Parroco di Gaza: lo zoo di gaza



La situazione è più calma adesso, più calma rispetto a ieri, almeno. Non udiamo il suono di aerei sopra di noi, né quello di missili, ma la tragedia continua. Le famiglie bloccate nel sud della Striscia, principalmente nel quartiere di Tal el Hawal, teatro di forti scontri ieri, stanno cercando di scappare. Raccontano che gli israeliani hanno occupato numerosi edifici dopo averli bombardati. Da questi edifici prendono di mira non solo militanti di Hamas, ma anche civili. Queste case appartenevano a palestinesi che hanno dovuto fuggire. Molti padri di famiglia sono stati presi prigionieri. Il mio autista ha perso il fratello, la moglie e due figli. Un altra mia funzionaria ha perso il marito. Abbiamo cercato di chiamare anche le scuole, dove bambini sono rimasti feriti. Tutti coloro che abbiamo conatattato parlano di orrore e distruzione. Nella scuola della parrocchia ho ospitato alcuni insegnanti musulmani che hanno perso le loro famiglie. Abbiamo dato loro un letto, cibo e coperte. Sono rattristato perchè non possiamo dare loro ciò che vorremmo, i rifornimenti sono tagliati, vorrei comprare altri letti ma dove, dato che tutto è chiuso?.Continua qui

Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Alberto Negri: L’«anglosfera» fa fuori anche Fincantieri