Gaza : mia madre è alla fine ed io non posso passare

Mia madre è alla fine e io non posso passare la frontiera.Mia madre è all'ospedale in questo momento. Sta molto male. E' entrata tre giorni fa e io non la posso raggiungere.Torno da un viaggio di 45 giorni negli USA. Per tutta la nazione e in ogni discorso ho raccontato al pubblico la nostra sofferenza, vivendo in questa grande prigione di nome Gaza. Gli ho raccontato della chiusura delle frontiere e dei pazienti che stanno morendo in attesa di poter passare.Le frontiere sono chiuse da più di cinque settimane, 28 pazienti sono morti mentre attendevano di passare per il valico di Rafah, l'unico tra Gaza e l'Egitto. Tutte le altre uscite sono completamente sigillate dall'esercito di israele. La frontiera è stata aperta 70 volte quest'anno.Ora si tratta della mia storia personale, come delle storie quotidiane di 1,4 milioni di persone che a Gaza vivono sotto assedio ed occupazione, povertà, mancanza di risorse, uccisioni, sparatorie, violenza, eccetera. Non posso passare alla frontiera, non posso attraversare il valico di Rafah. Ho un disperato bisogno di essere vicina a mia madre. Ho un disperato bisogno di aiutarla, di fare tutto il possibile per lei. Di dirle 'ciao mamma'.Sono sempre stata presente per i miei pazienti e molte altre persone, per aiutare e cercare di alleviare le loro sofferenze. Nelle sue ultime ore non posso essere lì, le mie mani sono legate. Nessuno mi aiuta, non posso fare niente, devo solo aspettare, aspettare, aspettare. Ho la gola secca, i miei occhi sono pieni di lacrime.E' ingiusto, inumano. E' l'occupazione. Come potrebbe mai diventare qualcosa di corretto ed equo, se è principalmente basata sull'ingiustizia, l'aggressione e la crudeltà?Chi può aiutarmi a tornare a casa? Io devo essere a casa, vicina a mia madre quando arriverà il suo ultimo momento.Ciao mamma, spero che tu possa trovare la pace, la pace che non abbiamo a Gaza.Con amore e solidarietàMona ElFarraDomenica, 15 Luglio 2007

http://fromgaza.blogspot.com/2007/07/my-mother-is-in-her-last-moments-and-i.html

tradotto da

Commenti

Post popolari in questo blog

Il prigioniero Zakaria El Zebedi invia un messaggio tramite i suoi avvocati agli israeliani: ′′ Da Facebook ( in ebraico e inglese)

Zuheir Dolah : ha 76 anni e resiste da anni al tentativo di confisca israeliana. La storia di Hayel Mahmoud Bisharat ,

Yuval Harar : Esame per Yom Kippur, giustizia e fedeltà tribale, etica e interesse

Alberto Negri: L’«anglosfera» fa fuori anche Fincantieri