G.LEVY:la cinica strategia dei settler


SINTESI

Non c'è altro insediamento ,come nella città dei Patriarchi, dove l'assenza della verità e la violenza siano così brutalmente evidenti .Qui il terrore contro i palestinesi costituisce una pratica quotidiana insegnata diabolicamente fin dalla nascita.Il non aver sradicato i settler di Hebron è stato un crimine che pagheremo tutti in Israele . 3000 militari sono stati impiegati per una finta evacuazione dinanzi a una finta resistenza.Contemporaneamente allo sgombero si stanno costruendo centinaia di case nei TO:è proibito occupare due appartamenti nel mercato,ma è permesso tutto il resto,questa è la morale del Governo? .Con una cinica strategia i settler hanno creato una rete di intimidazione e agli israeliani hanno inviato questo messaggio: vedete come è difficile evacuare due famiglie,pensate a quanto sarebbe difficile far sgomberare migliaia di settler in Cisgiordania. Questa tecnica sta funzionando,aggravata anche dall'insubordinazione dei militari e ,non a caso, il governo sta proponendo lo scambio di territori vista "l'impossibilità" di smantellare migliaia di settler.In realtà nulla è cambiato per i palestinesi:una genuina pulizia etnica li ha privati delle case e delle attività economiche condannandoli ad una vita di umiliazione e di povertà.Dinanzi a tale arrogante prevaricazione , è sconcertante l'indifferenza degli israeliani,scossi solo dal rifiuto dei soldati, in realtà si comincia a pensare: sarà impossibile evacuare i settler
ARTICOLO

Commenti

Post popolari in questo blog

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Alberto Negri: L’«anglosfera» fa fuori anche Fincantieri