Coloni israeliani danneggiano orto, sistema d'irrigazione e recinto nel villaggio di Um Al Kher


Coloni Israeliani danneggiano un campo di proprietà palestinese a Um Al Kher, un villaggio beduino situato presso l'insediamento di Karmel, nelle colline a sud di HebronDurante la notte tra il 28 e il 29 luglio 2010, un
palestinese si è svegliato a causa dei rumori provenienti dall'orto di sua proprietà, situato nella valle sotto casa. Nonostante il terreno fosse recintato, l'agricoltore ha pensato che degli animali si fossero introdotti nell'appezzamento. Una volta raggiunto il recinto, il proprietario ha scorto alcuni coloni che camminavano nel campo, ma non si è avvicinato ulteriormente temendo che questi fossero armati.Solo la mattina successiva, il 29 luglio, dopo un'ispezione, l'agricoltore ha notato che gli ortaggi erano stati danneggiati e sradicati, i tubi usati per l'irrigazione divelti e tagliati e un lato del recinto completamente distrutto.L'appezzamento danneggiato, che misura circa 1 dunum (0,5 acri) fornisce ortaggi che rappresentano la principale fonte economica e di sostentamento per tutta la comunità beduina di Um Al Kher composta da circa 85 persone di cui 30 bambiniQuando i volontari di Operazione Colomba sono arrivati sul posto, verso le 14:30, il proprietario del terreno non era presente perché si era appena recato alla stazione di polizia di Kiryat Arba per sporgere denuncia, anche se la moglie ha dichiarato che tutta la famiglia a riguardo è molto scettica perché negli anni hanno presentato diverse denunce senza mai ricevere giustizia.Un beduino del villaggio vicino di casa ha dichiarato “ E' il quarto attacco nei confronti di questo campo negli ultimi 2 anni. Abbiamo costruito il recinto meno di un anno fa proprio per preservare gli ortaggi dai danneggiamenti da parte dei coloni, come già successo molte volte in passato”Questo attacco alla proprietà, che colpisce direttamente i mezzi di sostentamento dell'intera comunità beduina, è solo l'ultimo di una lunga serie di continue provocazioni da parte dell'esercito e dei coloni israeliani a danno delle comunità palestinesi delle colline a sud di Hebron che, in risposta, hanno intrapreso una strategia di resistenza nonviolenta.Solamente nell'ultimo mese i beduini del villaggio sono rimasti senz'acqua per sei giorni consecutivi perché i coloni, gli unici ad avere accesso all'impianto di distribuzione dell'acqua, hanno chiuso il rubinetto che fornisce acqua a Um Al Kher. I settler, la violenza, l'impunità, il fondamentalismo e il terrorismo israeliano


Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Combatants for Peace : portano l'acqua ai Palestinesi di Hebron, arrestati. Il teschio come simbolo dell'esercito Testimonianza di Mossi Raz