Carlo Strenger : la riconciliazione palestinese e Israele

  Sintesi personale    la posizione di Israele finora è sempre stata che Hamas non può essere partner  di accordi di pace.Questa è una visione decisamente miope: Hamas è parte del tessuto della società palestinese e  sperare che sparisca  è del tutto irrealistico  .La storia dimostra che tutti i processi di pace  includono  i partiti radicali come è avvenuto  nell'Irlanda del Nord  per l'IRA. Naturalmente il riavvicinamento tra Fatah e Hamas solleva gravi interrogativi. Abbas e Fayyad hanno utilizzato la loro attuale posizione di forza per costringere Hamas ad attraversare il  Rubicone: riconoscere il diritto di Israele ad esistere e rinunciare al terrorismo?E 'da sperare che Fatah abbia dato  indicazioni chiare per un tale cambiamento. Abbas e Fayyad sicuramente sono consapevoli che, se Hamas non cambia la sua politica ufficiale nel prossimo futuro, Fatah può mettere in pericolo il più grande successo fino ad ora raggiunto : il riconoscimento delle Nazioni Unite di uno Stato palestinese entro i confini del 1967.E da parte  israeliana? Vorrei poter credere che Netanyahu si accinga a fare una mossa audace e grandioso nel suo intervento previste per il Congresso USA.  Vorrei poter credere che sia davvero in procinto di  accettare uno stato palestinese con capitale Gerusalemme Est. Finora, la reazione di Netanyahu è stato piuttosto prevedibile: ha criticato aspramente il riavvicinamento tra Hamas e Fatah, ha avvertito  che  in tal modo si pone in pericolo il processo di pace tra israeliani e palestinesi   che  attualmente non esiste nella realtà. Dubito, pertanto,  che Fatah si senta minacciato  da Netanyahu  e,inoltre,  non ha nulla da perdere . Netanyahu con il  suo  ostruzionismo e i suoi litigi  sugli  insediamenti ha solo  avvantaggiato i palestinesi, la cui credibilità sulla scena internazionale è aumentata rispetto a quella della troika Netanyahu-Lieberman-Barak.  Tutto questo avviene nel contesto di un  terremoto politico che sta scuotendo  il mondo arabo. La questione cruciale è se in Egitto si insedierà   un regime più democratico. Se questo avviene ,gli Israeliani potranno credere  che il Medio Oriente è sull'orlo di  una trasformazione storica.C'è da sperare che in queste condizioni gli israeliani comprendano  che è giunto il momento di scommettere sulla pace  e di  eleggere un governo in grado di cogliere il futuro , piuttosto che vivere nel passato.


Palestinian reconciliation is a cause for cautious optimism 

Commenti

Post popolari in questo blog

Gad Lerner : commento sulla vicenda del piccolo Eltan sequestrato dal nonno materno e ora in Israele

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Haaretz : Israeli Grandfather Absconded 6-year-old Survivor of Italy Cable Car Accident on Private Jet

Over 100 international law experts sign letter against West Bank annexation