Karim Sadjadpour: attacco all'Iran aggraverebbe la situazione politica, economica

Sintesi personale (solo elementi essenziali)

Karim Sadjadpour: Iran doesn't want to bomb Israel, just vote it out of existence

1

)Una conoscenza approfondita della figura di Ali Khamenei ed del suo punto di vista verso lo Stato ebraico , dovrebbe dissuadere i leader israeliani all'’uso della forza contro l’Iran. il conflitto Israele-palestina caratterizza la maggior parte dei suoi discorsi,ed ha come elemento centrale, oltre il disprezzo verso lo Stato ebraico, il concetto della resistenza armata come preludio di una soluzione politica "I sionisti non hanno rinunciato neanche a un solo metro quadrato di territorio occupato e non potranno mai farlo in futuro." e questo giustifica il suo sostegno Parlando a un gruppo di musulmani religiosi, due anni fa, Khameneini ha dichiarato , "Noi crediamo che non sia nè logico nè ragionevole gettare gli ebrei in mare, né mettere a ferro e a fuoco il territorio palestinese Abbiamo suggerito che tutti i nativi palestinesi, siano essi musulmani , Cristiani o ebrei, possano partecipare a un referendum generale davanti agli occhi del mondo e decidere in merito a un governo palestinese. Qualsiasi governo risulterà da questo referendum sarà un governo legittimo ".Un attacco israeliano : La vUalutazione di tale strategia dovrebbe costringere Israele a porre in discussione l’opzione militare in quanto un attacco:1 aumenterebbe il prestigio iraniano presso il mondo musulmano,sarebbe visto come l’ unico Stato che coraggiosamente sfida il Grande Satana e il piccolo Satana. e,anche hamas e gli hezbollah ne uscirebbero rafforzati 2 determinerebbe conseguenze nefaste sull’economia. Quando il vice primo ministro Shaul Mofaz si dichiarò favorevole alla guerra iraniana,il prezzo del petrolio salì vertiginosamente e l’Iran guadagnò circa 10 miliardi3 radicalizzerebbe gli elementi più estremisti della società iraniana Con il pretesto della sicurezza nazionale ogni opposizione sarebbe repressa, mentre ,allo stato attuale, le ambizioni nucleari sono ambigue, in caso di attacco le ali più fanatiche potrebbero usare il deterrente del nucleare4 ci sarebbero ripercussione anche sull’opinione pubblica che finora non ha prestato molta attenzione al conflitto israeliano-palestinese L'Iran non ha confini con Israele, nessun problema di profughi palestinesi, ha una lunga storia di tensioni con il mondo arabo, e la più grande comunità ebraica del Medio Oriente vive in questo stato Si creerebbe ,conseguentemente, un sentimento popolare di ostilità nei confronti di Israele che 29 anni di propaganda non sono riusciti a creare. Ahmad Batebi, un leader di spicco tra gli studenti, fuggito negli Usa, ha dichiarato che in caso di guerra , egli potrebbe tornare a difendere il suo paese



2 Iran; Generale Usa: attacco Israele avrebbe conseguenze gravi

Washington, 8 lug. (Ap) - Un attacco militare israeliano contro l'Iran per bloccare le velleità di Teheran sull'arma nucleare è sempre all'ordine del giorno ma potrebbe avere conseguenze gravi ed imprevedibili, ha ammonito il capo degli stati maggiori riuniti statunitense, ammiraglio Mike Mullen. "La risposta di un paese attaccato mi preoccupa", ha affermato Mullen. "E' veramente una strada da non imboccare, da evitare con tutti i mezzi possibili", ha aggiunto l'ammiraglio, spiegando che l'Iran potrebbe dotarsi dell'arma nucleare nel giro di tre anni. Domenica, il vicepresidente americano Joe Biden aveva dichiarato che gli Stati uniti non avrebbero posto ostacoli ad Israele se il governo dello stato ebraico avesse giudicato necessaria un'azione militare per eliminare la minaccia nucleare iraniana. Ma ieri interpellato dalla Cnn per sapere se gli Stati Uniti avessero dato il via libera a Israele per un eventuale attacco contro l'Iran, il presidente degli Stati uniti Barack Obama ha risposto "assolutamente no. E' molto importante, sono quanto più chiaro possibile" su questo argomento. "Il vicepresidente Joe Biden lo ha detto categoricamente: non possiamo dettare ad altri Paesi la condotta da tenere in materia di sicurezza", ha sottolineato l'inquilino della Casa Bianca, da Mosca. Fcs
Iran; Generale Usa: attacco Israele avrebbe conseguenze gravi

Commento: finalmente qualcuno che ragiona

3 Ex capo del Mossad: attaccare l'iran avrebbe ripercussioni su di noi per almeno 100 anni

Sintesi personale solo elementi essenziali L'ex capo del Mossad , Ephraim Halevy ,in un'intervista al Time, ha dichiarato che un attacco israeliano contro l'Iran" potrebbe avere un impatto su su di noi per i prossimi 100 anni "mentre un attacco iraniano avrebbe conseguenze minime visto che i missili possono essere intercettati dal sistema difensivo antimissile. Secondo alcuni funzionari che invitano alla cautela, bombardare una moltitudine di obiettivi nascosti in Iran comporta enormi rischi e ricompense incerto Report: Ex-Mossad chief says strike on Iran could 'affect us for 100 years'

Report: Ex-Mossad chief says strike on Iran could 'affect us for 100 years'


Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Sophia Goodfriend : Quando il discorso politico palestinese è "incitamento". Mohammad Kana'neh

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Combatants for Peace : portano l'acqua ai Palestinesi di Hebron, arrestati. Il teschio come simbolo dell'esercito Testimonianza di Mossi Raz