Akiva Eldar : i palestinesi , l'Iran e il Piano di Pace arabo



1 Sintesi personale :Nonostante l'arroganza dei diplomatici e le dure posizioni militari , Israele non può davvero fermare il programma nucleare iraniano da sola. Un attacco all'Iran ucciderebbe migliaia di vite israeliane, oltre a provocare un conflitto regionale e una crisi di fiducia con gli Stati Uniti. Il modo giusto per affrontare la minaccia iraniana è di rafforzare la pace regionale, ottenendo la garanzia americana di un ombrello nucleare e di un miglioramento della deterrenza israeliana.Perché ciò accada, deve esserci un reale progresso verso un accordo con i palestinesi in conformità con i principi della iniziativa di pace araba.

2 SINTESI PERSONALE Nel giorno dell'indipendenza abbiamo voltato le spalle al Piano di Pace Saudita
Quest'anno siamo veramente indipendenti : abbiamo deciso di accogliere il vice presidente degli Stati Uniti con l'annuncio di nuove costruzioni a Gerusalemme ,umiliato l'ambasciatore di Turchia, boicottato il presidente del Brasile, la Knesset ha sabotato le relazioni con l'Unione europea attraverso una legge che limita le donazioni per i diritti umani, il governo ha deciso di definire Patrimonio dell'umanità" i luoghi sacri nei TO.Gli estremisti che si sono riuniti a Massada avevano deciso in maniera indipendente, circa 2.000 anni fa, di suicidarsi. Da allora, il termine "indipendenza" ha acquisito un significato più complesso .Nella moderna società occidentale, l'indipendenza non vuol dire la libertà di fare ciò che si vuole.Governi responsabili, come le persone adulte, devono trovare il giusto equilibrio tra il particolare e il globale. Le politiche riflettono una forma di compromesso tra gli interessi della propria comunità e gli interessi della comunità internazionale e regionale.Sessantadue anni dopo che Israele ha dichiarato l'indipendenza, il governo decide che è giunto il momento di annettere Ariel, Ma'aleh Adumim e la Valle del Giordano -Anche quest'anno, i cittadini hanno il diritto di celebrare la Giornata di Gerusalemme , l'unica capitale al mondo che non ospita un ambasciata. Sixty-two years after Israel declared independence, its right-wing government is entitled to decide that the time has come to annex Ariel, Ma'aleh Adumim and the Jordan Valley - just as the Labor government did 43 years ago, when it decided to annex a sizable territory to Jerusalem. This year, too, Israeli citizens are entitled to celebrate Jerusalem Day in the only capital in the world that hosts not a single embassy. Benjamin Netanyahu can even propose that U.S. President Barack Obama append his list of questions to the Wye Agreement, the road map and the Annapolis Declaration. After all, Israel is an independent country. La frase vincente del 62 anno di indipendenza di Israele è senza dubbio la risposta arrabbiato del Vice Ministro degli Esteri Danny Ayalon a Obama che intende presentare il suo piano di pace. L'uomo che è stato ambasciatore di Israele a Washington ha dichiarato che in questo modo gli Stati Uniti diventano una "parte del conflitto." L'implicazione è che, al fine di rispettare l'indipendenza di Israele, l'amministrazione americana è tenuta ad accettare per sempre l'occupazione israeliana e a ignorare gli insediamenti. Gli Stati Uniti non sono una "parte del conflitto" solo quando Israele richiede armi, sanzioni contro l'Iran o un veto a risoluzioni spiacevoli presso le Nazioni Unite. Sembrava che Netanyahu avesse capito il giusto equilibrio tra la visione del mondo particolarista che condivide con la maggior parte dei membri del suo governo e le posizioni delle grandi potenze del mondo. Nel suo discorso di Bar-Ilan University aveva parlato di due stati per due popoli ,riconoscendo che l'indipendenza di Israele non sarà completa fino a quando i palestinesi non avranno il loro proprio stato indipendente. Invece, il governo Netanyahu ha attuato il punto di vista della maggioranza della Knesset israeliana indipendente, che sostiene la politica degli insediamenti nella West Bank ,la stretta ebraica su Gerusalemme Est., rifiutando di considerare le pressioni provenienti dall'estero, Netanyahu ha ancora una volta trasformato la diaspora ebraica in un esercito di difesa contro la potenza delle nazioni del mondo. Il leader di " Israele "indipendente" ha trasformato attivisti ebrei in "parti in conflitto" tra il suo governo e l'amministrazione americana (noi, ovviamente, siamo autorizzati a immischiarci nella politica americana). Quest'anno in occasione del Giorno dell'Indipendenza , come è ogni anno, dal marzo 2002, Israele sta approfittando della sua indipendenza per voltare le spalle alla pace araba. Anche quest'anno, si sta ignorando un piano che porterebbe alla normalizzazione in cambio di un ritiro dai territori occupati, concordando una giusta soluzione al problema dei profughi palestinesi in conformità con la Risoluzione dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite 194. E che significato hanno le meravigliose parole della Dichiarazione di Indipendenza oggi: "Dobbiamo tendere la mano a tutti gli Stati vicini e ai loro popoli in un'offerta di pace e di buon vicinato, stabilire legami di cooperazione e di aiuto reciproco Lo Stato d'Israele è pronto a fare la sua parte in uno sforzo comune per il progresso di tutto il Medio Oriente ". ?What would the fathers of Zionism have said had the Arabs (with the support of all Muslim countries) presented them with such a proposal 62 years ago? And what significance do the wonderful words of the Declaration of Independence have today: "We extend our hand to all neighboring states and their peoples in an offer of peace and good neighborliness, and appeal to them to establish bonds of cooperation and mutual help with the sovereign Jewish people settled in its own land. The State of Israel is prepared to do its share in a common effort for the advancement of the entire Middle East." E 'vero abbiamo il diritto di sostituire la mano tesa con una mano che scava le fondamenta per ulteriori avamposti e più tombe.Dopo tutto, siamo indipendenti. Buone vacanze. allegato Israele e il piano sauditaThis Independence Day, Israel still turning its back on the Arab ...


Commenti

Post popolari in questo blog

Il probabile sabotaggio di Nord Stream e altre notizie interessanti Vedi Cartina

Rapporto OCHA 30 agosto – 12 settembre 2022

Haaretz e Times of Israel : L'Italia si sposta a destra . Fascismo o non fascismo?

Amira Hass : Decine di soldati sono entrati in un villaggio palestinese nel cuore della notte per un “Tour Selichot”