HO FILMATO UN POGROM DI COLONI.ORA I MEDIA ISRAELIANI MI STANNO DIFFAMANDO

 Visualizzare l'occupazione: mappe-video-grafici

Basil al-Adraa. (Yuval Abramo)

Il tentativo di Channel 12 di incastrarmi per aver appiccato un incendio durante un pogrom di coloni fa parte di uno sforzo disperato per impedire ai palestinesi di documentare la violenza dell’occupazione.

DiBasil al-Adraa 6 ottobre 2021

Sono nato in un piccolo villaggio palestinese nella Cisgiordania occupata chiamato a-Tuwani da genitori che resistono entrambi attivamente all’occupazione israeliana. Nella mia regione, Masafer Yatta nelle colline a sud di Hebron, l’esercito israeliano si rifiuta di collegare i nostri villaggi all’acqua e all’elettricità, e i soldati vengono ogni settimana per distruggere le nostre case per spingerci a lasciare la nostra terra. Affrontiamo frequenti violenze da parte di coloni israeliani estremisti dai vicini avamposti di insediamento. Proprio la scorsa settimana, i coloni si sono scatenati nel villaggio di Mufagara, rompendo finestre, ribaltando auto e lanciando pietre, una delle quali ha colpito e fratturato il cranio di un bambino di tre anni.

“Ero a Mufagara la scorsa settimana, per documentare l’attacco. Questa non è una novità per me: ho documentato le violazioni dei diritti umani da parte di soldati e coloni israeliani per diversi anni come giornalista.

Negli ultimi giorni, tuttavia, sono diventato il bersaglio di una campagna di Channel 12, il canale di notizie più popolare di Israele, nonché di coloni e soldati, tutti basati su notizie false e bugie. Martedì sera, il giornalista di Channel 12 Ofer Hadad ha mandato in onda un breve segmento in cui affermava che, durante il pogrom dei coloni su Mufagara la scorsa settimana, avevo dato fuoco a una casa palestinese nel tentativo di incastrare i coloni. Il video, che è stato girato da una telecamera attaccata all’uniforme del soldato, mostra il soldato che si avvicina a me e mi accusa di aver dato fuoco a una casa per poi incolpare “gli ebrei”.

Questa è una bugia. Come si vede in un video che ho girato dopo l’attacco, l’incendio è stato causato da un candelotto lacrimogeno sparato dai soldati israeliani contro i residenti palestinesi del villaggio. Inoltre, non c’erano case sulla scena dell’incendio, solo una catasta di legna.

Ecco cosa è realmente successo: ho visto l’incendio e ho iniziato a filmarlo, poi ho chiamato i residenti a prendere l’acqua per estinguerlo. Due soldati israeliani hanno aiutato a spegnerlo, ma poi è passato un ufficiale dell’IDF e ha iniziato a filmarmi, accusandomi di aver causato l’incendio. Ho filmato lo stesso soldato nelle ultime settimane mentre assaliva gli attivisti israeliani nelle colline a sud di Hebron.

Mentre Channel 12 non mi ha nominato nel segmento, Hadad mi ha identificato in uno dei suoi tweet del video il giorno dopo la trasmissione del segmento. Non mi ha mai chiesto una risposta a nessuna delle assurde e infondate affermazioni che Channel 12 ha fatto contro di me.

Questo calvario non è solo un caso di notizie false: è un disperato tentativo di impedirmi di documentare la violenza dell’occupazione e di intimidire altri palestinesi dal fare lo stesso. Non creo “falsi video” per far far apparire male i coloni: in realtà appaiono male perché stanno commettendo crimini.

Vuoi che smetta di documentare? Ferma l’occupazione.

Basil al-Adraa è un attivista, giornalista e fotografo del villaggio di a-Tuwani nelle colline a sud di Hebron.




Ho filmato un pogrom di coloni.Ora i media israeliani mi stanno diffamando - Palestina Cultura Libertà

Commenti

Post popolari in questo blog

GIDEON LEVY - LA POLIZIA ISRAELIANA HA INVESTITO UN ANZIANO PALESTINESE CHE PROTESTAVA CONTRO L'OCCUPAZIONE, POI È FUGGITA DAL LUOGO DELL'INCIDENTE

Violetta Silvestri Territori occupati, quell’apartheid che distrugge l’ambiente

Gerusalemme: Nrc, “Autorità israeliane fermino espulsione forzata di una famiglia palestinese dalla propria casa in corso nel quartiere di Sheikh Jarrah”