Leah Rabin, vedova di Yitzhak Rabin, definì" Nightmare", "mostruoso", "corrotto " e "bugiardo" il primo ministro Benjamin Netanyahu



Sintesi personale
Leah Rabin, vedova di Yitzhak Rabin, definì" Nightmare", "mostruoso", "corrotto " e "bugiardo" il primo ministro Benjamin Netanyahu in una lettera da lei indirizzata ad un vecchio amico e ottenuta recentemente da Haaretz.Nel novembre 1998, circa due settimane dopo il terzo anniversario dell'assassinio, Leah ha scritto: "Spero, prego, che i giorni di questo governo siano contati . Benjamin Netanyahu è un individuo corrotto, un bugiardo che sta rovinando tutto ciò che è buono nella nostra società. ".In November 1998, about two weeks after the third anniversary of the assassination, Leah wrote: "I hope, pray, that the days of this government are numbered. Benjamin Netanyahu is a corrupt individual, a contentious liar who is ruining everything that is good about our society. He is breaking it to bits, and in the future, we will have to rebuild it all over."
Nel marzo 1999, scrisse "Noi tutti vogliamo che questo incubo termini , che questa mostruosità chiamata Netanyahu finisca, perché ha esaurito la nostra pazienza molto tempo fa." Si augurava una vittoria laburista nelle elezioni del 1999 ed esprimeva dolore per la creazione di un nuovo partito, il partito di centro al quale era iscritta la figlia di Rabin, Dalia Rabin-Pelossof, .Ehud Barak vinse e Rabin-Pelossof divenne vice-ministro nel governo Barak. Ma nelle elezioni di quest'anno, il figlio del Rabin ', Yuval Rabin, finanziato con fondi pubblici da Netanyahu, si è schierato contro Barak Leah ha anche sottolineato nelle sue lettere che il marito si era sempre opposto agli insediamenti e aveva sostenuto il ritiro dalla Cisgiordania.

Commenti

Post popolari in questo blog

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Tom Pessah : Chi ha combattuto nel 1948? Un libro sfata l'usuale narrazione

Yuval Harar : . La soluzione a tre classi .

Odeh Bisharat : l nuovo antisemitismo israeliano: un ginocchio sul collo di un vecchio