Israele- Palestina : una settimana in foto dal 28 settembre al 4 ottobre



Prima della  protesta settimanale contro il muro,  Sabiha Abu Rahme piange vicino al monumento commemorativo per il figlio Bassem ,ucciso dall'IDF  nel 2009 durante una  protesta non violenta a Bil'in, Cisgiordania 4 ottobre 2013. (Foto: Oren Ziv / Activestills.org




Giovani lanciano   pietre contro un bulldozer militare israeliano durante la manifestazione settimanale a Kafr Qaddum, un villaggio della Cisgiordania situata ad est di Qalqiliya,  Venerdì, 4 ottobre 2013. Kafr Qaddum ha iniziato a organizzare  manifestazioni regolari dal luglio 2011, per protestare contro il blocco della strada principale  del villaggio. (Foto: Yotam Ronen / Activestills.org)

 

Attivisti palestinesi marciano sotto lo sguardo dei soldati israeliani durante la protesta settimanale contro il muro  a Bil'in, 4 ottobre 2013. (Foto: Ryan Rodrick Beiler / Activestills.org)

 


Uomo della polizia israeliana di frontiera detiene un attivista internazionale durante la protesta settimanale  a   Bil'in, 4 ottobre 2013. (Foto: Oren Ziv / Activestills.org)

 










Attivisti palestinesi e internazionali rimuovono  un cancello costruito dall'esercito israeliano che blocca la strada  tra il villaggio di Al Walaja e la città di  Beit Jala, 3 ottobre 2013. (Foto: Oren Ziv / Activestills.org)
 
 
Per la prima volta in Cisgiordania i palestinesi ritornano  nella loro terra precedentmente occupato da  un insediamento israeliano. La gente del villaggio di Burqa è tornata  a coltivare le proprie  terre dopo 35 anni, 3 ottobre 2013. Il terreno era  stato confiscato nel 1978 per finalità militari . Una pratica  comune per la creazione di insediamenti israeliani fino alla fine del 1970. Il ritorno è frutto di un'azione legale di  Yesh Din ONG. (Foto: Yotam Ronen / Activestills.org)
 

 La gente  del villaggio di Burqa vernicia  sopra i simboli ebraici impressi su  un serbatoio di acqua, 3 ottobre 2013. (Foto: Yotam Ronen / Activestills.org)

 


Con l'insediamento israeliano  di Gilo alle spalle , un prete palestinese cattolico celebra  la messa all' aperto come  forma di resistenza non violenta contro il muro di separazione israeliano, Beit Jala, Cisgiordania, 4 Ottobre 2013. Se costruito come previsto il  muro  dividerà la terra di Beit Jala   separando  un convento cattolico da un monastero e impedendo  l'accesso agli   uliveti. (Foto: Ryan Rodrick Beiler / Activestills.org)

 





Un' israeliana attivista  accende  candele a  Rothschild Boulevard  in memoria di Haim Atya, 2 ottobre 2013. Haim, 56 anni, è diventato disoccupato e non aveva   casa dopo un  grave incidente.  Dopo lo sgombero del campo tenda in Rothschild Boulevard due anni fa aveva l'abitudine di dormire fuori . E 'stato trovato morto nel giugno 2013. (Foto: Oren Ziv / Activestills.org)





Un ragazzo palestinese vende caffè ai conducenti in attesa  al checkpoint militare  tra Betlemme e Gerusalemme, Cisgiordania, 30 settembre 2013. (Foto: Ryan Rodrick Beiler / Activestills.org)

sintesi personale 

From Bil'in memorial to breaking down barriers: A week in photos September 28-October 4


Commenti

Post popolari in questo blog

Ben Caspit : Mentre i colloqui di Vienna continuano, Israele si prepara a una possibile guerra contro l'Iran, Hezbollah

Zehava Galon : La violenza dei coloni è parte integrante dell'occupazione israeliana

Haaretz : Spyware NSO israeliano trovato sui telefoni dei funzionari del Dipartimento di Stato degli Stati Uniti

Aziza Nofal : Betlemme spera nel miracolo di Natale mentre la nuova variante ferma i visitatori