Akiva Eldar : le proteste europee anti- israeliane non sono antisemite

 

 

Anti-Israelism, not anti-Semitism, voiced in Europe

Sintesi personale

Chi legge la stampa internazionale  avrebbe potuto pensare a un quadro fosco della situazione in Europa nel corso dell'ultimo mese:  parole come " pogrom "e" Notte dei cristalli "continuavano  ad apparire. La situazione attuale è stata confrontata con il periodo nazista in Germania.Il sentimento anti-israeliano è notevolmente aumentato durante l'operazione di protezione Edge nella Striscia di Gaza e si è manifestato in molte proteste in tutto il continente, ma a parte questo sentimento, c'è qualche prova che ci troviamo in una  nuova e potente onda di odio verso gli ebrei?

Il Centro Kantor per lo Studio della comunità ebraica contemporanea europea all'Università di Tel Aviv pubblica occasionalmente report sull' antisemitismo nel continente. Durante il conflitto a Gaza, il centro ha pubblicato le foto sul suo sito web che mostrano le manifestazioni contro la guerra con il titolo "foto di antisemitismo  nelle manifestazioni per Gaza (luglio-agosto 2014)."  "anti-semiti cartoons e caricature (luglio- agosto 2014). "Tra le diapositive  vi sono immagini di  manifestanti che uniscono una svastica alla  stella di David, slogan antisemiti, cartoni animati e foto  di persone che protestano contro la guerra e l'occupazione, caricature di  Benjamin Netanyahu Molti manifestanti indossano kaffiyehs  e sventolano  la bandiera palestinese . La maggior parte delle illustrazioni sono tratte da giornali e siti web dal mondo arabo.
La comparsa  di  elementi anti-ebraici come "  tornate nelle camere a gas", ha offuscato i confini tra l'antisemitismo e la critica della politica   del governo israeliano .Le manifestazioni contro il massacro di circa 2.000 abitanti di Gaza , tra cui più di 400 bambini, sono state poste accanto alle osservazioni antisemite di figure di Hamas, come Osama Hamdan , il quale ha sostenuto che gli ebrei cuociono il pane azzimo, la focaccia Pasqua, con il sangue di bambini cristiani . Più di una volta  gli ebrei di sinistra,anche quelli che si considerano sionisti , hanno partecipato a queste manifestazioni
La storia della copertina 29 sul  Newsweek magazine, con il titolo sensazionale "Exodus: Perché gli ebrei d'Europa sono in fuga Ancora una volta," si apre  sottileando l' attacco da parte di manifestanti in una sinagoga di Parigi e lo paragona alla situazione  del 1930 in Europa. L'articolo riporta che secondo un sondaggio condotto dalla Agenzia dei diritti fondamentali dell'Unione europea dalla fine del 2013, il 29% degli ebrei europei ha pensato di emigrare, mentre il 76% degli intervistati ritiene che l'antisemitismo è aumentato negli ultimi cinque anni.
  C'è stato un drammatico aumento dell'antisemitismo nel mondo e in particolare in Europa? La risposta è no  proprio sui dati del Kantor Center e del Congresso ebraico europeo pubblicato nel mese di aprile. Il rapporto registra 554 incidenti antisemiti in tutto il mondo nel 2013 L'anno precedente ne aveva documentati  686 casi. Questi episodi includono : attacchi fisici agli  ebrei e ai siti ebraici (sinagoghe, centri di comunità, scuole, cimiteri e memoriali) e proprietà privata.
Il più alto numero di incidenti in un singolo paese, 116, è stata documentato  in Francia, dove risiede  la più grande comunità ebraica europea, circa 600.000 persone, . Anche se si triplica il numero di incidenti, partendo dal presupposto che non tutti sono stati segnalati o documentati, è chiaro che si tratta di una esagerazione selvaggia per confrontare il fenomeno dell'antisemitismo  al  nazismo del 1930 o al pogrom in Russia. La destra radicale in Francia, come in Germania, in Austria e nei paesi scandinavi, ha cavalcato le onde di odio e  di paura verso le crescenti comunità musulmane più delle  ondate di antisemitismo verso le  piccole e non minaccioso comunità ebraiche.
I dati del Ministero della Aliyah e assorbimento Immigrato in effetti mostrano un aumento del numero di immigrati provenienti dall'Europa occidentale negli ultimi anni: da 3.339 nel 2012 a 4.694 l'anno successivo. Nei primi cinque mesi di quest'anno, 2.402 ebrei israeliani sono immigrati in Europa occidentale  che riflette un tasso annuo di 5.764. Questi, tuttavia, sono numeri trascurabili rispetto alla popolazione di ebrei europei occidentali  di oltre 1,1 milioni nel 2013, e lontano dalla portata dell'immigrazione russa del 1990, che  raggiunse un milione di persone. Un "esodo" sicuramente non è.
Per misurare la reale portata del fenomeno dell'antisemitismo nel mondo in generale e in Europa occidentale, in particolare, si deve evitare qualsiasi connessione a Israele in generale e all' occupazione in particolare. Il grido di "Aiuto, antisemitismo!" Distrae dal grido di "Aiuto, occupazione!" In questo contesto è interessante notare un articolo del 24 luglio di Yasmeen Serhan , uno studente americano palestinese, pubblicato sul sito +972 sotto il titolo "L'antisemitismo non ha posto in Palestina ." Serhan ha invitato i sostenitori del popolo palestinese a lottare contro ogni forma di fanatismo o di violenza verso le comunità ebraiche.Le espressioni di antisemitismo forniscono munizioni a coloro che vogliono ritrarre tutti i sostenitori della Palestina, compresi molti ebrei tra di loro, come anti-semiti.
Un legame tra il popolo ebraico e Israele nella coscienza dell'opinione pubblica mondiale associa membri delle comunità ebraiche di tutto il mondo (nel bene e nel male) alla  responsabilità per le azioni e gli errori del governo israeliano . Nel 1967 dopo la  Guerra dei Sei Giorni   giovani non-ebrei provenienti da varie nazioni si sono offerti come volontari per raccogliere le arance nei kibbutz. La cancellazione della linea verde con decine di insediamenti e avamposti, però, ha trasformato gli ebrei della diaspora, come tutti gli israeliani, in complici ddelle  ingiustizie dell'occupazione. La firma degli Accordi di Oslo aveva  trasformato Israele in una fonte di orgoglio per gli ebrei di tutto il mondo, ma le foto dei soldati israeliani a caccia di bambini in Cisgiordania e le segnalazioni di famiglie palestinesi uccisi dalle bombe sganciate dai piloti delle forze aeree israeliane. hanno trasformato Israele in un fardello sulle spalle di ogni Ebreo.
Nei prossimi articoli, esaminerò chi guadagna e chi perde dalle descrizioni esagerate del fenomeno dell'antisemitismo. Approfondirò le motivazioni di quegli elementi che gonfiano e alimentano questo fenomenoe .



Akiva Eldar
Colonnista



Commenti

Post popolari in questo blog

Comprendere la minacciosa ascesa dell'ultranazionalista partito di Israele

Nir Gontarz : I palestinesi potrebbero morire per mancanza d'acqua. 'Non posso aiutare. Sono occupato'

Haaretz: continua l'attacco a Gaza, missili in Israele e 25000 riservisti