G.Levy :un giornalista israeliano può andare in Siria e in Iran,ma non a Gaza

SINTESI breve dell'articolo originale
E' trascorso un anno dall'ultima volta che ci siamo recati a Gaza per documentare l'uccisione della mæstra d'asilo Najweh Khalif davanti i suoi bambini .Ora la striscia di Gaza è stata completamente chiusa ai reporter israeliani perchè l'Idf e i Servizi segreti la considerano un '"entità ostile"
Un giornalista israeliano può viaggiare in Siria,in Iraq ed in Arabia Saudita, ma non a Gaza., dove nessuno può documentare la situazione esistente. , è anche vero che ai lettori non interessa conoscere tale realtà, nè all'esercito interessa farla conoscere .Non si pone il problema della libertà di informazione nè l'Alta Corte di Giustizia,nè l'Associazione dei diritti civili, Potrebbe essere una misura comprensibile per breve tempo, ma fino a quando durerà?Nessuno protesta Nel passato ci siamo recati nei TO firmando una dichiarazione in base alla quale ci assumevamo la responsabilità personale e professionale di questa nostra scelta,ora non più. E' assurdo che i giornalisti stranieri possano recarsi a Gaza e, conseguentemente,noi ' siamo informati da loro di quanto sta accadendo. E' difficile capire il perché di questa scelta israeliana tanto più che i corrispondenti esteri confermano che Gaza è molto più sicura ora di un anno fa e Hamas ci garantirebbe protezione . Ma se noi siamo qua come possiamo sapere se ciò è vero?

2 Benjamin Barthe - Le Monde
Per i giornalisti israeliani, la striscia di Gaza non è mai stata un territorio così lontano. Che essi siano ebrei o arabi, da un anno l’esercito di Tel Aviv gli impedisce di entrarvi, per ragioni di "sicurezza"
Continua qui

Commento. e se verrà decisa l'invasione di Gaza o la guerra all'iran,la striscia sarà chiusa anche ai media stranieri , temo, per motivi di sicurezza. Così la vergognosa prigione a cielo aperto si trasformerà in una tomba palestinese ?. Ha ragione G. levy a preoccuparsi Il nostro silenzio è indecente. Facciamo circolare, per favore, l'appello degli ebrei italiani






Commenti

Post popolari in questo blog

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Alberto Negri: L’«anglosfera» fa fuori anche Fincantieri