista per i diritti dei gay ed in passato parlamentare eletto nelle file dei Radicali. Pezzana ha deciso di escludere da “Informazione Corretta” un giornalista del Foglio, Giulio Meotti, che in questi anni è stato spesso ripreso per le sue riflessioni molto schierate a favore del governo israeliano, come sempre capita su “Informazione Corretta”. Meotti è un giornalista di simpatie conservatrici, e le sue posizioni retrò in materia di diritti dei gay sono state pagate care. Il direttore di “Informazione Corretta” l’ha infatti escluso per un articolo dedicato ad un cacciatore americano, Phil Robertson, diventato molto famoso come protagonista di un reality show americano, “Duck Commander”. Robertson è finito nel mirino delle critiche per una sua intervista nella quale ha esaltato una visione ultrareazionaria della società. Le cause dei mali del mondo, ad esempio, sono state causate da chi non ha mai conosciuto il cristianesimo, come i nazisti o i comunisti. Robertson inoltre se l’è presa in modo volgare contro gli omosessuali, definendoli irrazionali per la loro preferenza per rapporti carnali con i maschi. L’elogio al cacciatore omofobo non è piaciuto per nulla a Pezzana, uno dei primi attivisti dei diritti gay del nostro paese, che ha concluso l’esperienza di Meotti su “Informazione Corretta” pubblicando proprio l’articolo dedicato al protagonista di “Duck Commander”. Pezzana ha rimarcato di chiedersi se “l’Israele che alcuni di questi amici apprezzano sia l’Israele democratico, laico, un esempio per tutti gli Stati che hanno a cuore i valori della modernità, il rispetto dei diritti umani, l’alfiere della più completa libertà di pensiero e di opinione, schierato contro ogni manifestazione di fanatismo, sia politico che religioso. Pubblichiamo, dopo questa breve riflessione, un articolo uscito oggi sul Foglio, a firma di Giulio Meotti, del quale IC ha quasi sempre ripreso gli articoli su Israele, ignorando quelli contrassegnati da un fanatismo religioso – che potremmo definire cattolico/integralista – che però, a lungo andare, hanno cominciato ad inquinare quello che agli inizi era forse un amore sincero per lo Stato ebraico, costruito sui fondamenti moderni e democratici del sionismo. Da alcuni anni, non c’è posizione fanatico-integralista che non trovi in Meotti il suo difensore”. Per questo motivo “Informazione Corretta” rompe i suoi legami con il giornalista de “Il Foglio”, una presa di posizione che ha amareggiato alcuni suoi fan, come dimostra questa lettera aperta pubblicata dal sito Kolot.


Commenti

Post popolari in questo blog

Il probabile sabotaggio di Nord Stream e altre notizie interessanti Vedi Cartina

Rapporto OCHA 30 agosto – 12 settembre 2022

Ahmad Melhem Israele minaccia Gaza, mentre aumenta escalation in Cisgiordania. Il dilemma dell'Autorità Palestinese

Amira Hass : Decine di soldati sono entrati in un villaggio palestinese nel cuore della notte per un “Tour Selichot”