Gaza ;CRISI ENERGETICA, DI NUOVO CHIUSA CENTRALE ELETTRICA


E’ stata completamente chiusa oggi, per la seconda volta in due settimane, l’unica centrale elettrica di cui dispone la Striscia di Gaza. Lo riferisce l’agenzia di stampa ‘Maan’secondo cui la chiusura è dovuta alla mancata fornitura di carburante da parte dell’Egitto.
Dopo essere stata chiusa lo scorso 14 febbraio, la centrale aveva parzialmente ripreso ad operare otto giorni fa con la riattivazione di uno dei suoi quattro generatori. La popolazione della Striscia (un milione e 700.000 abitanti circa secondo stime correnti) rischia così un nuovo lungo blackout unito alla carenza di carburante, divenuto introvabile a prezzi di mercato mentre sul mercato nero è reperibile ma a prezzi maggiorati.
Non sono ancora chiari i motivi dell’interruzione della fornitura da parte dell’Egitto che la scorsa settimana, per ripristinare il servizio, aveva raggiunto un accordo con Hamas, il movimento che dal 2007 governa ‘de facto’ la Striscia.
L’accordo, di cui aveva dato notizia un portavoce di Hamas, prevede tre fasi: nella prima, per far fronte alle immediate esigenze, società egiziane approvvigioneranno direttamente la Striscia di carburante; quindi si passerà all’ammodernamento della centrale elettrica di Gaza che passerà a una capacità produttiva di 40 megawatt; nella terza fase, la rete elettrica di Gaza sarà direttamente collegata a quella egiziana e la centrale elettrica funzionerà a gas. A contribuire al finanziamento del progetto sarà la Banca islamica di sviluppo con una cifra pari a circa 25 milioni di euro.
[GB]



Egypt thwarts attempt to smuggle fuel into Gaza Strip
Published today (updated) 28/02/2012 16:34
Font- Font+
A Palestinian smuggler rests near a tunnel in Rafah, southern Gaza Strip on
April 14, 2010. (MaanImages/Hatem Omar)
EL-ARISH (Ma’an) -- Egyptian security forces on Tuesday thwarted an attempt to smuggle large quantities of diesel fuel into the Gaza Strip via underground tunnels, Ma'an's correspondent said.

Egyptian military and police forces stopped four trucks containing more than 7,000 liters of diesel fuel bound for the Gaza Strip.

Four Egyptian smugglers were arrested and are being questioned.

Egypt wants to stop the use of underground tunnels for delivery of Egyptian fuel purchased by Palestinian authorities, and has severely reduced supply through the tunnel network, prompting an energy crisis in the coastal enclave.

Egyptian and Gazan officials reached a deal last week which includes longer-term measures to increase the capacity of Gaza's sole power plant and link Gaza's electricity grid to Egyptian infrastructure.

On Sunday, as part of the first stage of the agreement, Egypt increased its power supply to the Gaza Strip from 17 to 22 megawatts. 
The shorter-term requirement is the delivery of fuel into Gaza, but a disagreement on the route of the fuel still appeared to be pending agreement.

The Gaza government is pressing for the Rafah terminal between the countries to be equipped for fuel transfer, and is reluctant to accept fuel to be delivered via the Israeli-controlled Kerem Shalom crossing.

The government fears Israel will use control of supplies to squeeze the coastal strip.

Israel severely restricts the movement of people and goods from the Gaza Strip since it tightened a blockade on the territory in 2007.

Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Combatants for Peace : portano l'acqua ai Palestinesi di Hebron, arrestati. Il teschio come simbolo dell'esercito Testimonianza di Mossi Raz