Akiva Eldar : Se fossi un palestinese


Sintesi personale

Sintesi personaleSe fossi un palestinese dichiarerei guerra a tutti i gruppi terroristici e riconoscerei la Dichiarazione di Indipendenza di Israele del 14 maggio 1948,a condizione che tutti i principi dello Stato venissero estesi ai territori controllati dallo Stato ebraico. La soluzione di due Stati per due popoli ha poco valore finché esso non è accompagnato da un accordo, anche in linea di principio, sul confine che li separa Purtroppo, il primo ministro ebreo ora chiede i palestinesi di riconoscere lo Stato di Israele come stato del popolo ebraico cancellando il confine in un sol colpo. Secondo il principio di reciprocità, che è sempre stato caro a Netanyahu, tutti i palestinesi, come tutti gli ebrei, sono invitati a costruire le loro case a partire da adesso in qualsiasi punto tra il mare e il fiume Giordano. (...)Se fossi un palestinese, firmerei l'articolo nella Dichiarazione d'Indipendenza dove lo stato degli ebrei promette di collaborare con le istituzioni ed i rappresentanti delle Nazioni Unite per garantire l'attuazione delle decisioni del 29 novembre 1947 :Gerusalemme, Betlemme e dintorni sotto il controllo delle Nazioni Unite. (...) se io fossi un palestinese vorrei adottare la Dichiarazione di Indipendenza per il popolo arabo residente in Israele e mantenere la pace contribuendo alla costruzione del Paese sulla base della piena cittadinanza e di un'adeguata rappresentanza in tutte le sue istituzioni La Dichiarazione di Indipendenza, afferma che lo Stato di Israele si adopererà per sviluppare il paese a beneficio di "tutti i suoi abitanti", e sarà basato su principi di "libertà, giustizia e pace". Si promette anche la parità di diritti sociali e politici per tutti i suoi cittadini, indipendentemente dalla religione professata, dalla razza e dal sesso . Ciò significa che tutti, compresi i palestinesi, hanno gli stessi diritti e sono cittadini dello Stato del popolo ebraico Se fossi un palestinese, vorrei smontare la fiction chiamato "Autorità palestinese", e il termine chiamato "il processo di pace" (...) Tra 100 anni, se non prima,l' arabo sarà la lingua dominante dello stato del popolo ebraico. Netanyahu è fortunato che i palestinesi, così come anche molti israeliani, condividano la lingua di Ehud Barak che in un momento di sincerità,disse "Se fossi un palestinese farei parte di un gruppo terroristico " If I were a Palestinian - Haaretz Daily Newspaper | Israel News

Yossi Sarid / If you (or I) were Palestinian - Haaretz Daily ...


Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Combatants for Peace : portano l'acqua ai Palestinesi di Hebron, arrestati. Il teschio come simbolo dell'esercito Testimonianza di Mossi Raz